Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio offre la prova per la ricerca quantitativa di VR convalidando la visualizzazione digitale di VR del CT

VR comporta molto potenziale per la ricerca futura in oftalmologia e di là in tutto il campo scientifico che usa i dati tridimensionali.

La realtà virtuale tridimensionale (3D) (VR) amplia il regno di 2D visualizzazione di immagine. Permette ad un'esperienza immersive di VR con interazione spaziale senza impedimenti dall'utente. Tuttavia, la scienza e la tecnologia di imaging biomedico cliniche video tradizionalmente in due dimensioni (2D) su un video del computer.

Fin qui l'analisi dei dati estratti dalle applicazioni di VR è pricipalmente qualitativa. Questo studio fornisce la prova per la ricerca quantitativa di VR convalidando la visualizzazione digitale di VR dei dati (CT) di tomografia computerizzata dell'orbita dell'occhio.

In CT volumetrico di studio (una collaborazione del gruppo oftalmico di rappresentazione di IOB con Moorfields e del gruppo di P Cattin all'università di Basilea) i dati sono stati trasferiti e reso stati in un ambiente di VR. Successivamente, sette selezionatori hanno realizzato le misure ripetute ed accecate del diametro.

La variabilità del intergrader delle misure in VR era molto più basso confrontata alle misure nel mondo fisico e le misure erano ragionevolmente coerenti con i loro elementi corrispondenti nel contesto reale.

Questo studio autentica la capacità di VR di fornire i simili dati quantitativi accanto al vantaggio aggiunto delle interfacce di VR. VR comporta molto potenziale per la ricerca futura in oftalmologia e di là in tutto il campo scientifico che usa i dati tridimensionali.

Source:
Journal reference:

Maloca, P. M., et al. (2020) Validation of virtual reality orbitometry bridges digital and physical worlds. Scientific Reports. doi.org/10.1038/s41598-020-68867-6.