Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori discutono il ruolo dei sensi chimici nelle interazioni del sociale e di malattia in esseri umani, animali

Attraverso 5 giorni ad agosto (terzo-settimo), gli scienziati intorno al mondo riunito virtualmente per presentare e discutere nuove informazioni sul ruolo dei sensi del prodotto chimico nella malattia, nella nutrizione e nelle interazioni sociali in esseri umani ed in animali.

I sensi del prodotto chimico, l'olfatto (odore), il gustation (gusto) e il chemesthesis (tocco, temperatura, irritazione), svolgono i ruoli essenziali nelle nostre vite quotidiane - serviscono da sistemi di allarme importanti, avvisanti noi alla presenza di situazioni potenzialmente nocive o le sostanze, compreso le fughe di gas, il fumo e l'alimento guastato.

I sapori e fragranze sono egualmente importanti nella determinazione che alimenti mangiamo ed i prodotti commerciali noi usano. I piaceri derivati dal cibo pricipalmente sono basati sui sensi chimici.

Migliaia di Americani avvertono la perdita o la disfunzione del prodotto chimico percepisce ogni anno derivare dal trauma capo, dalla malattia del seno, dal cancro e dai disordini neurologici, quali il colpo, la sclerosi a placche ed il morbo di Alzheimer, tra l'altro.

Effettivamente, la perdita di odore e/o il gusto è un notabile e sintomo di disturbo del coronavirus novello 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo, che ha infettato milioni globalmente a metà appena primo di 2020. Fornendo una migliore comprensione della funzione dei sistemi chemosensory, la ricerca scientifica e biomedica piombo ai miglioramenti nella diagnosi e nel trattamento di molti disordini.

Fra i presenti la loro ricerca avanzamenti erano membri dell'associazione per le scienze di Chemoreception, che hanno tenuto la sua quarantunesima riunione annuale insieme con il congresso internazionale 2020 sull'olfatto e sul gusto.

Durante il AChemS/ISOT, gli scienziati intorno al mondo hanno presentato i loro ultimi risultati della ricerca sugli argomenti innumerevoli intorno al chemosensation, variante dai meccanismi molecolari con i processi conoscitivi ed hanno associato i comportamenti.

Le nuove scoperte selezionate presentate alla riunione includono:

Comprensione dell'odorato via gli odori sintetici

Per studiare l'odorato, abbiamo generato “gli odori sintetici„ in mouse tramite controllo diretto di attività di cervello. Abbiamo misurato come i mouse hanno risposto a manipolazione attenta degli odori artificiali, scoprendo che gli odori sono rappresentati dalle sequenze preciso-cronometrate di attività di cervello analoghe delle note cronometrate in una melodia.

Gli odori cambiano quando conosciamo i loro nomi

Gli odori sono invisibili e non sempre facili da identificare. Nondimeno, la maggior parte della gente acconsente su quali cose odorano simili e quale sono differenti. Lettura del nome di un odore mentre fiutano evoca un'immagine mentale della sorgente di odore e trasforma l'odore stesso.

Il meccanismo evolutivo migliorato di olfatto

Come i mammiferi hanno finito con molti ricevitori odoranti permettendo che noi odoriamo migliaia di odori? Alcuni ricevitori odoranti ancestrali altamente funzionali si sono evoluti nei numerosi ricevitori meno funzionali che contano sulle proteine esterne per funzionare.

L'odorato in diminuzione piombo alla depressione futura negli adulti più anziani degli Stati Uniti

Indichiamo per la prima volta che l'odorato difficile predice lo sviluppo della depressione negli adulti più anziani degli Stati Uniti (e non vice versa). Questi risultati supportano i programmi di 'screening'di salute mentale per la gente con l'odorato in diminuzione.

Odorando con gli unicellulari: verificare i limiti di sensibilità di olfatto

Facendo uso del optogenetics olografico del due-fotone, abbiamo indicato che i mouse possono individuare attendibilmente le singole punte attraverso i piccoli insiemi dei neuroni mirati a del bulbo olfattivo. Abbiamo trovato che la prestazione di rilevazione dipende forte da sincrono di un neurone ma non ad da inalazione relativa della latenza.

Scompone il rinfresco in fattori urtante

Il rinfresco è una ragione chiave per cui i consumatori godono della birra, tuttavia, c'è comprensione molto limitata dei fattori di impatto sul rinfresco della birra. Questo studio è stato mirato per studiare l'impatto di sapore (agrume, cetriolo, calce) e l'alcool (0%, 2,5%, 5,0%, abv 7,5%.) sul gradimento e l'intensità di 12 ha formulato le birre valutata da 322 partecipanti. I risultati hanno indicato che quello la percezione di rinfresco dipendeva significativamente dai likings e dalle intensità del livello di alcool e sia sapore globale che provato della birra.

