Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Studio: Gli antibiotici hanno prolungato gli effetti sul microbiota del latte materno in madri degli infanti prematuri

Un gruppo piombo dai ricercatori all'università di Toronto e dall'ospedale per i bambini malati ha trovato che le madri dei bambini prematuri hanno microbiomes altamente diversi del latte materno e che anche i brevi corsi degli antibiotici hanno prolungato gli effetti sulla diversità e sull'abbondanza di microbi in loro latte.

Lo studio è il più grande fin qui del microbiota del latte materno in madri degli infanti prematuri ed è il primo per indicare che la classe, la sincronizzazione e la durata di esposizione antibiotiche hanno effetti particolari sui microbi più comuni in latte materno -- molti di cui abbia il potenziale di influenzare la crescita e l'immunità alla malattia in neonati.

È venuto come abbastanza scossa a noi che anche l'un giorno degli antibiotici è stato associato con i cambiamenti profondi nel microbiota di latte materno. Penso che il netto sia che mentre gli antibiotici sono spesso un trattamento essenziale per le madri degli infanti prematuri, i clinici ed i pazienti dovrebbero essere giudiziosi nel loro uso.„

Deborah O'Connor, professore e presidenza delle scienze nutrizionali a U di T e dello scienziato del socio senior a SickKids

La maggior parte dei programmi di amministrazione dell'antibiotico nel fuoco neonatale di terapia intensiva sulla limitazione dell'uso in neonati stessi. Lo studio corrente aggiunge a prova crescente che questi programmi dovrebbero comprendere un fuoco sulle madri pure, dice O'Connor, ricercatore principale sullo studio che è egualmente uno scienziato nel centro di Brian & di Joannah Lawson per nutrizione del bambino.

Il host ed il microbo delle cellule del giornale hanno pubblicato oggi lo studio.

I ricercatori hanno esaminato 490 campioni del latte materno da 86 madri di cui gli infanti erano prematuro nato, durante le prime otto settimane dopo la consegna. Hanno trovato che l'indice di massa corporea ed il modo delle madri di consegna hanno influenzato il microbiota del latte materno, coerente con un certo altro studiano.

Ma gli effetti degli antibiotici erano il più pronunciato e sono durato in alcuni casi le settimane. Molti dai dei cambiamenti indotti da antibiotico hanno pregiudicato i microbi chiave conosciuti per svolgere un ruolo nello stimolo della malattia, o nella salubrità dell'intestino e nei trattamenti metabolici che promuovono la crescita e sviluppo dei bambini.

“In generale abbiamo veduto una diminuzione nelle vie metaboliche ed aumento nelle vie più patogene in batteri col passare del tempo,„ dice Michelle Asbury, uno studente di laurea nel laboratorio di O'Connor e autore principale sul documento. “Di interesse particolare era un'associazione fra gli antibiotici e un membro del filo di Proteobacteria ha chiamato Pseudomonas. Una volta elevato, Proteobacteria nell'intestino di un infante prematuro può precedere la enterocolite necrotizzantesi.„

Circa sette per cento di prematuro sopportato bambini sviluppano la enterocolite necrotizzantesi, uno stato frequentemente interno in cui la parte delle viscere muore. La classe A di antibiotici chiamati le cefalosporine egualmente ha avuta un grande effetto sulla diversità globale del microbiota del latte materno.

Asbury dice che è troppo in anticipo per conoscere che cosa i risultati significano per salubrità infantile e risultati prematuri. Lei ed i suoi colleghi si tufferanno in quelle domande durante l'anno prossimo, come paragonano i loro risultati ai campioni di feci dagli infanti prematuri coinvolgere nello studio. Ciò dovrebbe rivelare se i cambiamenti nei microbiomes del latte delle madri realmente stanno seminando le budella degli infanti per promuovere la salubrità o aumentare il rischio di malattia.

Nel frattempo, dice che è importante che le madri con gli infanti prematuri continuano a catturare gli antibiotici per alcune casse di mastite, le infezioni di sangue e la rottura in anticipo delle membrane. Approssimativamente 60 per cento delle donne nello studio corrente hanno catturato gli antibiotici -- evidenziando sia la vasta esigenza di queste droghe che il potenziale per alcuno esageri.

Sharon Unger è un co-author sullo studio e un professore della pediatria a U di T come pure uno scienziato e un neonatologist a salubrità e a SickKids del Sinai. Dice che i vantaggi di allattamento al seno lontano superano il rischio in peso che gli antibiotici possono interrompere il microbiome del latte materno e che le madri dovrebbero indiscutibilmente continuare a fornire il loro proprio latte una volta possibili.

“Ma penso che possiamo guardare per limitare la gamma di antibiotici usiamo ed accorciare la durata una volta possibili,„ Unger dice. Aggiunge che gli avanzamenti nella tecnologia possono tenere conto le diagnosi più rapide dell'infezione che e di migliore amministrazione antibiotica in futuro.

Per quanto riguarda il campo rapido muoventesi della ricerca del microbiome, Unger dice che tiene la grande promessa per gli infanti prematuri. “Il microbiome è chiaramente importante per il loro metabolismo, crescita ed immunità. Ma la prova emergente sull'asse del intestino-cervello e sul suo potenziale più ulteriormente migliorare il neurodevelopment per questi bambini nel lungo termine deforma la mia mente.„

Source:
Journal reference:

Asbury, M.R., et al. (2020) Mothers of Preterm Infants Have Individualized Breast Milk Microbiota that Changes Temporally Based on Maternal Characteristics. Cell Host & Microbe. doi.org/10.1016/j.chom.2020.08.001.