Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Un dispositivo wireless per trattare le malattie di cervello ai pazienti' si dirige

Ana Maiques è stata attirata sempre dai misteri del cervello umano. “Aprirlo è come una crociata di umanità„ che dice.

Di conseguenza, venti anni fa di Maiques ha deciso di utilizzare il suo sfondo professionale economico nel campo della neuroscienza. Nominato da IESE come uno degli imprenditori più influenti sotto 40 in Spagna, vincitore del premio 2014 di UE per gli innovatori delle donne - citare alcuni dei premi raggiunti - ha provato che la ricerca ad alto rischio può trasformarsi in in un modello aziendale.

Nel 2000 Maiques ha fondato alla la società basata a Barcellona Starlab, insieme al fisico ed al matematico Giulio Ruffini, per studiare lo stimolo controllato da computer del cervello. “L'obiettivo della società era di fare la scienza di cervello e poi di catturarla al servizio. Giulio è uno scienziato puro e sono un uomo d'affari. Ciò contribuita per creare entrambe le culture nella società.„

Il seguente punto era la creazione degli Stati Uniti e al del Neuroelectrics secondario basato a spagna che ha sviluppato le piattaforme wireless e gli apparecchi medici di telemedicina per il video e lo stimolo del cervello. Hanno progettato un cappuccio capo con 32 elettrodi, capaci di trattamento dei molti disordini neurologici quali l'epilessia, Parkinson, Alzheimer, ansia e la depressione.

Gli elettrodi possono prendere i segnali del cervello. Mentre i neuroni comunicano elettricamente, possiamo fare un elettroencefalogramma (EEG). Inoltre, gli elettrodi possono iniettare la corrente nel cervello. Così la tecnologia ha il potenziale a sia fa una diagnosi che fornisce la terapia con stimolo elettrico del cervello. Un altro vantaggio è l'assenza di effetti secondari importanti, confrontata alle droghe. Per esempio, in patologie come l'epilessia è un'emissione molto grande.„

Ana Maiques, innovatore spagnolo

La telemedicina è stata cruciale durante l'emergenza di coronavirus e le restrizioni evitare la diffusione dell'infezione. Maiques dice: “Quando la pandemia Covid-19 ha scoppiato, i pazienti non potrebbero andare agli ospedali ricevere il trattamento della depressione. Così qui negli Stati Uniti, abbiamo chiesto a Food and Drug Administration (FDA) di fare i test clinici per trattare questa patologia a casa. Ed hanno deciso di correre il rischio e ci hanno dato la luce verde. A causa del coronavirus, penso che la nostra ricerca abbia saltato almeno cinque anni a venire per la nostra terapia domestica.„

Tale ricerca a lungo termine comprende l'investimento ad alto rischio. Ecco perché gli aiuti pubblici dell'UE futuro e del programma delle tecnologie di emergenza (FET) sono stati essenziali per aiutare l'attività e la carriera di Maiques a decollare.

“Quando abbiamo cominciato abbiamo avuti molte idee e poca moneta. Il contributo del FET ai nostri progetti IMMAGAZZINA e LUMINESCENTE è stato realmente importante. Senza, i risultati descritti precedentemente non esisterebbero. Nel 2006 avevamo sviluppato soltanto la tecnologia per leggere il cervello. Quando abbiamo avuti l'opportunità di presentare un progetto per il FET, abbiamo cominciato pensare grande: che cosa è il potenziale di interagire con il cervello? Se potete leggere il cervello, potete scrivere su? Ed il programma di UE ha permesso che noi un una proposta immaginaria realmente a lungo termine: possono due cervelli comunicare?„

“Ci hanno detto: “Tiro per la luna, perché anche se venite a mancare, sbarcherete fra le stelle. “Così abbiamo teso realmente su ed abbiamo finito sviluppando la tecnologia di stimolo del cervello, che già sta aiutando i pazienti.„ Mentre aspettava per accedere al servizio, l'unità per trattare le malattie di cervello corrente sta collaudanda in ospedali.

Oggi Maiques è uno degli esperti del comitato consultivo del Consiglio (EIC) europeo dell'innovazione, che recentemente ha pubblicato il suo documento della visione. Il EIC mira ad offrire un programma di ricerca avanzato di scienza e tecnologia e un acceleratore per le partenze e le PMI. Quindi integrerà il FET, ora esploratore di EIC e lo strumento della PMI, ora acceleratore di EIC.

Dice: “Che cosa il EIC vuole fare è trasformare la scienza di ciao-tecnologia nel riuscito affare. Per la prima volta ha creato un meccanismo mescolato di finanze, permettendo che la Commissione Europea fornisca entrambi i concessioni e investimenti diretti alle società.„

“La generazione di società che vogliamo supportare in Europa dovrebbe indirizzare la profondo-tecnologia che risolve i problemi. Se volete questo, avete bisogno dell'investimento pertinente, della ricerca ad alto rischio e del preparato agli errori. Quello era lo spirito del FET e siamo così felici che l'esploratore è incluso nel EIC: accorderà a fondatori la visibilità delle loro società di profondo-tecnologia e delle società potenziali che sono emerso basato sul finanziamento europeo. Il EIC dovrebbe creare un faro in cui tutti gli imprenditori in Europa possono esaminare.„

Source: