Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I medici sudoccidentali di UT eliminano le disparità sociodemografiche in malati di cancro testicolari

Offrendo lo stesso livello di cura e di competenza a due popolazioni molto differenti, i medici sudoccidentali di UT potevano eliminare le disparità sociodemografiche nella sopravvivenza e la ricorrenza del cancro valuta veduto tipicamente nazionalmente in malati di cancro testicolari.

Un nuovo documento che sembra nel Cancro del giornale riferisce che uomini curati per cancro testicolare ad un ospedale del netto di pubblica sicurezza (ospedale commemorativo di parco) e ad un centro di cura terziario accademico (centro medico sudoccidentale di UT) ha avuto gli stessi risultati.

Era realmente incoraggiante verificare che questi uomini stiano curandi basati sulle loro caratteristiche di malattia, non su cui sono o sul che ospedale stanno curandi. Non fa - e non debba - importa se siete nero, bianco, o ispano, ricco o povero, Assicurati o non assicurato.„

Aditya Bagrodia, MD, guida di studio e assistente universitario, dipartimento di urologia, centro medico sudoccidentale di UT

I fattori sociodemografici che comprendono la corsa, il reddito, lo stato dell'assicurazione sanitaria, lo stato di immigrazione e la formazione tutti sono stati indicati per svolgere un ruolo nella rilevazione, nel trattamento e nella sopravvivenza di molti tipi di cancri. Il cancro testicolare, che pregiudica i 9.000 uomini stimati all'anno negli Stati Uniti, è diagnosticato tipicamente quando i pazienti sono nel loro 30s.

“Questi giovani ottengono spesso imbarazzanti circa i loro sintomi e poi ritardano entrare essere veduto per altre ragioni - non possono mancare il lavoro, non hanno assicurazione, sono si sono preoccupati per essere deportatoe,„ dice Bagrodia, un membro del centro del Cancro di Harold C. Simmons Comprehensive di UTSW.

Inoltre, dice, gli uomini dai gruppi socioeconomici più bassi tendono ad essere curati ai più piccoli ospedali della rete di sicurezza, in cui medici non potrebbero vedere molti casi di cancro testicolare o avere una conoscenza di con le linee guida correnti del trattamento quanto sono medici ai grandi ospedali accademici.

Bagrodia ed i suoi colleghi che trattano il cancro testicolare a UT sudoccidentale egualmente curano i pazienti con cancro testicolare all'ospedale commemorativo di parco, l'ospedale pubblico nella contea di Dallas.

Nel corso delle riunioni pluridisciplinari del gruppo, il gruppo di medici - compreso gli urologi, gli oncologi, i radiologi, gli oncologi di radiazione ed i patologi - esamini simultaneamente i casi pazienti da entrambe le posizioni. Gli stessi clinici girano fra gli ospedali per fornire in persona si preoccupano ed ambulatori.

Il nuovo studio ha seguito 201 paziente diagnosticato con cancro testicolare fra 2006 e 2018; 106 sono stati trattati al parco e 95 a UT sudoccidentale.

In media, i pazienti di parco erano più giovani (29 contro 33), più probabile essere latino-americano (79 per cento contro 11 per cento), meno probabile essere Assicurato (20 per cento contro 88 per cento), più probabile ad in primo luogo sono veduti nel pronto soccorso piuttosto che da un medico di pronto intervento (76 per cento contro 8 per cento) e stavano avvertendo i sintomi più di due volte così molto prima di cura di ricerca (65 giorni contro 31 giorno).

Malgrado queste differenze, lo studio ha indicato che i gruppi sono stati curati similmente. Gli uomini al parco hanno ricevuto un orchiectomy - rimozione chirurgica del testicolo che è il trattamento prima linea per cancro testicolare - all'interno di una media dell'un giorno dopo la diagnosi.

Questa media era dei quattro giorni per i pazienti di UTSW. Per superare alcune delle barriere socioeconomiche al parco, il gruppo mobilizza rapido i medici pertinenti e gli assistenti sociali per assicurarsi i bisogni completi dei pazienti sono incontrati.

E dopo il orchiectomy iniziale, i pazienti al parco e UTSW erano ugualmente probabili ricevere altri trattamenti della chirurgia e della chemioterapia, secondo la fase del loro tumore.

“Se avete cancro testicolare metastatico che completamente non è trattato dalla chemioterapia, il livello di cura è di eseguire un ambulatorio molto complesso,„ dice Bagrodia.

“Molti più piccoli ospedali - se comunità o rete di sicurezza - non faccia quello perché non hanno esperienza dell'ambulatorio. Così eravamo felici di indicare che i nostri pazienti ottengono quella chirurgia alle tariffe uguali fra gli ospedali.„

Non c'era differenza statistica fra la tariffa di ricorrenza di cancro in pazienti inizialmente diagnosticati con la malattia della fase iniziale: 4,7 per cento dei pazienti al parco e 6,3 per cento dei pazienti a UTSW hanno avvertito la ricorrenza.

Quattro pazienti al parco (4 per cento) sono morto durante il periodo di tempo, mentre nessuno a UTSW sono morto, ma la differenza non erano statisticamente attribuibili all'ospedale, invece non sono stati collegati alla fase di cancro quando i pazienti sono stati diagnosticati.

Alcuni fattori ancora hanno differito fra i gruppi pazienti. Le tariffe di attività bancarie dello sperma e della protesi testicolare (entrambe le opzioni costose per gli uomini che passano con il trattamento del cancro testicolare) erano più basse al parco. La conformità valuta fra gli uomini - quanto probabilmente erano di prendere gli appuntamenti di seguito - egualmente era più bassa nel gruppo di parco.

Bagrodia dice la nuova sottolineatura di dati quanto di una differenza può fare per sperimentare i clinici - chi vedono un grande volume di casi rari - che lavorano agli ospedali della rete di sicurezza e con gli ospedali che avrebbero tipicamente meno esperienza di queste circostanze.

Molti centri medici accademici importanti già hanno ospedali affiliati della rete di sicurezza, precisa, ma ci sono modi ampliare questa idea ancora ulteriore.

“Se è per cancro, il diabete refrattario, o l'infarto, penso avendo meccanismi per assicurarsevi per avere il diritto la competenza e clinici commessi, fa una grande differenza ai pazienti,„ dice Bagrodia, che è egualmente uno studioso della famiglia di Dedman nella cura clinica.