Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano la prova altamente evolutiva e accurata dell'anticorpo per covid-19

Una prova dell'anticorpo per il virus che causa COVID-19, sviluppata dai ricercatori all'università del Texas ad Austin in collaborazione con Houston metodista ed altre istituzioni, è più accurata e può trattare corrente un numero molto più grande dei campioni erogatori a costo globale più basso che le prove standard dell'anticorpo in uso. A breve scadenza, la prova può essere usata per identificare esattamente i migliori donatori per la terapia convalescente del plasma e misurare come i vaccini del candidato ed altre terapie suscitano una risposta immunitaria.

Gli usi supplementari che vengono più successivamente che sono probabili avere il più grande impatto sociale, i ricercatori dicono, sono di valutare l'immunità relativa in quelli precedentemente infettata dal virus SARS-CoV-2 e di identificare le persone asintomatiche con gli alti livelli degli anticorpi di neutralizzazione contro il virus.

Il gruppo di ricerca di UT Austin, piombo da Jason Lavinder, un socio di ricerca nel banco di Cockrell di assistenza tecnica e Greg Ippolito, assistente universitario nell'istituto universitario delle scienze naturali e della facoltà di medicina di Dell, ha sviluppato la nuova prova dell'anticorpo per SARS-CoV-2 e se gli antigeni virali per questo studiano via il loro collega ed il collaboratore di UT Austin, il professore associato Jason McLellan. Altri membri di gruppo di UT Austin sono piloni di Dalton e Jimmy Gollihar. L'opera è stata pubblicata questa settimana nel giornale di ricerca clinica.

Ciò potenzialmente cacciagione-sta cambiando quando si tratta della prova sierologica per l'immunità COVID-19. Possiamo ora usare la prova altamente evolutiva e automatizzata per esaminare all'l'immunità basata a anticorpo a COVID-19 per i centinaia di donatori in una singola esecuzione. Con i livelli aumentati di automazione, la capacità limitata per la prova sierologica può essere indirizzata rapido facendo uso di questo approccio.„

Jason Lavinder, socio di ricerca, banco di Cockrell di assistenza tecnica

Il sistema monetario aureo delle misure difficili dell'anticorpo COVID-19 la quantità di anticorpi di neutralizzazione (VN) del virus che circolano nel sangue, perché questo correla molto attentamente con immunità. Tuttavia, questo genere di prova dell'anticorpo non è ampiamente - disponibile perché è tecnicamente complesso; richiede i giorni per installare, funzionare ed interpretare; e necessità di essere eseguito in un laboratorio del Livello 3 di sicurezza biologica.

Il gruppo di ricerca, quindi, guardato ad un altro tipo di prova, chiamato analisi di ELISA, che possono essere applicate ed eseguite con facilità relativa ad un modo di alto-capacità di lavorazione e sono ampiamente - disponibile ed utilizzato estesamente in laboratori clinici attraverso il mondo. I test ELISA, o analisi enzima-collegate dell'immunosorbente, sguardo a se gli anticorpi contro le proteine specifiche SARS-CoV-2 sono presente e producono una misura quantitativa di quegli anticorpi.

Lo scopo dello studio era di verificare l'ipotesi quella livelli di anticorpi che mirano a due regioni della proteina della punta del virus--chiodi il dominio obbligatorio del ectodomain (ECD) e del ricevitore (RBD)--sono correlati con i livelli di neutralizzazione dell'anticorpo del virus, facenti questi più accessibili, facile--eseguono i test ELISA un indicatore sostitutivo per identificare i donatori del plasma con i livelli dell'anticorpo sopra la soglia raccomandata degli Stati Uniti Food and Drug Administration per donazione convalescente del plasma.

In collaborazione con UT Austin, Penn State e l'istituto delle malattie infettive, studio di ricerca medica dell'esercito di Stati Uniti crea James M. Musser, M.D., Ph.D. ed Eric Salazar, M.D., il Ph.D., scienziati del medico a Houston metodista, ha usato la nuova prova per valutare 2.814 campioni di sangue utilizzati in uno studio in corso sulla terapia convalescente del plasma. Houston metodista si è trasformata nel primo centro medico accademico nella nazione per fare una trasfusione il plasma dalle persone recuperate nei pazienti COVID-19.

I ricercatori hanno trovato che i test ELISA hanno avuti una probabilità di 80% o il maggior del livello comparabile dell'anticorpo ai livelli di VN pari o al di sopra dei livelli FDA-raccomandati per plasma convalescente COVID-19. Questi risultati affermano che tutti e tre i tipi di prove potrebbero potenzialmente servire da obiettivo quantitativo per i trattamenti terapeutici e profilattici.

Infine, lo studio ha concluso con successo che i livelli anti--RBD o anti--ECD dell'anticorpo possono servire da sostituto affinchè i livelli di VN identificassero i donatori adatti del plasma e che questi test ELISA alterni possono fornire informazioni critiche su immunità COVID-19.

“Questa ricerca ha richiesto una tempesta perfetta all'università, che ha compreso la combinazione straordinaria di laboratorio di biologia strutturale di coronavirus di fama mondiale, di scienziato visualizzante agile ed appassionato dell'esercito e gli più alti scaglioni dell'amministrazione dell'università che fossero commessi a portare i nostri estesi programmi di ricerca per riguardare la crisi COVID-19,„ Ippolito ha detto.

Source:
Journal reference:

Salazar, E., et al. (2020) Convalescent plasma anti-SARS-CoV-2 spike protein ectodomain and receptor binding domain IgG correlate with virus neutralization. Journal of Clinical Investigation. doi.org/10.1172/JCI141206.