Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Un gruppo di collaborazione per sviluppare nuovo trattamento per degenerazione maculare senile relativa all'età

Karolinska Institutet e l'ospedale dell'occhio della st Erik in Svezia hanno preso parte ad una collaborazione con Novo Nordisk A/S per sviluppare un nuovo trattamento per degenerazione maculare senile relativa all'età.

Novo Nordisk A/S fornirà il supporto e la corona svedese 48 milioni in finanziamento per permettere ad un test clinico di fase 1 dove le nuove celle retiniche generate dalle cellule staminali embrionali saranno trapiantate nei pazienti. Lo scopo è di sviluppare una terapia cellulare completamente nuova per questo terreno comunale ma corrente la malattia dell'occhio incurabile.

Karolinska Institutet e l'ospedale dell'occhio della st Erik hanno condotto la ricerca congiunta sulle terapie cellulari dal 2013. La collaborazione con la ditta farmaceutica danese Novo Nordisk A/S è basata su questa ricerca e metterà a fuoco sullo sviluppare le nuove celle retiniche dalle cellule staminali embrionali allo scopo di provare questi in un piccolo test clinico.

Lo scopo finale è di trovare un trattamento curativo per il modulo severo di degenerazione maculare senile relativa all'età. Nella degenerazione maculare senile relativa all'età, una circostanza che pregiudica circa 1.500 pazienti in Svezia ogni anno, le celle nell'arresto retinico della macula che lavora normalmente, causando perdita graduale di vista nel campo visivo centrale.

Il lavoro ha progredito tutta la direzione da ricerca di base su come gli embrioni e le cellule staminali funzionano, via l'instaurazione del metodo nuovo di produzione delle celle specifiche dell'occhio, per essere sul cingolo per provare questi in un primo test clinico.

“Questo sarà il primo trapianto delle celle retiniche differenziate dalle cellule staminali embrionali eseguite in Svezia ed è un'innovazione che è resa a grazie possibili agli anni di duro lavoro dalle grande molta gente,„ dice Fredrik Lanner, ricercatore al dipartimento di scienza clinica, intervento e la tecnologia ed il centro di Ming Wai Lau per medicina riparatrice a Karolinska Institutet.

“Con il supporto di Novo Nordisk, in termini di competenza come pure finanziariamente, possiamo ora ottenere vicino allo scopo di nuova terapia cellulare.„

“Abbiamo un'efficace ricetta per la produzione delle celle facendo uso di un robusto eppure il metodo semplice di coltura,„ continua il Dott. Lanner. “Rende il metodo più facile sottoporre a operazioni di disgaggio su per i più grandi volumi e più possibile per uso in un prodotto futuro di terapia cellulare.„

In questa prova primo in umana, ogni paziente riceverà le nuove celle via l'iniezione subretinal. I ricercatori, in primo luogo, stabiliranno la sicurezza del metodo, mentre però studiando la capacità delle cellule di aderire e rallentare il trattamento di malattia.

Ciò è in molti modi un progetto unico ed è molto emozionante che ora abbiamo l'opportunità di catturarla più ulteriormente ai test clinici dove speriamo di potere salvare la vista di grande gruppo di pazienti. Ma rispettiamo il fatto che è una tecnologia complessa e una malattia provocatoria e che può richiedere molti anni affinchè questo sia diventato un trattamento curativo.„

Anders Kvanta, il professor, dipartimento di neuroscienza clinica, Karolinska Institutet

Kvanta è egualmente un consulente all'ospedale dell'occhio della st Erik che è responsabile dello studio clinico.

“Siamo eccitati per prendparteere a questa collaborazione con il professor Anders Kvanta e Dott. Fredrik Lanner,„ dice Jacob Sten Petersen, vicepresidente corporativo e testa di R & S della cellula staminale a Novo Nordisk. “Sono entrambi gli esperti di livello mondiale all'interno della ricerca della cellula staminale e del trattamento delle malattie dell'occhio.

Con questa associazione abbiamo un'opportunità unica di combinare le forti capacità di R & S della cellula staminale di Novo Nordisk con scienza dell'avanguardia e la ricerca clinica a Karolinska Institutet ed all'ospedale dell'occhio della st Erik, per sviluppare una terapia cellulare innovatrice per la gente che vive con la degenerazione maculare senile relativa all'età a secco.„