Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il vaccino adenovirus-vectored d'una sola dose protegge i mouse da SARS-CoV-2

La pandemia COVID-19 ha inviato gli scienziati al tavolo da disegno con una vendetta, per costruire un efficace e vaccino accessibile che può essere prodotto rapido al disgaggio di massa. Sopra cento vaccini stanno diventandi, secondo l'organizzazione mondiale della sanità (WHO). Ora un nuovo studio pubblicato nelle comunicazioni della natura del giornale descrive un candidato vaccino basato su un vettore adenoviral che protegge dall'infezione con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo.

I ricercatori hanno selezionato il tipo umano 5 dell'adenovirus su cui basare il loro vaccino perché questo vettore replica-difettoso già era stato utilizzato nel loro vaccino di Ebola, con un profilo eccellente dell'immunizzazione e della sicurezza in una prova di fase 1. Lo studio corrente ha mirato a produrre un vaccino che potrebbe offrire la vaccinazione mucosa ed ha migliorato la protezione contro questo virus respiratorio.

Paragone degli itinerari di vaccinazione

Lo studio confronta così l'efficacia della vaccinazione dal mucoso contro l'itinerario intramuscolare, riguardo ad induzione dell'anticorpo, alle risposte a cellula T ed all'efficacia del vaccino vectored in un modello animale che segue una sfida da SARS-CoV-2, quando il vaccino è usato per via nasale o intramuscolarmente.

L'antigene è stato costruito facendo uso della ricerca priore, in base alla proteina integrale della punta dello sforzo Wuhan-Hu-1. Il gene della punta è stato ottimizzato in modo che inducesse l'espressione elevata dell'antigene in cellule di mammiferi. I ricercatori hanno deciso di usare il virus replica-difettoso AD5 che manca di E1/E3 che esprime la proteina integrale della punta piombo da un peptide di segnale che comprende l'attivatore tissutale del plasminogeno (tPA).

Hanno usato i mouse ed i furetti del wildtype BALB/c per verificare l'efficacia protettiva del vaccino. Il mouse è un modello animale eccellente per questo virus poiché supporta l'infezione sia nelle vie respiratorie superiori che più basse. I mouse erano femmine 6-8-week-old ai tempi dello studio. Sono stati immunizzati con una dose di 5 particelle del virus del   109 del × del   (VP) (dose elevata), di 5 VP del   10 del ×8 del   (dose media), o 5 VP del   di 10 del ×7 del   (dose bassa) di Ad5-nCoV. I comandi sono stati dati 5 VP del   10 del ×9 del   del vaccino di controllo (vettore Ad5). Tutte le dosi sono state date dall'itinerario (IM) intramuscolare o (IN) intranasale

Forte risposta immunitaria adattabile

Lo studio indica che questo virus vectored Ad5-nCoV induce una risposta immunitaria robusta, sia in termini di produzione dell'anticorpo che risposte di cellula T. Entrambi i gruppi mostrano IgG anti--s specifico, anticorpo IgG1 e IgG2, anticorpo di neutralizzazione e IgA come pure una forte risposta immunitaria cellulare. I livelli elevati di IgG erano il giorno 28, quando l'immunizzazione IM è stata amministrata. Nell'immunizzazione ha provocato un'elevazione costante di IgG fra le settimane 4 e 8.

Con più su DENTRO le dosi, i titoli di IgG erano più alti riguardante il gruppo intramuscolare alla settimana 6 ed alla settimana 8. Tuttavia, ad altri livelli di dose, non c'era differenza con la via di somministrazione a qualsiasi punto.

Indipendentemente dall'itinerario dell'inoculazione, gli anticorpi potenti e specifici di IgG2a e di IgG1 sono stati prodotti, ma più con l'itinerario IM. Gli anticorpi di neutralizzazione (acchiappa) hanno alzato alle settimane 6 e 8 con IN e IM itinerari, rispettivamente. Il livello nelle dosi ha prodotto più su acchiappa che con l'itinerario IM fra la settimana 4 e la settimana 8, che non è stata veduta con le dosi basse o medie. Risultati simili sono stati veduti con lo pseudovirus.

Gli anticorpi di IgG che mirano alla proteina della punta del virus sono stati trovati sia nei gruppi entro la settimana 2 che la settimana 10, mentre IgA specifico è stato trovato soltanto nel gruppo. Le dosi elevate da qualsiasi itinerario hanno provocato la rilevazione NAbs nel fluido di lavaggio del polmone e tracheale.

Con le dosi medie da qualsiasi itinerario, le celle di T CD8 nella milza e le celle di T CD4 indicate hanno tracciato la produzione di IFNγ, di TNFα e delle risposte IL-2. La risposta immunitaria cellulare è stata trovata per essere correlata positivamente con la dose utilizzata nel gruppo IM alla settimana 10, ma non con nel gruppo.

