Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'estradiolo sembra aiutare nell'infezione femminile SARS-CoV-2

Otto mesi nella pandemia COVID-19, sembra che le donne presentino un vantaggio di sopravvivenza sopra gli uomini riguardo al coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo. La domanda se questa potrebbe contribuire a sviluppare le migliori terapie richiede che la base fisiologica di questa differenza sia rivelata. Un nuovo studio pubblicato sul medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nell'agosto 2020 indica che il rischio di infezione è alto per le donne pre-della menopausa ma il rischio di morte è molto più alto per gli uomini nello stesso gruppo d'età e fa luce sulla natura protettiva della terapia di estradiolo in donne post-della menopausa.

È conosciuto che l'infezione SARS-CoV-2 può accadere attraverso tutte le età. Tuttavia, la tariffa è più alta fra gli uomini, a circa 60%, contro 40% in donne. Gli uomini sono egualmente molto più probabili essere criticamente malati con COVID-19 e due terzi di tutte le morti di COVID-19-related sono negli uomini. L'infezione egualmente cattura un più alto tributo in termini di fatalità fra la gente più anziana in 60 anni.

Un istogramma dei tassi di mortalità per le donne (rosse) e gli uomini (blu) negli strati quinquennali di età: 10 cumulativamente, gli uomini erano più vulnerabili all
Un istogramma dei tassi di mortalità per le donne (rosse) e gli uomini (blu) negli strati quinquennali di età: 10 cumulativamente, gli uomini erano più vulnerabili all'infezione SARS-CoV-2, con un tasso di mortalità in circa 11 strato che è approssimativamente +50% superiori a quello in donne.

Meccanismo molecolare degli effetti protettivi di estradiolo

Lo studio corrente ha esaminato gli effetti dei gradi sistematici di infezione e di estradiolo. I ricercatori hanno esaminato i rapporti di probabilità per la sopravvivenza dentro oltre 37.000 donne in due gruppi, uno di 15-49 anni e l'altro in 50 anni.

Questo virus usa l'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE2) per entrare nella cellula ospite. Questo ricevitore è trovato in una vasta gamma di tessuti. Partecipa al sistema renina-angiotensina (RAS), che regolamenta le funzioni vascolari e organo-protettive ed è codificato sul cromosoma X, che egualmente alloggia il gene AT2. dovuto questa posizione, ha un'espressione differente nei due sessi.

Inoltre, atti di estradiolo diversamente sulle varie componenti di RAS. Per esempio, contro-regolamenta la via diconversione classica (ACE) di segnalazione di tipo 1 del ricevitore dell'angiotensina II (AngII)/angiotensina II di 12 enzimi (AT1R).

Una via meccanicistica ipotetica per il ruolo presumibilmente protettivo dell
Una via meccanicistica ipotetica per il ruolo presumibilmente protettivo dell'estradiolo 17β nell'infezione SARS-CoV-2. La proteina membrana-legata ACE2 ha un dominio catalitico terminale amminico (una peptidasi) quel fronti di taglio lo spazio extracellulare.

Potrebbe anche agire attivando il ricevitore di Mas o AT2R, che a sua volta, inibisce la fibrosi, ha l'antiossidante, anti-ipertrofico ed effetti vasodilatatori. Ciò ha potuto proteggere le cellule bersaglio e gli organi. Può mediare così gli effetti protettivi per gli organi bersaglio ed i tessuti come quelli del polmone, del rene, del cuore, dell'apparato cardiovascolare, del tessuto adiposo, dell'intestino, dei testicoli e del sistema nervoso centrale.

Dell'estrogeno downregulates IL-6, una citochina anche che avvia l'infiammazione in molti tessuti, mentre upregulate degli androgeni. “IL-6 è una citochina con sia gli effetti anti- che pro-infiammatori. Può essere prodotto da quasi tutte le celle di sistema immunitario e stromal ed è creduto per svolgere un ruolo centrale nella precipitazione delle tempeste 21 di citochina che, a loro volta, rendono tali sintomi severi da un'infezione SARS-CoV-2,„ dice i ricercatori.

I ricercatori commentano quello in virtù di queste interazioni multiple dell'estrogeno, “mentre le donne pre-della menopausa potrebbero essere ad un elevato rischio dell'infezione iniziale di SARS-13 CoV-2, essi sono più protetti da un corso severo della malattia.„

Più alta infezione, mortalità più bassa, in donne Premenopausal

I ricercatori hanno trovato che il più alta infezione nei termini numerici è fra le donne di 15-49 anni, circa 15% più su confrontato agli uomini della stessa età. A questa età, le donne si penserebbero che abbiano i livelli elevati dell'estradiolo del siero. A 60-85 anni, la frequenza fra le donne diminuisce a quella degli uomini. Tuttavia, il rischio di infezione è simile in bambini di entrambi i sessi.

Gli uomini, tuttavia, hanno più alti tassi di mortalità di circa 50% dopo SARS-CoV-2 che le donne. In entrambi i sessi, c'è un aumento relativo all'età nei tassi di mortalità COVID-19, ma a circa 50 anni, c'è un aumento improvviso per gli uomini, al rischio più doppio in donne di quell'età. La sopravvivenza ai 200 giorni dopo la diagnosi è egualmente più bassa negli uomini. Mentre i fattori all'infuori degli ormoni possono essere a gioco, quali i reticoli di stile di vita o di fumo, i fattori intrinsechi o fisiologici sono egualmente probabili essere importanti.

I ricercatori spiegano alcuni fattori potenziali in questa differenza del sesso. In primo luogo, i termini come l'età d'avanzamento hanno potuto causare una riduzione dell'espressione ACE2. Secondariamente, potrebbe causare una perdita diretta di ricevitori attivi ACE2 dovuto legare dal virus. Entrambi potrebbero spiegare perché gli uomini hanno un risultato peggiore. L'estrogeno egualmente regolamenta l'attività infiammatoria e questo potrebbe pregiudicare ancora diversamente il polmone ed i sintomi vascolari di COVID-19 negli uomini ed in donne.

Sia i peri che le donne post-della menopausa hanno invecchiato 50 anni o più chi hanno usato regolarmente l'estradiolo ha avuto un tasso di sopravvivenza di quasi 97% ai 180 giorni dalla diagnosi, confrontato a 85% per gli utenti di non estradiolo. In questo gruppo, le probabilità della morte erano 67% più in basso in utenti ed il rischio di morte era 70% più basso. Questo più a basso rischio non è veduto in donne pre-della menopausa, forse perché già hanno livelli endogeni di estradiolo.

“Questo studio retrospettivo su terapia ormonale in pazienti femminili COVID-19 indica che il rischio della fatalità per le donne >50 anni che ricevono la terapia di estradiolo è diminuito da più di 50%.„ Mentre il più alto grado di infezione può essere dovuto i livelli elevati basali di ACE2 in donne pre-della menopausa, il tasso di mortalità diminuito potrebbe essere dovuto “la dominanza del parente 6 del MasR- e le vie di segnalazione del ricevitore di AT2R-based in donne pre-della menopausa [che] ha impatti (utili) positivi sopra la funzione a valle dell'organo, con la sui protezione vascolare relativa ed effetti immunomodulatory.„

Ciò è il primo studio per esaminare come l'uso esogeno di estradiolo pregiudica i tassi di mortalità COVID-19. Corrente, le prove su estrogeno esogeno ed il testoterone sono in corso valutare l'effetto sui risultati COVID-19. Se riuscita, una toppa di sette giorni transcutanea di estradiolo potrebbe essere usata per fornire l'estrogeno e diminuire la severità di sintomo negli uomini ed in donne post-della menopausa con l'infezione, prima che l'intubazione fosse richiesta. Ciò può avere bisogno di più valutazione di quanto tempo l'estradiolo deve essere dato prima che produca gli effetti positivi sul polmone.

Lo studio indica che la sostituzione o gli anticoncezionali di estradiolo può essere continuato sicuro in questa stagione pandemica, particolarmente in donne post-della menopausa, poiché diminuisce la mortalità anche se aumenta il rischio di infezione. I ricercatori suggeriscono che questo indichi l'esigenza degli studi prospettivi sui giochi dell'estrogeno di ruolo nella protezione contro l'infezione.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, August 26). L'estradiolo sembra aiutare nell'infezione femminile SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on November 26, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200826/Estradiol-appears-to-help-in-female-SARS-CoV-2-infection.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "L'estradiolo sembra aiutare nell'infezione femminile SARS-CoV-2". News-Medical. 26 November 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200826/Estradiol-appears-to-help-in-female-SARS-CoV-2-infection.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "L'estradiolo sembra aiutare nell'infezione femminile SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200826/Estradiol-appears-to-help-in-female-SARS-CoV-2-infection.aspx. (accessed November 26, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. L'estradiolo sembra aiutare nell'infezione femminile SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 26 November 2020, https://www.news-medical.net/news/20200826/Estradiol-appears-to-help-in-female-SARS-CoV-2-infection.aspx.