Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'ablazione messa a fuoco ad alta intensità focale di ultrasuono è un efficace trattamento per carcinoma della prostata

Per alcuni pazienti di carcinoma della prostata, il trattamento radicale (chirurgia o radiazione) è standard del trattamento. Tuttavia, queste procedure possono causare gli effetti secondari compreso l'incontinenza urinaria o l'impotenza.

Un nuovo studio dall'urologia di USC con la medicina di Keck di USC dimostra che (o mirato a) l'ablazione messa a fuoco ad alta intensità focale (HIFU) di ultrasuono della prostata è un'efficace alternativa a chirurgia o a radiazione, con i risultati incoraggianti ed il tempo di recupero accorciato.

L'ablazione focale di HIFU è una procedura del paziente esterno che utilizza un raggio messo a fuoco di ultrasuono per sollevare la temperatura dentro la prostata centigrado a circa 90 gradi (194 gradi di Fahrenheit) per distruggere le aree mirate a del tessuto della prostata. Le prese di procedura intorno due ore ed i pazienti sono scaricate spesso a casa lo stesso giorno.

Lo studio, pubblicato nel giornale dell'urologia, ha seguito 100 uomini negli Stati Uniti che hanno subito una procedura di HIFU per carcinoma della prostata fra 2015-2019. Ciò è il primo e più grande studio che esamina i risultati di ablazione focale di HIFU come trattamento primario per carcinoma della prostata negli Stati Uniti.

Durante il seguito, 91% dei pazienti di HIFU ha evitato con successo il trattamento radicale. Inoltre, 73% dei pazienti non ha avvertito l'errore del trattamento, che i ricercatori definissero clinicamente come la ricorrenza, le metastasi o mortalità significative del cancro, o l'esigenza di terapia ormonale, della chemioterapia, dell'ambulatorio o della radiazione supplementare.

I risultati hanno dimostrato che HIFU focale porta un a basso rischio della complicazione e può contribuire a conservare la qualità di vita. Infatti, tutti i pazienti sono rimanere continente e non c'era diminuzione significativa nella funzione sessuale. Egualmente c'erano eventi avversi non seri o complicazioni importanti.

Le complicazioni secondarie, compreso le difficoltà con l'infezione di apparato urinario e di minzione, si sono presentate in una piccola percentuale di pazienti e sono state indirizzate senza interventi importanti. I pazienti sono stati scaricati tipicamente lo stesso giorno come loro procedura ed hanno riattivato le attività regolari poco dopo.

Questi dati positivi autorizzano gli urologi per usare l'ablazione focale di HIFU efficacemente per parlare al carcinoma della prostata senza gli effetti secondari intrinsechi dei trattamenti radicali.„

Andre Abreu, MD, autore di studio primo e assistente universitario, chirurgo urologico, urologia clinica e radiologia, scuola di medicina di Keck, università della California del Sud

Abreu è egualmente un assistente universitario dell'urologia e della radiologia cliniche alla scuola di medicina di Keck di USC. “Speriamo che questo studio incoraggi i pazienti di carcinoma della prostata a parlare con loro medico circa tutte le opzioni potenziali del trattamento per assicurarsi che ricevano una pianificazione personale di cura che risponde ai loro diversi bisogni.„

Gli urologi universalmente hanno usato l'ablazione di HIFU per curare per molti anni i pazienti del carcinoma della prostata; tuttavia, la tecnologia è stata approvata soltanto da Food and Drug Administration (FDA) per ablazione del tessuto della prostata nel 2015. La medicina di Keck era fra le prime istituzioni degli Stati Uniti per usare questa tecnologia che segue l'approvazione di FDA.

“L'urologia di USC è dedicata a cura del cancro di raffinamento con collaborazione ed innovazione,„ dice Inderbir S. Gill, MD, fondare e direttore esecutivo dell'urologia di USC ed autore senior dello studio.

“In tutto selezione, la diagnosi ed il trattamento, è importante saldare l'accuratezza e l'efficacia. I nostri medici continueranno a lavorare verso i migliori metodi per personalizzare quel bilanciamento per ogni paziente di carcinoma della prostata,„ continua la branchia, che è professore e presidenza anche distinti del dipartimento di Joseph e di Catherine Aresty della presidenza dell'urologia, di Shirley e di Donald Skinner nell'ambulatorio del Cancro ed in decano di socio urologici per innovazione clinica al banco di Keck.

Nel 2010, l'urologia di USC ha varato una terapia focale e un programma immagine-guida della chirurgia per mettere a punto i metodi più accurati per diagnosticare e curare il carcinoma della prostata.

Dall'inizio del programma, l'urologia di USC ha aumentato le sue biopsie della prostata immagine-guida annuale sestuplo, con la vasta maggioranza di queste procedure facendo uso di una combinazione di MRI e di rappresentazione di ultrasuono. Ulteriormente, i medici dell'urologia di USC sono esperti nelle terapie più innovarici, compreso HIFU focale, il cryoablation ed il prostatectomy robot.

I medici dell'urologia di USC egualmente collaborano con i radiologi ed i patologi della medicina di Keck per creare le pianificazioni adattate e pluridisciplinari del trattamento per ogni paziente di carcinoma della prostata.

Questo anno, le notizie degli Stati Uniti ed il rapporto del mondo hanno allineato no. 9 della medicina di Keck nel paese per l'urologia.