Nessun differenze per la sensibilità di gusto o di gradimento dopo gli alimenti ultraprocessed e non elaborati

Ripartita le probabilità su, studio dell'incrocio, venti partecipanti ricevuti ultraprocessed o dieta non trattata per due settimane poi due settimane d'altro canto dieta. Non c'erano differenze nelle misure del gusto del sale o del dolce fra le diete. Una relazione positiva fra la preferenza del gusto del sale con pressione sanguigna, il peso corporeo e BMI è stata osservata dopo la dieta elaborata. Le diete differenti non possono inizialmente contribuire ai cambiamenti nella preferenza o nella sensibilità del gusto. Tuttavia, due settimane di una dieta elaborata possono essere sufficienti per individuare una relazione fra la preferenza del gusto del sale ed i parametri di salubrità.

Beta-caryophyllene (BCP) migliora la ferita che guarisce in mouse

BCP ha migliorato la proliferazione delle cellule/migrazione, ha soppresso l'infiammazione ed ha migliorato ri--epithelialization. L'ordinamento del RNA ha mostrato i geni relativi alla crescita embrionale, proliferazione delle cellule/migrazione e le cellule staminali del rigonfiamento del follicolo pilifero su-sono regolamentate in risposta al trattamento di BCP.

Un fattore di sforzo psicologico trasportato dai neuroni appetito-collegati

Facendo uso dell'RNA-ordinamento unicellulare, del tracciato virale retrogrado e del chemogenetics, abbiamo scoperto che i neuroni di POMC si sono collegati a soppressione di appetito egualmente svolgono un ruolo chiave nelle risposte dell'ormone di sforzo ad ostacolo fisico, un fattore di sforzo psicologico.

La papille filiformi è “nello spesso„ della viscosità

Papille filiformi più lunga o un più ad alta densità della linguetta sulla sensibilità confer alle soluzioni viscose. Interessante, il palato duro è ugualmente rispondente, suggerendo che la gente possa compensare la mancanza di sensibilità in un tessuto usando l'altro.

Il gene di autismo pregiudica il trattamento degli odori poco familiari

L'autismo può produrre l'ipersensibilità di odore. Un mouse con una mutazione genetica connessa con autismo ha mostrato i deficit nell'identificazione di odore soltanto con gli odori poco familiari di sfondo, ma quei non esperti. L'ipersensibilità si è presentata soltanto per i nuovi odori.

La lettura affidabile delle componenti della miscela dalle piccole popolazioni di numerosi composti dei neuroni corticali piriform anteriori è inalata in una singola annusata. La corteccia Piriform è centrale nell'analizzare le miscele, eppure la natura delle rappresentazioni della miscela è in gran parte sconosciuta. Indichiamo che un modello semplice rappresenta la maggior parte delle risposte della miscela e che i diversi composti possono essere identificati da attività neurale.

Allergia alimentare mediata amara dei ricevitori di gusto (TAS2Rs) (FA)

I peptidi dell'allergene dell'alimento possono stimolare TAS2Rs che può mediare le reazioni di allergia. Abbiamo osservato i pazienti di FA per avere il più alta sensibilità amara del gusto e un'espressione più bassa di TAS2Rs che il gruppo non FA, che potrebbe causare l'errore di tolleranza dell'allergene.

La percezione dell'etanolo varia con stato termico del gusto

I degustatori termici riferiscono semplicemente le sensazioni di gusto fantasma avendo il suggerimento della loro linguetta riscaldata o raffreddata mentre i non degustatori termici non fanno e tendere a valutare l'intensità delle sensazioni suscitate dai non degustatori più superiore termici della birra e del vino.

Qui, gusto stimato dei consumatori e sensazioni dell'effetto nella bocca da etanolo ai livelli trovati in birra, in vino e negli alcoli. I risultati indicano che i degustatori termici avvertono un più ampio insieme delle sensazioni dalle bevande alcoliche, che possono urtare le loro preferenze e, infine, le loro scelte dell'approvvigionamento della bevanda alcolica.

La vita e morte di una cella di gusto

Le celle in papille gustative mammifere si girano continuamente--le nuove celle entrano nel germoglio e le celle anziane muoiono e lasciano il germoglio. Abbiamo esaminato la morte delle cellule con le immagini dettagliate di una papilla gustativa del mouse. Abbiamo trovato che le celle di gusto in buona salute potrebbero mangiare sulle celle di gusto di morte!

Polifenoli del mirtillo rosso e diverse differenze in proteine salivarie

Le bevande astringenti beventi ricche in polifenoli possono alterare i livelli salivari della proteina. Abbiamo provato la saliva degli oggetti dopo che hanno bevuto le bevande mirtillo rosso-derivate ed hanno trovato che determinata gente nella popolazione può avere livelli elevati delle proteine salivarie chiave e che questa variazione è collegata con la genetica ed il genere amari del gusto.