Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Identificando, impedendo e trattando le aritmia farmaco-indotte

I professionisti di sanità dovrebbero acquisire dimestichezza con i farmaci che causano i ritmi irregolari del cuore chiamati le aritmia, secondo “le aritmia farmaco-indotte,„ una nuova istruzione scientifica dall'associazione americana del cuore, pubblicati oggi nella circolazione del giornale della nave ammiraglia dell'associazione.

“Molti farmaci comunemente usati possono causare i battiti cardiaci irregolari come un effetto secondario,„ ha detto James E. Tisdale, Pharm.D., FAHA, professore di pratica della farmacia all'istituto universitario della farmacia alla Purdue University, professore dell'aggiunta alla scuola di medicina all'Indiana University ed alla presidenza del comitato di scrittura per l'istruzione scientifica dell'associazione americana del cuore.

“Mentre il rischio è relativamente basso, per i professionisti di sanità è importante considerare che l'aritmia del loro paziente potrebbe essere causata o peggiorata da un farmaco.„

Durante l'aritmia, il cuore può battere troppo veloce, troppo lentamente o con un ritmo irregolare. Le aritmia possono essere causate dalla genetica o dai numerosi termini, compreso la coronaropatia, i problemi della tiroide o gli squilibri dell'elettrolito.

Questa istruzione ha esaminato i farmaci che possono causare o esacerbare le aritmia, i fattori di rischio per questi effetti secondari e le opzioni di prevenzione, di video e del trattamento per la gente che è a rischio di o sviluppa le aritmia.

Mentre l'istruzione è stata redatta per i professionisti di sanità, i pazienti dovrebbero sapere per continuare a catturare i loro farmaci come diretto ed a parlare con il loro professionista di sanità circa tutte le preoccupazioni per le loro medicine e qualunque fattori di rischio per da un'aritmia indotta da farmaco.

Ci sono vari tipi di aritmia farmaco-indotte. Alcuni farmaci possono causare le frequenze cardiache più lente ed altri possono causare i ritmi rapidi del cuore dalle camere superiori (atrii) o dalle camere dei Comuni (ventricoli) del cuore. Quando i battimenti di cuore anche digiunano, la circostanza è chiamata tachicardia. Quando i battimenti di cuore troppo lentamente, la circostanza è chiamato bradicardia.

Spesso non ci sono sintomi, ma qualche gente ritiene il loro cuore “correre„ o “fluttuare„ o ha difficoltà respirare, debole o diventato vertiginosa. Se un'aritmia è lasciata non trattata, il cuore non può potere pompare abbastanza sangue all'organismo, che può danneggiare il cuore, il cervello o altri organi e possibilmente induce la persona a perdere i sensi. Alcune aritmia sono pericolose e richiedono il trattamento immediato.

Effetti secondari di ritmo del cuore durante la pandemia COVID-19

Durante la pandemia COVID-19, la clorochina, l'idrossiclorochina ed il azithromycin sono stati usati per gestire la malattia novella di coronavirus, celebre il gruppo di scrittura. Questi farmaci possono causare le perturbazioni del ritmo del cuore e ci sono stati alcuni test clinici per valutare la loro efficacia per trattare COVID-19, compreso gli istituti nazionali uno della prova di salubrità che è stata fermata a giugno.

A giugno e luglio, gli Stati Uniti Food and Drug Administration hanno revocato l'uso di emergenza ed hanno pubblicato un avviso contro l'uso di idrossiclorochina o della clorochina per il trattamento di COVID-19 fuori di un test clinico o di un ospedale.

I disordini del ritmo del cuore sono stati riferiti come effetto secondario di idrossiclorochina da solo e congiuntamente a azithromycin fra i pazienti con COVID-19. Altri farmaci proposti per la gestione del COVID-19 quale lopinavir/ritonavir egualmente hanno il potenziale di interferire con il ritmo normale del cuore.

L'orientamento dall'associazione americana del cuore per il rischio di gestione dell'aritmia connesso con questi farmaci in pazienti con COVID-19 è stato pubblicato all'inizio di quest'anno: Considerazioni per le interazioni della droga su QTc nel trattamento esplorativo COVID-19.

Chi è al rischio?

La gente con una cronologia di attacco di cuore, della malattia di cuore o della cardiochirurgia precedente è più probabile sviluppare un battito cardiaco irregolare dopo l'esposizione a determinati farmaci. Altri fattori di rischio per dalle le aritmia indotte da farmaco comprendono la vecchiaia, le carenze di potassio o di magnesio ed eccessivo bere.

Alcuni pazienti che avvertono l'aritmia farmaco-indotta possono avere una predisposizione genetica. La prova più comune usata per diagnosticare un'aritmia è un elettrocardiogramma (ECG).

Prevenzione e video

Catturando i farmaci come livelli normali diretti e di mantenimenti dell'elettrolito, il rene e la funzione epatica possono contribuire a diminuire il rischio. Altre strategie per la prevenzione includono facendo uso della dose efficace più bassa dei farmaci d'induzione, minimizzando o evitando l'uso degli stimolanti ed evitando l'eccessiva ingestione di alcol (donne: 1 o meno bevanda al giorno; uomini: 2 o meno bevande al giorno). La comprensione ed evitare delle interazioni del farmaco possono anche contribuire a minimizzare il rischio.

Per determinati farmaci ad alto rischio, i pazienti possono avere bisogno di di essere ospedalizzato facendo uso di un video di cuore mentre iniziano il farmaco. Per i pazienti al rischio aumentato di aritmia farmaco-indotta, il video regolare di ECG può anche essere eseguito.

Trattamento

Il trattamento comprende solitamente l'interruzione della medicina che sta causando l'aritmia e può anche comprendere le medicine antiaritmiche, o il collocamento di un'unità che può correggere un battito cardiaco irregolare.

I farmaci sono estremamente importanti ed utili per il trattamento della varietà grande di malattie e di stati di salute cronici ed i pazienti non dovrebbero cambiare o smettere di catturare c'è ne delle loro medicine senza parlare con il loro professionista di sanità.„

James E. Tisdale, PharmD, FAHA, il professor di pratica della farmacia, istituto universitario della farmacia, Purdue University

Tisdale ha aggiunto, “molto rimane sconosciuto circa i meccanismi di fondo delle aritmia connesse con i farmaci specifici ed ulteriore ricerca è necessaria capire meglio i fattori di rischio e le opzioni del trattamento. Speriamo che sollevando la consapevolezza provochi clinici essere attento ai fattori di rischio ed evitare, ove possibile farmaci che possono causare o peggiorare le aritmia in pazienti che sono all'elevato rischio.„

L'istruzione scientifica è stata elaborata dal gruppo di scrittura a nome del comitato clinico di farmacologia di associazione americana del cuore del Consiglio sulla cardiologia clinica e del Consiglio su professione d'infermiera del colpo e cardiovascolare.

Source:
Journal reference:

Tisdale, J. E., et al. (2020) Drug-Induced Arrhythmias: A Scientific Statement From the American Heart Association. Circulation. doi.org/10.1161/CIR.0000000000000905.