Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'istruzione di AHA fornisce i punti per la diminuzione del rischio del colpo in pazienti che subiscono la cardiochirurgia

I punti per la diminuzione del rischio di colpo in pazienti che subiscono la cardiochirurgia sono dettagliati in un'istruzione scientifica di nuova associazione americana del cuore, “considerazioni per riduzione del rischio di colpo Perioperative per i pazienti adulti che subiscono le operazioni aortiche cardiache e toraciche,„ pubblicato oggi della circolazione del giornale della nave ammiraglia dell'associazione americana del cuore.

La prevagliatura, tecnica chirurgica cambia, diagnosi precoce mentre nella chirurgia e nella risposta rapida tutta del gruppo contribuisca ai migliori tassi di sopravvivenza e diminuisca i rischi di inabilità principale per i pazienti.

“L'ambulatorio cardiaco è venuto un modo lungo negli ultimi decenni ed i miglioramenti nella selezione preoperatoria ed il trattamento ora realmente fanno una differenza fra un paziente che soffre un colpo rendere non valido o sopravvivendo e prosperando con una buona qualità di vita,„ ha detto Mario F.L. Gaudino, M.D., presidenza del gruppo di scrittura per l'istruzione scientifica e un chirurgo cardiaco e un professore di ambulatorio cardiothoracic alla nuova medicina di Weill e York-Presbiteriana Cornell in New York.

“Questa istruzione fornisce una generalità di ultimi protocolli e tecniche chirurgici che possano diminuire il rischio del colpo dopo cardiochirurgia e migliorare la sopravvivenza paziente ed i risultati.„

Un colpo cui accade durante o presto dopo che la cardiochirurgia è chiamata un colpo perioperative. I pazienti che subiscono la cardiochirurgia che avvertono il colpo perioperative hanno un elevato rischio 5 - 10 volte della morte in ospedale, costi e lunghezza aumentata della degenza in ospedale e rischio aumentato di declino conoscitivo un anno dopo chirurgia.

L'istruzione cita il colpo come la complicazione temuta di ambulatorio cardiaco - la maggior parte dei pazienti sacrificherebbero la longevità per libertà dal colpo.

Il rischio del colpo per le procedure cardiache comuni varia secondo sia i fattori di rischio pazienti che la procedura. Il rischio è circa 1% per una riparazione della valvola o un'esclusione di arteria coronaria da solo; 2-3% se quelle procedure si combinano; e 3-9% per gli ambulatori che comprendono l'aorta, l'arteria principale e più grande dell'organismo.

Il rischio del colpo è egualmente più alto per il 27% - 40% dei pazienti che sviluppano la fibrillazione atriale dopo cardiochirurgia. La fibrillazione atriale induce le più piccole camere del cuore a fluttuare ed aumenta il rischio di coagulo di sangue pericoloso che può spostare, viaggiare al cervello e causare un colpo.

La selezione tipica della pre-chirurgia per il rischio perioperative del colpo comprende una valutazione dell'età, dell'ipertensione, di ricco in colesterolo, diabete di tipo 2, fumare, infarto, malattia renale, la fibrillazione atriale e cronologia priore del colpo o dell'attacco ischemico transitorio. L'istruzione scientifica ulteriore suggerisce di riflettere e atti diagnosticare rapidamente e trattare un colpo in relazione con la chirurgia.

I punti culminanti delle raccomandazioni dell'istruzione sono:

Prevenzione durante la chirurgia

  • Rifletta il flusso sanguigno al cervello;
  • (Durante la chirurgia) rappresentazione Intraoperative dell'aorta;
  • Controllo di pressione sanguigna stretto; e
  • Rifletta molto attentamente la perdita di sangue e l'esigenza della trasfusione.

Diagnosi iniziale del colpo

  • Esegua appena possibile un esame neurologico completo dopo chirurgia;
  • Se un paziente è ad alto rischio per il colpo perioperative, consideri un protocollo abbreviato dell'anestesia di contribuire rapidamente ad identificare i segni di un colpo dopo chirurgia;
  • Abbia un gruppo del colpo per fornire il trattamento di emergenza se un colpo è sospettato; e
  • Conduca una testa CT e l'angiografia di CT della testa e del collo non appena il colpo è sospettato.

Trattamento rapido del colpo perioperative

  • Trasferisca il paziente a terapia intensiva;
  • Ottimizzi l'ossigenazione e l'aspersione del cervello;
  • Consideri rompersi del grumo o la terapia di rimozione del grumo; e
  • Valuti la funzione del discorso e del sorso del paziente; valuti per ripristino; schermo per la depressione; e cominci la terapia preventiva per trombosi venosa profonda.

È di importanza fondamentale che un lavoro di gruppo del colpo insieme da valutare la salubrità di un paziente prima, durante e dopo cardiochirurgia. Oltre ai chirurghi, questo gruppo pluridisciplinare dovrebbe includere gli specialisti dei neurologi del colpo neuro-interventionalists, di cura, e gli neuro-anestesisti neurocritical. A seguito di questi protocolli può piombo ai tempi di reazione più rapidi dai gruppi di medici in caso di emergenza e contribuire a diminuire la frequenza delle lesioni neurologiche fra i pazienti.„

Mario F.L. Gaudino, MD, il professor e chirurgo cardiaco, dipartimento della chirurgia di Cardiothoracic, nuova medicina di Weill e York-Presbiteriana Cornell, New York

Questa istruzione scientifica è stata redatta dal gruppo di scrittura volontario a nome del Consiglio clinico dell'associazione americana del cuore su ambulatorio e sull'anestesia cardiovascolari; il Consiglio del colpo; ed il Consiglio su professione d'infermiera del colpo e cardiovascolare.

Source:
Journal reference:

Gaudino, M., et al. (2020) Considerations for Reduction of Risk of Perioperative Stroke in Adult Patients Undergoing Cardiac and Thoracic Aortic Operations: A Scientific Statement From the American Heart Association. Circulation. doi.org/10.1161/CIR.0000000000000885.