Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il sistema vascolare di Ellipsys Access diminuisce il tempo per i trattamenti di dialisi

Il sistema vascolare di Ellipsys Access diminuisce il tempo prima che i pazienti con insufficienza renale possano iniziare i trattamenti di dialisi di salvataggio, mentre richiedano meno procedure secondarie, secondo un nuovo studio piombo dallo scafo interventional di Jeffrey del radiologo, M.D., del centro vascolare di Richmond.

Ciò potrebbe avere un impatto significativo sui costi pazienti di sanità e della sicurezza diminuendo l'esigenza di altri moduli di accesso di dialisi che sono associati con le più alte tariffe delle complicazioni.

Per i pazienti con la malattia renale di stadio finale (ESRD) che richiedono l'emodialisi, il tipo preferito di accesso vascolare è una fistola arterovenosa (AVF), una connessione permanente fra un filone ed arteria nel braccio.

Fino ad oggi, l'ambulatorio era il solo modo creare un AVF, ma quello sottopone i pazienti ai tempi di recupero maggiori e, di conseguenza, alla dialisi in ritardo. Dott. Hull contribuito a mettere a punto il sistema di Ellipsys come alternativa non chirurgica; la tecnologia utilizza appena una piccoli foratura e catetere del ago di stampa per creare un AVF endovascular (endoAVF).

Lo studio prospettivo, facente partecipare 123 pazienti al centro vascolare di Richmond, ha valutato la selezione ed i best practice pazienti per preparare (“maturando„) le fistole di Ellipsys per la dialisi.

I risultati indicano che l'uso del sistema di Ellipsys con le procedure iniziali di maturazione ha ridotto il tempo medio dalla creazione della fistola a dialisi agli appena 66 giorni, giù a partire dai 100 giorni nella prova chiave iniziale degli Stati Uniti. Negli Stati Uniti, la letteratura riferisce al tempo a dialisi con i essere in media chirurgici delle fistole i 135 giorni.

Questa “maturazione rapida„ è importante perché può potenzialmente diminuire o persino eliminare la durata i pazienti richieda un catetere venoso centrale (CVC) per dialisi.

Confrontato alle fistole, CVCs è associato con le tariffe significativamente più alte delle complicazioni, come l'infezione e perfino la morte. Malgrado questi rischi, 80 per cento dei pazienti negli Stati Uniti ancora iniziano la loro dialisi con un catetere.

I cateteri sono più di meno la scelta ottimale per accesso di dialisi e lo scopo è di ottenerli sempre appena possibile per evitare le complicazioni serie. Con Ellipsys, abbiamo la capacità unica di creare le fistole nell'ufficio durante la visita iniziale, così la prevenzione della chirurgia all'ospedale e la diminuzione del paziente delle visite del medico.

Ciò ci permette di migliorare la cronologia di dialisi e di diminuire il contatto totale del catetere dei pazienti da una quantità significativa--a volte vicino fino a quattro mesi. Ciò avrà un impatto tremendo su qualità di vita per i pazienti.„

Scafo di Jeffrey, M.D, radiologo interventional del centro vascolare di Richmond

Pubblicato in un'edizione recente del giornale della radiologia vascolare ed Interventional (JVIR), lo studio del Dott. Hull dimostra l'uso nell'ambiente del paziente esterno del sistema del endoAVF di Ellipsys. È egualmente il primo studio basato negli Stati Uniti per valutare l'applicazione dei best practice per maturazione iniziale.

Questi best practice includono l'esecuzione dell'angioplastia del pallone durante la creazione della fistola per migliorare il flusso sanguigno come pure il completamento della maturazione dopo appena quattro settimane.

Oltre a accorciare la cronologia di dialisi, questo protocollo ha fatto diminuire il numero globale delle procedure secondarie di maturazione richieste per preparare la fistola per dialisi ed ha diminuito la tariffa di trombosi, una complicazione comune con la creazione della fistola.

Facendo diminuire il numero delle procedure un paziente deve subire per preparare per dialisi come pure la creazione mobile della fistola dagli ospedali alle impostazioni del paziente esterno, è un vantaggio particolare per entrambi i pazienti e fornitori di cure mediche mentre gli Stati Uniti si occupano di COVID-19, secondo l'avvocato paziente Terry Litchfield del rene.

“La capacità di creare una fistola con una procedura come minimo dilagante in una regolazione del paziente esterno conserva le risorse limitate dell'ospedale e riduce il rischio di esposizione per i pazienti del rene, che già hanno un elevato rischio di sviluppare le complicazioni con il virus,„ ha detto Litchfield. “Ellipsys permette ai medici di creare sicuro l'accesso di dialisi, anche nel mezzo di una pandemia, che lo renderà più facile affinchè questi pazienti vulnerabili ottenga i trattamenti che di dialisi di salvataggio hanno bisogno di.„

I dati a lungo termine recentemente pubblicati indicano che 92 per cento delle fistole di Ellipsys sono ancora funzionali dopo due anni. Lo studio egualmente ha trovato gli alti livelli della soddisfazione paziente con la procedura. Il Dott. Hull era un autore sullo studio 2017 che ha dimostrato la sicurezza e l'efficacia del sistema di Ellipsys.

Annullato da FDA nel 2018 per i pazienti con la malattia renale di stadio finale, Ellipsys è la prima innovazione significativa nella creazione di AVF dentro in 50 anni.

Trasforma un ambulatorio complesso in una procedura come minimo dilagante che può essere eseguita in una regolazione del paziente esterno dell'ospedale, in un centro ambulatorio della chirurgia o in un ufficio del medico. Dal 2015, più di 2.000 pazienti universalmente hanno avuti la procedura di Ellipsys.

Source:
Journal reference:

Hull, J., et al. (2020) Maturation for Hemodialysis in the Ellipsys Post-Market Registry. Journal of Vascular and Interventional Radiology. doi.org/10.1016/j.jvir.2020.03.001.