Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori trovano il metodo potenziale per trattare la malattia critica Myopathy

La malattia critica Myopathy (CIM) ha intrapreso una nuova pertinenza come conseguenza del virus della corona. Il CIM è il termine degli specialisti per una debolezza di muscolo che si presenta in pazienti che sono trattati nella terapia intensiva per un periodo più lungo. In un caso severo di un'infezione Covid19, per esempio, molti pazienti hanno bisogno a lungo della ventilazione artificiale - a volte durante parecchie settimane. Il CIM successivamente si presenta in fino a 30 per cento di questi pazienti e questo può comportare i sintomi della paralisi a lungo termine, rendente lo più difficile catturare il paziente fuori dal ventilatore.

Un gruppo di ricercatori intestati da prof. Wolfgang Linke, il Direttore dell'istituto della fisiologia II all'università di facoltà di medicina di Münster, ora ha trovato un metodo potenziale di trattamento della malattia critica Myopathy. I risultati della ricerca sono stati pubblicati nell'ultima emissione delle comunicazioni della natura del giornale.

Come conseguenza della sua ricerca, il gruppo poteva descrivere per la prima volta che cosa accade in un organismo quando la produzione del titin della proteina di muscolo è soppressa nel muscolo scheletrico. Titin è la più grande proteina in esseri umani ed in vertebrati, assicurando sia la stabilità che l'elasticità e funzionando come sensore per potenza muscolare. Il titin disattivato ricercatori negli organismi dei mouse e poteva dimostrare che dopo tre - quattro settimane la potenza muscolare degli animali è diminuito contrassegnato.

Questi risultati possono ora essere utilizzati nella ricerca di CIM. Nel caso dei pazienti su ventilazione, l'immobilizzazione completa - settimane a volte duranti - significa che non c' è più alcun incentivo nel muscolo per produrre la proteina di muscolo e per permettere così ai muscoli di svilupparsi; la sorgente di titin è difettosa. Di conseguenza, gli strizzacervelli del tessuto del muscolo.

Lo studio ora pubblicato indica che la malattia critica Myopathy può essere impedita allungando i muscoli periferici del paziente durante la fase di ventilazione. Particolarmente in considerazione della corona pandemica e di più alto numero dei pazienti che hanno bisogno della ventilazione, i risultati dei ricercatori di Münster danno la causa per ottimismo.