Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'approccio generale al farmaco di prescrizione durante la gravidanza può mettere i bambini del basso peso alla nascita al rischio

La nuova ricerca piombo dall'università di Australia del sud indica che un approccio generale al farmaco di prescrizione durante la gravidanza può mettere i bambini del basso peso alla nascita a rischio del resto delle loro vite.

I fisiologi fetali della Nuova Zelanda e di UniSA dicono che i più piccoli feti metabolizzano il farmaco catturato tramite la madre in un meno modo efficace che i bambini del normale-peso, che possono piombo alle conseguenze a lungo termine di salubrità.

In un esame pubblicato in placenta, il professor Janna Morrison di UniSA dice che i bambini limitati la crescita possono essere esposti alle più alte concentrazioni alcuno prescritto o di medicinali in libera vendita che una donna catturi durante la gravidanza dovuto le misure “di un'una dimensione a tutto l'„ approccio quando si tratta del dosaggio.

Se il feto è più piccolo e una madre cattura 20 milligrammi di una droga, può efficacemente essere una dose elevata che in un bambino graduato normale. La droga reale non rende il feto più piccolo, ma se è già più piccolo, il feto può potere meno metabolizzare la droga e liberarsela.„

Janna Morrison, il professor, università di Australia del sud

“L'idea che una gravidanza complicata è differente da una gravidanza normale è nuova in termini di droghe che possono essere metabolizzate dal feto,„ prof. Morrison aggiunge.

I ricercatori esaminati come gli enzimi che scompongono le droghe sono meno efficaci in feti limitati la crescita.

Globalmente, uno in sette bambini nasce al di sotto di 2500 grammi dovuto il venire a mancare della placenta consegnare le sostanze nutrienti e l'ossigeno adeguati al feto. Ciò può essere collegata ad pre-eclampsia, allo scarso sviluppo placentare o al fumo.

I bambini limitati la crescita intrauterina (IUGR) sono al rischio aumentato di diabete, di malattie di cuore, di immunità più bassa e di malattie metaboliche durante la loro vita e possono stessi richiedere i trattamenti della droga nell'età adulta. Non è conosciuto se metabolizzeranno diversamente queste droghe.

“Sappiamo che la maggior parte delle donne catturano la prescrizione o i medicinali in libera vendita durante la gravidanza, per trattare una circostanza che soffrono da se stessi, o trattare un termine nel feto,„ secondo prof. Michael Wiese di UniSA Assoc.

“Per esempio, il diabete gestazionale pregiudica fino a 15 per cento delle donne, richiedenti l'insulina. In Australia, 13 per cento delle donne catturano gli antideprimente durante la gravidanza, 11 per cento ha asma, 18 per cento hanno malattia cardiovascolare e 4,6 per cento hanno diabete.

“L'uso delle droghe trattare il vomito è egualmente comune, con almeno una in cinque donne incinte che catturano i farmaci quale Ondansetron,„ prof. Wiese di Assoc dice.

I ricercatori dicono che nè le compagnie farmaceutiche nè medici sono per quanto non ci sia in fallo linee guida attuali per l'amministrazione dei dosaggi basati sulle gravidanze complicate.

“Ha basato sui nostri risultati, tuttavia, crediamo che più lavoro debba essere fatto per capire meglio l'interazione fra la gravidanza e la crescita fetale su come le droghe sono metabolizzate. Poi sarebbe possibile determinare i giusti dosaggi per sia la madre che feto,„ prof. Morrison dice.

I dosaggi potrebbero essere più bassi o più alti secondo come il feto metabolizza la droga.

“Non correla automaticamente che una dose più bassa sarebbe migliore se il feto la metabolizza più velocemente. Può significare che con alcune gravidanze complicate, un più alto dosaggio è necessario con alcune droghe. È circa assicurarsi che la giusta dose sia data per aiutare la madre, senza nuocere al bambino.„

Source:
Journal reference:

McBride, G. M., et al. (2020) The impact of intrauterine growth restriction on cytochrome P450 enzyme expression and activity. Placenta. doi.org/10.1016/j.placenta.2020.07.012.