Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: Mavacamten migliora la funzione del cuore in pazienti con cardiomiopatia ipertrofica

Mavacamten migliora la funzione ed i sintomi del cuore in pazienti con cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva, secondo i risultati della prova di EXPLORER-HCM presentata oggi in una sessione del hot line al congresso 2020 di ESC.

I risultati di questo supporto di prova chiave un ruolo per la terapia specifica di malattia per cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva (HCM) che tratta la causa invece appena dei sintomi di gestione.

Iacopo Olivotto, il professor e ricercatore principale, ospedale universitario di Careggi

HCM pregiudica circa 1 in 500 persone. È definito dall'ipertrofia ventricolare sinistra che non può essere spiegata da un'altra malattia cardiaca o sistematica.

La maggior parte dei pazienti di HCM ha HCM ostruttivo, dove una combinazione di ipertrofia cardiaca, di contrattilità in eccesso e di movimento anormale della valvola mitrale blocca o riduce il flusso sanguigno dal ventricolo sinistro all'aorta - ostruzione ventricolare sinistra chiamata del tratto (LVOT) di uscita.

I sintomi comuni includono la dispnea, il dolore toracico atipico, le palpitazioni, la fatica e ritenere lightheaded o lo svenimento. Qualche gente non ha pochi o sintomi.

Ma per altri, HCM è una malattia di debilitazione e vita cambiante con conseguente limitazioni fisiche e di qualità inferiore di vita. In alcuni pazienti, la ricostruzione ventricolare sinistra diventa infarto refrattario.

I trattamenti medici attualmente disponibili mettono a fuoco su sollievo di sintomo e non riescono ad indirizzare le cause fondamentali di HCM ostruttivo. Questi agenti non specifici hanno spesso l'efficacia modesta o effetti secondari sostanziali.

L'ablazione settale settale chirurgica dell'alcool e myectomy è efficace ma porta i rischi inerenti alle procedure dilaganti e richiede la competenza specifica che non è sempre disponibile. Di conseguenza, un'efficace terapia farmacologica per HCM ostruttivo è un bisogno insoddisfatto importante.

Mavacamten è un inibitore cardiaco classe prima della miosina che direttamente mira alla patofisiologia di fondo di HCM e ripara la funzione normale del cuore.

Nei test clinici iniziali, il trattamento con mavacamten piombo ai miglioramenti significativi dei sintomi, funzione fisica, la capacità di esercizio e qualità di vita ed ostruzione diminuita di LVOT in pazienti con HCM ostruttivo.

EXPLORER-HCM era un chiave, globale, fase 3, a test clinico ripartito le probabilità su e controllato a placebo che ha verificato l'efficacia e la sicurezza di mavacamten nel trattamento del HCM ostruttivo sintomatico. Complessivamente 251 paziente ricevuto mavacamten una volta giornalmente o placebo per 30 settimane. I punti finali sono stati scelti per esaminare la capacità di esercizio, i sintomi, l'ostruzione di LVOT, lo stato funzionale e la qualità di vita.

Il punto finale primario ha valutato l'effetto del trattamento di mavacamten alla settimana 30 riguardante placebo sia sui sintomi che sulla funzione cardiaca. È stato definito come il raggiungimento 1) il miglioramento di ≥1.5 mL/kg/min nel consumo di punta dell'ossigeno (Vo del picco2) e nella riduzione della classe di associazione del cuore (NYHA) di ≥1 New York O 2) del miglioramento di ≥3.0 mL/kg/min del Vo del picco2 e nessun peggioramento della classe di NYHA.

I punti finali secondari hanno compreso il cambiamento dal riferimento alla settimana 30 nel gradiente di post-esercizio LVOT e paziente-hanno riferito i risultati quale il subscore sommario Questionario-Clinico del Questionario-Brevità-de-Respiro del punteggio di cardiomiopatia di Kansas City (KCCQ-CSS) e di sintomo di HCM (HCMSQ-Singhiozzo).

Alla settimana 30, 45 (36,6%) pazienti sopra mavacamten hanno incontrato il punto finale composito primario contro 22 (17,2%) su placebo (p=0.0005). Tutti i punti finali secondari, compreso il gradiente di post-esercizio LVOT ed i risultati paziente-riferiti, egualmente hanno dimostrato statisticamente i miglioramenti significativi per mavacamten rispetto a placebo (tutto il p<0.0006).

La sicurezza e la tollerabilità con mavacamten erano simili a placebo. Circa 11 evento avverso serio è stato riferito in 8,1% dei pazienti sopra mavacamten contro 20 eventi in 8,6% dei pazienti su placebo.

Gli eventi avversi cardiaci seri si sono presentati in quattro pazienti curati con mavacamten (due la fibrillazione atriale, due sollecita la cardiomiopatia) e quattro in fibrillazione del gruppo del placebo (tre fibrillazioni atriali, una atriale e infarto congestivo).

Il professor Olivotto ha detto: “La totalità e la consistenza dei risultati hanno mostrato che il vantaggio di mavacamten il trattamento confrontato a placebo in pazienti sulla terapia di sfondo HCM. Mavacamten ha migliorato la capacità funzionale, il gradiente di LVOT, i sintomi e gli aspetti chiave di qualità di vita in pazienti con HCM ostruttivo ed era generalmente buono tollerato.„