Protezione contro SARS-CoV-2

I ricercatori hanno trovato quello in un'inoculazione di 70% dei mouse vaccinati in ogni gruppo con il SARS-CoV-2 mouse-adattato a 103.6 unità diformazione (PFU) per mouse alla settimana 10 dopo che l'immunizzazione ha impedito l'infezione dell'epitelio del polmone o nasale in tutto IN mouse vaccinati, come indicato tramite l'autopsia deriva ai 3 e 5 giorni dall'inoculazione. Tutti gli animali di controllo sono stati infettati, con il polmone e l'epitelio nasale che mostrano un caricamento virale medio del   10 PFU/g del × di 5,65   e   10 PFU/g del × di 1,24  , rispettivamente.  

Tuttavia, i mouse vaccinati IM hanno mostrato la presenza del virus nei turbinates nasali ma non nei polmoni, con il caricamento virale che diminuisce nei gruppi bassi e medi della dose.

I ricercatori dicono, “una singola dose bassa di Ad5-nCoV può completamente proteggere le entrambi vie respiratorie e polmoni superiori dei mouse dall'infezione.' Tuttavia, le vie respiratorie superiori sono più difficili da proteggere che i polmoni, come veduto dalla protezione incompleta veduta con l'itinerario IM della vaccinazione.

Protezione contro il virus di Wildtype in furetti

Il furetto è altamente suscettibile dell'infezione con il virus nelle vie respiratorie superiori. Così i ricercatori esaminati in se potrebbe essere protetto nelle vie respiratorie superiori vicino + la vaccinazione orale in un gruppo e in IM la vaccinazione nell'altro gruppo di furetti.

Hanno trovato che una volta sfidati alla settimana 4 da immunizzazione, tutti i furetti vaccinati hanno avuti IgG anti--s e NAbs ma non i comandi. Entrambi i gruppi hanno mostrato le risposte comparabili. L'immunità cellulare è stata veduta nella maggior parte dei furetti nel IM e la metà dei furetti nella vaccinazione mucosa raggruppa, rispettivamente.

Nessun virus è stato trovato in liquido nasale del lavaggio, dalle prove di PFU o di PCR, in c'è ne degli animali vaccinati mucosi, fra il giorno 2 ed il giorno 8 dall'infezione, mentre tutti i comandi hanno mostrato l'infezione. Il gruppo IM ha avuto da allora in poi un virus nei lavaggi del radiatore anteriore a metà degli animali il giorno 2, uno in tre il giorno 4, ma nessuno. Il caricamento virale nel gruppo IM egualmente contrassegnato è stato diminuito di giorno 4, 6 e 8 riguardante i comandi.

Implicazioni

Lo studio indica per la prima volta che una dose mucosa del vaccino produce la protezione completa delle vie respiratorie superiori e più basse contro SARS-CoV-2. Una dose IM può proteggere le vie respiratorie più basse in mouse e diminuire il caricamento virale in entrambi i mouse e furetti esposti all'infezione. I titoli possono correlare con abilità protettiva, secondo le indicazioni dei resi.

I ricercatori richiedono le prove umane per convalidare la protezione fornita da IM o dalla vaccinazione mucosa in esseri umani esposti alla dose naturale (confrontata alle dosi elevate molto del virus utilizzate in questa prova per sfidare gli animali vaccinati). L'importanza di immunità mucosa, mediata dagli anticorpi anti--s o dalle celle di T indotte da vaccino del tessuto-residente, è la difesa che prima linea fornisce all'organismo contro un agente patogeno, oltre alle reazioni immuni sistematiche. Quindi, dicono, “l'offerta vaccino mucosa un vantaggio importante che protegge dalla replica del virus nelle vie respiratorie superiori, interrompente la trasmissione personale.

La ricerca priore ha indicato che il vaccino antiinfluenzale attenuato in tensione dello spray nasale era sicuro per i bambini e gli adolescenti con asma, sebbene i virus respiratori fossero ben noti causare le esacerbazioni di asma. Ciò mostra la necessità di riflettere il profilo di sicurezza di questo vaccino somministrato con itinerario mucoso nelle prove future come pure verificare la vaccinazione differente instrada per gestire la pandemia corrente.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, August 19). Il vaccino adenovirus-vectored d'una sola dose protegge i mouse da SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on October 28, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200819/Single-dose-adenovirus-vectored-vaccine-protects-mice-against-SARS-CoV-2.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Il vaccino adenovirus-vectored d'una sola dose protegge i mouse da SARS-CoV-2". News-Medical. 28 October 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200819/Single-dose-adenovirus-vectored-vaccine-protects-mice-against-SARS-CoV-2.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Il vaccino adenovirus-vectored d'una sola dose protegge i mouse da SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200819/Single-dose-adenovirus-vectored-vaccine-protects-mice-against-SARS-CoV-2.aspx. (accessed October 28, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. Il vaccino adenovirus-vectored d'una sola dose protegge i mouse da SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 28 October 2020, https://www.news-medical.net/news/20200819/Single-dose-adenovirus-vectored-vaccine-protects-mice-against-SARS-CoV-2.aspx.