Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori farmaceutici mirano a creare i migliori trattamenti del tipo di CBD

Cannabidiol (CBD) è una tendenza sempre più popolare di benessere. Il composto, che si presenta naturalmente negli impianti della cannabis, si aggiunge a molti prodotti che sostengono diminuire l'ansia, allevia il dolore e più, senza l'intossicazione del suo tetrahydrocannabinol del cugino (THC). Mentre i prodotti di CBD sono in gran parte non regolati ed infondati, le società stanno lavorando per creare le molecole del tipo di CBD per sviluppare le terapie farmaceutiche. Il loro progresso è riferito nelle notizie di assistenza tecnica & del prodotto chimico, il settimanale di attualità settimanale della società di prodotto chimico americano.

Da skincare agli spuntini, CBD può essere trovato in una vasta schiera dei prodotti. Sebbene molti consumatori sollecitino i vantaggi di CBD, gli scienziati sostengono che i reclami di salubrità sono infondati. Infatti, soltanto una a droga basata CBD, che aiuta gli attacchi di controllo in bambini, è approvata ad uso degli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA), scrive l'editore senior Britt E. Erickson. Mentre i meccanismi di CBD completamente non sono capiti, i ricercatori stanno esaminando come influenza i ricevitori di cannabinoido nel cervello conosciuto come CB1 e CB2. CBD stesso non lega ai ricevitori CB1 e CB2, ma invece causa i composti del endocannabinoid fatti dall'ente per agire in tal modo, piombo i ricercatori farmaceutici giù un nuovo percorso verso ai i trattamenti basati CBD.

Il ricevitore CB2 è di interesse speciale a drogare i rivelatori, poichè è associato con gli effetti antinfiammatori. Attivando questo ricevitore direttamente con un derivato potente di CBD, i ricercatori possono catturare puntano su trattare le malattie infiammatorie croniche, compreso lupus, fibrosi cistica e la sclerosi a placche. Inoltre, le società stanno lavorando per migliorare la solubilità acquosa di CBD, significante che può essere assorbita più prontamente dall'ente una volta catturata oralmente. In tal modo, gli scienziati sperano di creare le droghe che sono fino a 50 volte più potenti di CBD, in grado di aiutare con danno del nervo, le malattie neurodegenerative e perfino l'abuso del narcotico. La maggior parte di queste droghe potenziali sono ancora nelle fasi iniziali di sviluppo ed i ricercatori avvertono che i test clinici non potrebbero avere successo. Tuttavia, l'ammontare di interessi e dell'investimento nello sviluppare queste droghe ha potuto segnalare una nuova era di innovazione farmaceutica.