Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La tecnologia messa a fuoco ad alta intensità di ultrasuono mostra i risultati di promessa per carcinoma della prostata

L'ultrasuono messo a fuoco ad alta intensità (HIFU) - una tecnologia usata per curare carcinoma della prostata localizzato - ha indicato il controllo adeguato di carcinoma della prostata mentre evita gli effetti secondari importanti della radioterapia o della chirurgia, secondo un nuovo studio nel giornale di Urology®, Gazzetta ufficiale dell'associazione urologica americana (AUA). Il giornale è pubblicato nel portafoglio di Lippincott da Wolters Kluwer.

Approvato dagli Stati Uniti Food and Drug Administration (FDA) nel 2015 per ablazione del tessuto della prostata, la tecnologia di HIFU ha guadagnato la popolarità e sta diventando ampiamente - disponibile negli Stati Uniti. Questo nuovo studio - riflettendo l'esperienza degli autori come “primi adottanti„ - è la serie “iniziale e più ampia„ di terapia focale di HIFU come trattamento primario per carcinoma della prostata localizzato negli Stati Uniti.

Con questa strategia focale ad alta intensità non invadente di ultrasuono, quasi 90 per cento degli uomini con carcinoma della prostata localizzato potevano evitare o ritardare il trattamento radicale (chirurgia o radiazione), suggerisce lo studio da Andre Luis Abreu, MD, dell'università della California del Sud, di Los Angeles e dei colleghi.

Scrivono, “l'ablazione focale di HIFU è sicura e fornisce la conservazione eccellente di continenza e di potenza controllo a breve termine adeguato del cancro.„

Risultati di promessa con HIFU in 100 uomini con carcinoma della prostata localizzato

Con parecchie opzioni disponibili, gli uomini con carcinoma della prostata localizzato possono ritenere enormi quando prende una decisione circa il loro trattamento. Mentre la radioterapia radicale e del prostatectomy può efficacemente trattare il cancro, hanno tassi alti di effetti secondari, compreso l'impotenza (parziale o nessun costruzioni) e l'incontinenza (perdita involontaria dell'urina).

Per i pazienti molto con attenzione selezionati con carcinoma della prostata (indolente) a basso rischio e non aggressivo, la sorveglianza attiva può essere utilizzata per riflettere tutta la crescita della malattia.

Per quelle alternative di ricerca, HIFU è un'opzione che permette al chirurgo di mirare precisamente all'area della prostata in cui il cancro è individuato. Facendo uso di energia messa a fuoco ad alta intensità di ultrasuono a rapido riscaldi e distrugga l'area mirata a della prostata, HIFU è un trattamento non chirurgico e di non radiazione, dell'un-arresto e di paziente esterno.

Questo approccio, chiamato obiettivi parziali di ablazione della ghiandola “per evitare o ritardare il trattamento radicale ed il sui deterioramento di qualità di vita,„ Dott. Abreu e co-author inerenti scrive. Hanno esaminato la loro esperienza con HIFU in 100 uomini (età media 65 anni) con carcinoma della prostata localizzato.

I risultati sono stati valutati una mediana di 20 mesi dopo ablazione della emi-ghiandola HIFU della prostata. Il risultato primario di interesse era “errore del trattamento,„ compreso carcinoma della prostata ricorrente, la necessità per il trattamento radicale, vale a dire la radioterapia o la chirurgia (prostatectomy radicale) di eliminare l'intera prostata, o l'avvenimento delle metastasi o della morte del carcinoma della prostata.

A seguito, quasi tre quarti degli uomini (73 per cento) erano esenti dall'errore del trattamento. Con 76 per cento dei pazienti che non hanno prova di carcinoma della prostata “clinicamente significativo„, i risultati hanno indicato che HIFU fornisce “il controllo adeguato„ del cancro all'interno della prostata.

I ricercatori egualmente hanno notato l'uso delle complicazioni evitate HIFU e degli effetti secondari - compreso sessuale (impotenza) ed urinario (incontinenza) - connessi con la radioterapia radicale o del prostatectomy. Sebbene le complicazioni secondarie si presentino dopo HIFU in 13 per cento dei pazienti, non c'erano complicazioni serie, nessun fistole, nessuna trasfusione di sangue o morti.

Per coloro che ha risposto ai questionari convalidati, la funzione sessuale (costruzioni) è stata conservata e sintomi urinarii è migliorato. Tutti i pazienti erano continente dopo il trattamento.

Crediamo che questi dati rappresentino la pratica clinica reale negli Stati Uniti. Questo studio fornisce i dati iniziali degli Stati Uniti HIFU ai consegnatari del carcinoma della prostata, compreso i clinici, i pazienti e FDA.„

Andre Luis Abreu, MD, università della California del Sud

Source:
Journal reference:

Abreu, A.L., et al. (2020) High Intensity Focused Ultrasound Hemigland Ablation for Prostate Cancer: Initial Outcomes of a United States Series. American Urological Association. doi.org/10.1097/JU.0000000000001126.