Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le risposte immunitarie inefficaci possono essere responsabili dei tassi di mortalità COVID-19 negli uomini e negli anziani

Thought LeadersDr. Nicole LiebermanDr. Alex Greninger LaboratoryUniversity of Washington School of Medicine

In questa intervista, Notizia-Medica parla al Dott. Nicole Lieberman di ultima ricerca dal laboratorio del Dott. Alex Greninger che ha scoperto le risposte immunitarie incomplete alle popolazioni del ricoverato COVID-19 con la mortalità aumentata.

Che cosa ha provocato la vostra ricerca sulle infezioni COVID-19?

Sopra l'emergenza del virus in Cina nel dicembre 2019, il laboratorio della virologia dell'università di Washington ha cominciato a preparare realizzare sia la prova clinica dei campioni pazienti come pure l'ordinamento del virus stesso per valutare il modo che si sparge nella popolazione che che subisce una mutazione col passare del tempo.

Quando lo scoppio nello Stato del Washington In primo luogo è stato scoperto alla fine di febbraio, l'intera divisione di virologia, compreso il mio laboratorio, immediatamente mobilizzato per dirigere gli sforzi verso lo studio del SARS-CoV-2.

Precedentemente avevo studiato il sistema immunitario, così subito io ho cominciato esaminare come COVID-19 pregiudica la risposta immunitaria ospite.

COVID-19

Credito di immagine: iunewind/Shutterstock.com

Finora, era sconosciuto perché le infezioni COVID-19 tendono ad essere più severe in adulti più anziani ed in maschi. Perché è questo?

Molta della nostra comprensione di come le popolazioni differenti di influenza dei virus viene dagli esperimenti controllati sulle celle o sugli animali isolati - è realmente difficile da fare le conclusioni causali dalle osservazioni del virus “nel selvaggio„.

Penso che la nostra rappresentazione di dati che ci sono differenze nella risposta immunitaria a SARS-CoV-2 in adulti più anziani ed i maschi è coercitivi, ma la relazione causale diretta fra le differenze del sistema immunitario ed i risultati più difficili in questi gruppi debba essere confermata negli esperimenti controllati del laboratorio. Questi esperimenti richiedono appena un certo tempo.

Nella vostra ricerca, avete studiato le risposte immunitarie a SARS-CoV-2. Potete descrivere come avete effettuato questa ricerca?

Abbiamo usato una tecnica chiamata “RNA che ordina„, o RNAseq. Quando un tampone rinofaringeo (NP) diagnostico è catturato, raccoglie sia il RNA virale che il RNA umano. In esseri umani, il RNA è trascritto dai geni del DNA e fornisce le istruzioni ad una cella fare le proteine, compreso le proteine usate dal sistema immunitario per rispondere a ed avvisare le celle vicine ad un'infezione virale.

Abbiamo isolato il RNA dai tamponi rinofaringei ed abbiamo confrontato i livelli relativi di ogni RNA fra le persone infettate e non infette di SARS-CoV-2. Abbiamo scoperto che RNAs codifica molti geni da aumentare o diminuire ai nei comandi relativi delle persone infettate da virus. In questo modo, potevamo ottenere una maschera globale di come il sistema immunitario risponde al virus.

Che cosa avete scoperto?

Abbiamo trovato che le vie antivirali classiche sono state attivate in risposta all'infezione SARS-CoV-2. Tuttavia, nella gente invecchiata 60 e più, i geni che contribuiscono a reclutare le celle immuni dell'effettore - le celle immuni che possono realmente eliminare le celle infettate - molto più di meno sono stati attivati che nelle loro più giovani controparti. Ciò suggerisce che le persone più anziane non possano essere come capaci di annullare l'infezione virale.

Ulteriormente, i maschi avevano aumentato i livelli di geni che dicono il sistema immunitario di comporre indietro la risposta antivirale. Non possiamo dire con certezza che queste osservazioni sono responsabili della morbosità e della mortalità aumentate in pazienti anziani e maschii SARS-CoV-2, ma potrebbero certamente essere fattori di contributo importanti.

Uomini anziani

Credito di immagine: Diego Cervo/Shutterstock.com

Come il caricamento virale pregiudica la severità dell'infezione SARS-CoV-2?

Abbiamo trovato che il caricamento virale è stato correlato con il grado a cui la risposta antivirale era pazienti su girati con una più grande quantità di virus egualmente ha avuta una più grande quantità di geni antivirali di risposta immunitaria.

Non abbiamo avuti accesso ai dati sui risultati clinici dei pazienti inclusi nel nostro studio, ma altri ricercatori hanno dimostrato che i più grandi importi del virus sono correlati con l'infezione più severa.

Come la vostra ricerca aiuta i trattamenti potenziali della guida per l'infezione SARS-CoV-2?

Penso che il nostro studio indichi che alcuni dei test clinici dei tipi differenti di interferoni - i mediatori antivirali più potenti dell'organismo - potrebbero essere sulla buona strada. Sto aspettando con impazienza di vedere quei risultati.

Credete che con la vostra ricerca, possiamo più ulteriormente contribuire a capire COVID-19 e potenzialmente a salvare le vite?

Penso allo stadio attuale della pandemia, c'è ne condotta con attenzione, la ricerca pari-esaminata è utile - c'è ancora così tanto di capire circa questo virus e come pregiudica i sui host umani.

Sono molto promettente che il nostro studio fornisce le informazioni importanti ad altri scienziati e clinici che lavorano più direttamente sui trattamenti.  

