Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il CERN e CHUV collaborano per elaborare la progettazione concettuale della funzione innovatrice della radioterapia

Il CERN e l'ospedale universitario di Losanna (CHUV), in Svizzera, stanno collaborando per elaborare la progettazione concettuale di una funzione innovatrice della radioterapia, usata per trattamento del cancro.

La funzione sfrutterà la tecnologia dell'acceleratore dell'innovazione del CERN applicata ad una tecnica chiamata la radioterapia di FLASH, che consegna gli elettroni ad alta energia ai tumori dell'ossequio.

Il risultato è un modulo di avanguardia di trattamento del cancro, altamente mirato a e capace di raggiungimento in profondità nell'organismo del paziente, con meno effetti collaterali. La prima fase dello studio raggiunge la conclusione questo settembre.

In radioterapia, l'effetto ISTANTANEO compare quando una dose elevata di radiazione è amministrata quasi istantaneamente - nei millisecondi invece dei minuti. In questo caso, il tessuto del tumore è danneggiato allo stesso modo come con la radioterapia convenzionale, mentre il tessuto sano sembra più di meno essere influenzato, significante che meno effetti secondari sono preveduti.

Questo vantaggio della terapia ISTANTANEA è stato riconosciuto a CHUV, che ha aperto la strada allo sviluppo del campo.

Nel 2018, CHUV ha mostrato la scomparsa completa di un tumore in un cancro di interfaccia superficiale resistente, con quasi nessun effetti secondari. Questo primo per il trattamento ISTANTANEO sugli esseri umani ha accelerato la traduzione clinica di terapia ISTANTANEA.„

Bourhis, il professor, testa di oncologia di radiazione, CHUV

CERN e CHUV, co-proprietari della tecnologia, scopo per concludere un'associazione per tradurre la progettazione concettuale in pianificazioni dell'edilizia per la nuova funzione ISTANTANEA proposta.

La radioterapia ISTANTANEA presenta altri vantaggi potenziali: amministra la dose dal punto di vista terapeutico richiesta di radiazione in una manciata di sessioni ciascuna che dura di meno che un secondo, piuttosto che nelle sessioni multiple convenzionali di alcuni minuti.

La sfida principale sta ottenendo gli elettroni ad alta energia facendo uso degli acceleratori lineari compatti, una sfida ora sormontata tramite la collaborazione fra il CERN e CHUV. La soluzione viene dalla progettazione concettuale di un apparato unico basato sulla tecnologia dell'acceleratore di CLIC (Collider lineare compatto), che accelererà gli elettroni per trattare i tumori fino a 15 a 20 cm approfonditi.

“Facendo uso della tecnologia lineare ad alto rendimento dell'acceleratore di elettrone di CLIC, abbiamo progettato una funzione che è capace di trattamento dei tumori grandi e profondi nelle scale cronologiche molto brevi state necessarie per la terapia ISTANTANEA,„ spieghiamo Walter Wuensch, direttore di progetto al CERN.

La nuova funzione sarà abbastanza compatta essere installata in ospedali attuali.

“La fisica delle particelle si siede all'interfaccia fra scienza fondamentale e le realizzazioni tecniche di tasto. La collaborazione fra il CERN e CHUV dimostra ancora come le tecnologie del CERN, gli impianti unici e la competenza possono società di mutuo soccorso oltre il loro uso per la nostra ricerca fondamentale,„ dice Frédérick Bordry, il Direttore del CERN per gli acceleratori e la tecnologia e la presidenza del comitato di coordinamento medico delle applicazioni del CERN.

“CHUV è concentrato su eccellenza clinica e su cura paziente-centrica. Questi valori, insieme alle opportunità uniche per sviluppo ed innovazione che le offerte di regione, permettono che noi raggiungiamo le grandi innovazioni.„

“Siamo particolarmente fieri della nostra collaborazione con il CERN e forte crediamo nell'avanzamento della radioterapia ISTANTANEA in una regolazione clinica,„ prof. commentato Philippe Eckert, Direttore Generale di CHUV.

Source: