Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La CENERE pubblica le nuove linee guida per contribuire ad adattare il trattamento per gli adulti più anziani con la leucemia mieloide acuta

Oggi, la CENERE ha pubblicato le nuove linee guida per aiutare gli adulti più anziani con la leucemia mieloide acuta (AML) ed i loro fornitori di cure mediche a prendere le decisioni critiche di cura, includendo se e come procedere a trattamento del cancro ed all'esigenza delle trasfusioni di sangue per quelli nella cura del centro ospedaliero.

Ogni anno, quasi 20,000 persone ricevono una diagnosi di AML. La malattia si sviluppa generalmente in gente più anziana; l'età media della diagnosi è 68. Come la generazione “del figlio del baby boom„ invecchia e l'età demografica media negli aumenti degli Stati Uniti, alle nelle raccomandazioni basate a prova per il trattamento ottimale degli adulti più anziani con la presa di AML su maggior urgenza e nell'importanza.

La società americana dell'ematologia 2020 linee guida per il trattamento della leucemia mieloide acuta recentemente diagnosticata in adulti più anziani, emanate in società con il centro del GRADO di McMaster, offre le raccomandazioni del trattamento per questa popolazione vulnerabile basata sugli esami rigorosi e sistematici di tutta la prova disponibile. Le raccomandazioni sono guidate dal principio che in tutto il corso della malattia di un paziente, la cura ottimale comprende le discussioni in corso fra i clinici ed i pazienti, continuamente indirizzando gli scopi di cura e del bilanciamento relativo del rischio-vantaggio del trattamento.

Se appropriato basato sulla pianificazione del trattamento di un paziente determinato, le linee guida raccomanda chemioterapia o altri trattamenti sopra cura complementare e terapia più-intensiva sopra meno intensivo una volta reputato tollerabile, tra altri pazienti e clinici critici comuni di domande discuta sopra la diagnosi. Considerevolmente, egualmente descrivono il vantaggio clinico delle trasfusioni palliative del globulo rosso per coloro che più non sta ricevendo la terapia antileukemic, compreso quelle nella estremità-de-vita o nella cura del centro ospedaliero. Le linee guida sono pubblicate negli avanzamenti di sangue.

Queste linee guida catturano i fornitori con le conversazioni che hanno con i pazienti recentemente diagnosticati, quasi in tempo reale. Una discussione fra il paziente ed il medico è strumentale a creare una pianificazione personale del trattamento e queste linee guida sono uniche in quanto tengono gli scopi di un paziente ed i desideri parte anteriore e centro in quella conversazione.„

Mikkael Sekeres, MD, presidenza del comitato della linea guida della CENERE AML e Direttore del programma di leucemia all'istituto del Cancro di Taussig della clinica di Cleveland

La prognosi di AML in adulti più anziani è povera. Infatti, in media, un 75enne diagnosticato con AML ha solitamente una speranza di vita misurata appena nei mesi. La prognosi per quegli fino a 10 anni più giovani è soltanto leggermente migliore, con la morte durante l'anno o due dopo la loro diagnosi. Non c'è terapia curativa e mentre i progressi sono stati realizzati nel trattamento della malattia, questa popolazione ha spesso un'alta prevalenza dei comorbidities e declino relativo all'età nella funzione dell'organo che può piombo ad una maggior probabilità delle tossicità del trattamento.

Oltre alla scarsità delle opzioni curative del trattamento ed all'alta prevalenza dei comorbidities che complicano il trattamento in questa popolazione paziente, alcuni fornitori possono essere riluttanti a raccomandare le terapie intensive, o qualunque terapia affatto, perché temono le tossicità in pazienti più anziani. Ed alcuni pazienti non possono desiderare passare il loro tempo restante apprezzato nell'ospedale.

“Riconosciamo le questioni serie che fronte di taglio dei pazienti, compreso gli effetti secondari ed i rischi di chemioterapia e di tempo nell'ospedale. Pesando queste emissioni contro i vantaggi possibili, compreso la remissione e duraturo, i pazienti possono decidere il che trattamento è coerente con i loro scopi,„ hanno detto il Dott. Sekeres.

Molte organizzazioni del centro ospedaliero non permetteranno che i pazienti ricevano le trasfusioni del prodotto di sangue, spesso per le ragioni economiche. Per i pazienti di AML nella estremità-de-vita e nella cura del centro ospedaliero, le linee guida raccomandano che le trasfusioni di sangue dovrebbero essere considerate cura complementare standard, mentre possono rispondere ai bisogni palliativi relativi alla dispnea, allo spurgo ed alla fatica profonda come pure migliorino la qualità di vita globale. Questo orientamento supporta una dichiarazione politica della CENERE a sostegno dell'assicurazione dei beneficiari del centro ospedaliero di Assistenza sanitaria statale può accedere alle trasfusioni palliative.

Le linee guida sono state emanate da un comitato di esperti nella leucemia, nell'oncologia geriatrica, nella qualità di vita, nella estremità-de-vita e nella debolezza. “Abbiamo riunito questa gamma incredibile di specialisti per esaminare ogni aspetto di cura in moda da potere essere la gente con AML autorizzata e informato mentre decidono,„ ha detto il Dott. Sekeres.

Le linee guida di AML sono il prodotto più recente di più grande iniziativa dello sviluppo della linea guida per la CENERE, che comprende un impegno all'aggiornamento tempestivo delle linee guida attuali ed allo sviluppo dei nuovi su un intervallo delle circostanze ematologiche. Nei prossimi mesi, le risorse all'aiuto nell'entrata in vigore delle linee guida si aggiungeranno al sito Web della CENERE.