Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il laboratorio biologico di MDI riceve €280,000 per affrontare il problema della lesione del tendine

La medicina moderna ha fatto le andature tremende nella sostituzione gli organi e dei cinorrodi. Ma che cosa circa quei tendini importanti, che permettono al movimento unito connettendo il muscolo all'osso? Le lesioni del tendine, come quelle nel ginocchio, gomito, tendine di Achille e polsino di rotatore (spalla) esigono un costo enorme in termini di sanità, produttività e qualità di vita.

Prayag Murawala, Ph.D., uno scienziato al laboratorio biologico di MDI nel porto della barra, Maine, ha stato sovvenzionato di €280,000 ($332.000) per affrontare il problema della lesione del tendine. Sta cercando di determinare se la stessa i meccanismi cellulari e molecolari responsabili della rigenerazione dei tendini durante la rigenerazione dell'arto nel axolotl, o salamandra messicana, egualmente entrano in gioco durante la rigenerazione del tendine dopo la lesione.

L'argomento di studio attinge la ricerca precedente di Murawala sui meccanismi che governano la rigenerazione del tendine nell'arto di axolotl. La conoscenza acquisita dallo studio su rigenerazione del tendine nel axolotl potrebbe l'un giorno essere usata per sviluppare le droghe e le terapie per avviare la rigenerazione del tendine in esseri umani adulti, che sono generalmente incapaci dei tessuti e degli organi della rigenerazione.

Murawala ed i colleghi al Kathryn W. Davis Center del laboratorio biologico di MDI per biologia ed invecchiamento a ricupero usano il axolotl, che è considerato il campione della natura di rigenerazione a causa della sua capacità di rigenerare quasi qualsiasi parte del corpo, compreso l'arto, il cuore, il cervello, l'occhio ed il midollo spinale, per esplorare perché il axolotl è capace di tali abilità notevoli di rigenerazione mentre gli esseri umani non sono.

Molto pochi laboratori nel mondo stanno studiando la biologia del tendine, che è sorprendente data quanto comune, doloroso e le lesioni debilitanti del tendine sono ed il fatto che i trattamenti attuali non riescono spesso completamente a riparare la funzione. Questa concessione è grande perché permetterà che noi ci applichiamo che cosa abbiamo imparato dai nostri studi su rigenerazione dell'arto nel axolotl ad un'area di biologia che è urgentemente dentro necessitante maggior ricerca.„

Prayag Murawala, Ph.D., scienziato, laboratorio biologico di MDI

Negli Stati Uniti, più di 15 milione lesioni del legamento e del tessuto molle, che comprendono le lesioni del tendine, sono riferite ogni anno, con le lesioni del tendine di Achille che sono una del dovuto più comune esagerare o dell'uso ripetitivo. Sebbene le lesioni del tendine siano associate spesso con gli atleti, tali lesioni egualmente si presentano fra le popolazioni sedentarie e sono comuni fra gli anziani dovuto degenerazione relativa all'età.

La concessione triennale dal Deutsche Forschungsgemeinschaft (DFG), o le fondamenta di ricerca tedesche, che sono finanziate dagli stati federati della germania e dai governi federali, supporterà lo stipendio di uno studente di laurea e delle offerte di consumo del laboratorio. Il tempo dello studente sarà diviso fra il laboratorio di MDI e la facoltà di medicina biologici di Hannover a Hannover, Germania, in cui Murawala egualmente tiene una nomina.

“Siamo molto riconoscenti alle fondamenta di ricerca tedesche,„ ha detto Hermann Haller, M.D., Presidente del laboratorio biologico di MDI. “A causa del nostro fuoco su invecchiamento, siamo particolarmente interessati nelle domande di anziani, per cui i trattamenti tradizionali per tendinopathy relativo all'età, come cucitura chirurgica, sono più provocatorio dovuto il deterioramento nella struttura del tessuto e nell'abilità curativa che accade mentre invecchiamo.„

In suo la ricerca più iniziale su rigenerazione nel axolotl, Murawala dell'arto ha scoperto che le celle in un arto della rigenerazione chiamato fibroblasti acquistano le capacità del tipo di cella del gambo che li permettono di differenziarsi -- o trasformi in -- celle del progenitore del tendine. Le celle del progenitore del tendine sono la sorgente principale di vari tipi di tessuti connettivi che proliferano per formare un arto recentemente rigenerato, compreso il tessuto del tendine.

La concessione permetterà che Murawala studi se la capacità di un fibroblasto trasformare in una cella del progenitore del tendine si presenti soltanto durante la rigenerazione completa dell'arto, o se egualmente ha luogo durante la lesione; e, se lo stesso meccanismo è impiegato per guarire una lesione del tendine quanto all'organismo rigenerato un arto, che segnali molecolari guidano le transizioni che si presentano durante il trattamento a ricupero e perché si presentano in axolotls e non in esseri umani.

La concessione egualmente permetterà che lui studi il ruolo della matrice extracellulare (ECM), che è la rete tridimensionale che circonda la cella, nella trasformazione dei fibroblasti nelle celle del progenitore del tendine. La ricerca più iniziale ha dimostrato che la ricostruzione del ECM è critica a rigenerazione del tendine.

L'interesse di Murawala nella rigenerazione del tendine rappresenta una sfaccettatura della sua più vasta ricerca per capire la rigenerazione dell'arto. Ma la sua ricerca egualmente ha domande di altri tipi di rigenerazioni, compreso rigenerazione del rene, che è un fuoco della ricerca al laboratorio biologico di MDI. “Che cosa impariamo circa rigenerazione in una parte del corpo può essere utile per la comprensione della rigenerazione in altre parti del corpo,„ ha detto.

Marawala, che recentemente ha unito il laboratorio biologico di MDI, era precedentemente un collega postdottorale nel laboratorio di Elly Tanaka, Ph.D., uno scienziato tenuto in gran considerazione che studia la rigenerazione del midollo spinale e dell'arto nel axolotl all'istituto di ricerca di patologia molecolare a Vienna, Austria.