Che cosa possono gli adulti più anziani ed i maschi fare la guida si proteggono da COVID-19?

Le stesse cose che il resto di noi inscatola - indossi una maschera, tenga l'abbondanza della distanza durante le interazioni sociali e handwashing regolare. E sebbene quello sia difficile, spero che possano catturare il cuore nel fatto che c'è uno sforzo di collaborazione massiccio da decine di migliaia di scienziati attraverso il mondo per capire questo virus e per sviluppare i trattamenti.

Maschere di protezione d

Credito di immagine: Volurol/Shutterstock.com

Che ulteriore ricerca deve essere effettuata prima che possiamo specificare conclusivamente che l'età ed il genere hanno un impatto sulla severità COVID-19?

Penso quello a questo punto, i dati dagli studi clinici sui risultati pazienti sono estremamente chiari che la vecchiaia ed il sesso maschile sono fattori di rischio importanti per COVID-19 più severo. La comprensione dei meccanismi dietro queste differenze nei risultati richiederà gli studi in una grande selezione dei modelli animali, sforzi che sono già in corso.

Ulteriormente, più studia la risposta immunitaria paziente all'infezione SARS-CoV-2 combinata con demografico dettagliato ed i dati clinici di risultato probabilmente egualmente saranno un pezzo importante del puzzle.

Perché provengono i tamponi dalla nasofaringe affidabile quanto altre posizioni anatomiche?

I tamponi dalla nasofaringe sono fantastici. In molti modi, sono ancora il sistema monetario aureo per campionare. SARS-CoV-2 può infettare i polmoni ed è campioni difficili da ottenere dalle vie respiratorie più basse, in modo dai tamponi rinofaringei non possono catturare quei casi, ma non c' è necessariamente una migliore alternativa.

La saliva ha indicato una certa promessa sebbene la variabilità del campione--campione potesse essere abbastanza alta. E poi i tamponi nasali funzionano generalmente bene pure.

tampone della nasofaringe

Credito di immagine: zstock/Shutterstock.com

Che cosa sono i punti seguenti nella vostra ricerca sulle risposte immunitarie COVID-19?

Sto aspettando con impazienza di studiare l'interazione fra l'infezione SARS-CoV-2, la risposta immunitaria e come quei fattori possono influenzare lo sviluppo delle infezioni batteriche secondarie quale polmonite, le complicazioni che sono responsabili di grande percentuale delle morti di SARS-CoV-2-related.

Dove possono i lettori trovare più informazioni?

Circa Dott. Nicole Lieberman

Nicole Lieberman ha completato il suo BSc in biochimica all'università di Calgary, di ms nella biologia strutturale alla North Carolina State University e di Ph.D. in biochimica molecolare all'università del Maryland, Baltimora.Dott. Nicole Lieberman

Seguendo il suo Ph.D., ha fatto parte dell'istituto di ricerca dei bambini di Seattle come collega postdottorale, studiante la risposta immunitaria antitumorale in tumori cerebrali pediatrici ed adulti ed ha sviluppato ad un'immunoterapia basata a macrofago novella per i tumori solidi, su cui tiene un brevetto degli Stati Uniti.

Nel dicembre 2019, ha unito il laboratorio del Dott. Alex Greninger alla scuola di medicina dell'università di Washington, in cui studia la risposta ospite all'infezione virale come pure ai fattori determinanti genomica della sottospecie di Treponema pallido. patogenesi pallidum (di sifilide).

Emily Henderson

Written by

Emily Henderson

Emily Henderson graduated with a 2:1 in Forensic Science from Keele University and then completed a PGCE in Chemistry. Emily particularly enjoyed discovering new ideas and theories surrounding the human body and decomposition. In her spare time, Emily enjoys watching crime documentaries and reading books. She also loves the outdoors, enjoying long walks and discovering new places. Emily aims to travel and see more of the world, gaining new experiences and trying new cultures. She has always wanted to visit Australia and Indonesia.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Henderson, Emily. (2020, September 18). Le risposte immunitarie inefficaci possono essere responsabili dei tassi di mortalità COVID-19 negli uomini e negli anziani. News-Medical. Retrieved on November 26, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200918/Ineffective-immune-responses-may-be-responsible-for-COVID-19-mortality-rates-in-men-and-the-elderly.aspx.

  • MLA

    Henderson, Emily. "Le risposte immunitarie inefficaci possono essere responsabili dei tassi di mortalità COVID-19 negli uomini e negli anziani". News-Medical. 26 November 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200918/Ineffective-immune-responses-may-be-responsible-for-COVID-19-mortality-rates-in-men-and-the-elderly.aspx>.

  • Chicago

    Henderson, Emily. "Le risposte immunitarie inefficaci possono essere responsabili dei tassi di mortalità COVID-19 negli uomini e negli anziani". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200918/Ineffective-immune-responses-may-be-responsible-for-COVID-19-mortality-rates-in-men-and-the-elderly.aspx. (accessed November 26, 2020).

  • Harvard

    Henderson, Emily. 2020. Le risposte immunitarie inefficaci possono essere responsabili dei tassi di mortalità COVID-19 negli uomini e negli anziani. News-Medical, viewed 26 November 2020, https://www.news-medical.net/news/20200918/Ineffective-immune-responses-may-be-responsible-for-COVID-19-mortality-rates-in-men-and-the-elderly.aspx.