Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Altri moduli dei trattamenti sono efficaci quanto gli opioidi per le lesioni osteomuscolari acute

Due nuovi esami di prova si sono riferiti alle lesioni osteomuscolari acute come gli sforzi e le distorsioni suggeriscono che altri moduli dei trattamenti siano efficaci quanto gli opioidi ed abbiano meno rischio di danno ai pazienti.

I dettagli degli esami e delle meta-analisi sistematici, piombo dalla McMaster University, sono pubblicati oggi negli annali di medicina interna.

I primi fuochi dell'articolo sui preannunciatori di uso prolungato dell'opioide che segue prescrizione iniziale per le lesioni osteomuscolari acute in adulti.

I ricercatori hanno condotto un esame e una meta-analisi sistematici degli studi d'osservazione in MEDLINE, in EMBASE, nel Web di scienza e nello studioso di Google dall'inizio fino a gennaio 2020.

Sulla base di 13 studi con 13,3 milione partecipanti, la prevalenza globale di uso prolungato dell'opioide per le popolazioni ad alto rischio, quali i pazienti che ricevono i vantaggi della compensazione dei lavoratori, reclami di affari dei veterani, o i pazienti con i tassi alti di sostanza usano i disordini, era 27%. Nel frattempo, la prevalenza fra la popolazione in genere era 6%.

“Gli opioidi frequentemente sono prescritti per le lesioni osteomuscolari acute e possono provocare l'uso a lungo termine e la conseguenza nuoce a,„ ha detto John Riva, autore corrispondente dell'esame di prova e un professore clinico di aiuto nel dipartimento della medicina di famiglia a McMaster.

Gli obiettivi potenzialmente importanti per diminuire le tariffe di uso persistente dell'opioide stanno evitando prescrivendo gli opioidi per questi tipi di lesioni ai pazienti con disordine passato o corrente di uso della sostanza e, una volta prescritti, limitando durata a sette giorni o a di meno ed alle dosi più basse.„

John Riva, autore corrispondente di studio ed il professor clinico di aiuto, dipartimento della medicina di famiglia, McMaster University

Il secondo articolo azzera dentro sulla gestione di dolore acuto dalle lesioni osteomuscolari arretrate non basse.

Gli anti-infiammatori non steroidei attuali (NSAIDs), seguiti da NSAIDs orale e poi da acetaminofene, hanno mostrato il vantaggio più in modo convincente e più attraente al rapporto di danno per i pazienti con dolore acuto dalle lesioni osteomuscolari arretrate non basse.

Nessun opioide ha raggiunto il vantaggio maggior di NSAIDs e gli opioidi hanno causato il la maggior parte nuoce, detto a Jason Busse, che era il ricercatore principale per gli esami di prova. È un professore associato nei dipartimenti dell'anestesia e dei metodi della ricerca di salubrità, della prova e dell'impatto a McMaster.

I ricercatori hanno condotto un esame e una meta-analisi sistematici delle prove ripartite con scelta casuale da MEDLINE, da EMBASE, da CINAHL, da Pedro e dalla CENTRALE dall'inizio fino a gennaio 2020.

C'erano 207 studi ammissibili con 33.000 partecipanti che hanno valutato 45 terapie. Fra le lesioni dei partecipanti a queste prove erano le distorsioni, il colpo di frusta, gli sforzi del muscolo, le fratture non chirurgiche e le contusioni.

“I nostri risultati dimostrano che gli opioidi non riescono a raggiungere i vantaggi importanti oltre gli interventi alternativi con meno danno. Questo risultato forniscono ragione convincente per evitare opioide prescrivendo in regolazione di acuto, parte posteriore non bassa, lesione osteomuscolare,„ ha detto Busse, in primo luogo ed autore corrispondente della rassegna.