Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori creano il nuovo e metodo più rapido di diagnostica delle malattie

Un nuovo e metodo più rapido di diagnostica delle malattie in pazienti è stato creato dai ricercatori all'università di Leeds.

Il gruppo ha messo a punto un sistema di esame delle molecole diverse per individuare la presenza di malattia nel sangue.

Le molecole - conosciute come i biomarcatori - corrente sono raccolte nei loro miliardi - se non trilioni - per creare un segnale rilevabile di una malattia.

Il nuovo sistema, che già è stato usato per individuare una proteina si è collegato a fibrosi cistica, può compilare un segnale rilevabile appena da alcuni biomarcatori e può essere fatto appena in alcuni minuti.

Sebbene nella sua infanzia, il nuovo processo possa, nella teoria, accelerare la prova di coronavirus e fornire i risultati accurati.

Il Dott. Mukhil Raveendran, il ricercatore del cavo del progetto ha detto: “Uno dei vantaggi principali è il campione minimo stato necessario.

“Possiamo isolare le diverse molecole dai piccoli campioni per identificare le malattie specifiche. Il trattamento è molto rapido e richiede appena i minuti per fornire i risultati.„

Il nuovo metodo comprende facendo uso degli origami del DNA - una tecnica del nanoscale che comprende profilatura il DNA nelle forme specifiche.

Le forme del DNA poi sono usate per catturare i biomarcatori, che sono indicatori delle malattie particolari.

Il Dott. Raveendran ha detto: “I biomarcatori catturati poi sono letti con i nanopores e possiamo fare questa una molecola per volta.

“Dagli origami di coppia e dai nanopores del DNA possiamo individuare quantitativamente i biomarcatori di malattia con la singola sensibilità della molecola.„

Il gruppo, intestato dal professor Christoph Wälti al banco di Leeds di ingegneria elettrica elettronica e, sta lavorando per adattare la tecnologia per permettere alla rilevazione di un intervallo delle malattie, compreso il coronavirus (COVID-19).

Modificando gli origami del DNA per catturare le molecole COVID-19, i ricercatori stanno mirando ad individuare le proteine che il coronavirus usa per invadere le cellule umane.

Il Dott. Paolo Actis, il collega accademico dell'università e il co-supervisore del progetto, hanno detto: “Già abbiamo dimostrato la rilevazione di un indicatore di infiammazione chiamato proteina C-reattiva (importante per la gestione di molte malattie compreso fibrosi cistica) in siero diluito.

“La rilevazione sensibile dei biomarcatori è importante per la diagnosi e per la gestione di malattia. La nostra lettura è interamente elettrica in modo da può essere miniaturizzata, permettendo alla rilevazione di punto-de-cura.„

Source:
Journal reference:

Raveendran, M., et al. (2020) Rational design of DNA nanostructures for single molecule biosensing. Nature Communications. doi.org/10.1038/s41467-020-18132-1.