Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

ad approcci basati a prova migliorano i risultati di occupazione dopo la lesione del midollo spinale

I ricercatori alle fondamenta di Kessler hanno creato un nuovo articolo, “occupazione dopo la lesione del midollo spinale,„ (DOI: 10.1007/s40141-020-00266-4), pubblicato dai rapporti correnti di ripristino e della medicina fisica il 24 maggio 2020. Creato da John O'Neill, il PhD e da Trevor Dyson-Hudson, MD, l'articolo evidenzia alle le pratiche basate a prova nel ripristino professionale. È descritto nella raccolta di SpringerLink sugli argomenti nel ripristino di lesione del midollo spinale.

Collegamento all'estratto: https://link.springer.com/article/10.1007/s40141-020-00266-4

Malgrado le sfide, la gente si sforza di lavorare dopo la lesione del midollo spinale. La ricerca indica che l'occupazione ha il significato, il valore e vantaggi per la gente con la lesione del midollo spinale. Oltre ai vantaggi economici evidenti, la gente stima la loro identità come membri della mano d'opera e lo status sociale che accompagna l'inclusione nella società.

Il lavoro è una parte importante di tutte le nostre vite e quello dovrebbe essere non differente per la gente con la lesione del midollo spinale. Infatti, gli studi mostrano quella gente che lavorano dopo che la lesione del midollo spinale ha migliore qualità di vita e la meno depressione come pure migliori salubrità e longevità, secondo il Dott. Dyson-Hudson, Direttore del centro per la ricerca di lesione del midollo spinale alle fondamenta di Kessler.

“Raggiungendo successo nel posto di lavoro dopo che la lesione del midollo spinale è più probabile quando le persone hanno accesso a trasporto ed alla tecnologia assistive,„ ha detto, “e quando le complicazioni mediche secondarie sono minimizzate. La formazione correla chiaramente con successo,„ è continuato, “e gli studi indicano che l'istruzione di lesione del paletto può essere particolarmente utile per le persone con la lesione del midollo spinale.„

Il dettaglio degli autori avanza nella ricerca di ripristino professionale che sta aumentando i numeri delle persone con la lesione del midollo spinale che transitioning ad occupazione non Xerox. L'integrazione degli uffici del lavoro in ripristino di lesione del midollo spinale supporta la possibilità di ritorno al lavoro e concentra gli sforzi del gruppo sullo scopo della persona di ritorno al lavoro.

a pratiche basate a prova che stanno sollevando i tassi di occupazione di post-lesione comprendono il modello individualizzato di sostegno (IPS) di collocamento di occupazione di supporto (SE) e la facilitazione professionale delle risorse (VRF), un modello in anticipo di intervento, secondo il Dott. O'Neill, Direttore del centro per occupazione e della ricerca di inabilità alle fondamenta di Kessler. Il Dott. O'Neill ha descritto i risultati raggiunti con IPS-SE in veterani con la lesione del midollo spinale: “Gli studi intrapresi nel sistema ospedaliero dell'amministrazione di veterani hanno mostrato i tassi di occupazione di 26% con IPS-SE contro 11% con i servizi tradizionali di ripristino professionale.„

Il Dott. O'Neill egualmente ha indicato i guadagni veduti con l'entrata in vigore di VRF per le persone recentemente ferite in un progetto costituito un fondo per da Craig H. Neilsen Foundation. “Dei pazienti reclutati durante il ripristino del ricoverato all'istituto di Kessler per ripristino, 43% hanno ritornato a lavoro, superante significativamente la lesione di un anno nazionale del paletto valuta la gamma da 12% a 21%.„

Gli autori hanno concluso che risultati di occupazione dopo che la lesione del midollo spinale può essere migliorata fornendo i supporti necessari, le complicazioni mediche secondarie di minimizzazione ed applicare gli efficaci interventi di occupazione.

Source:
Journal reference:

O’Neill, J., et al. (2020) Employment After Spinal Cord Injury. Current Physical Medicine and Rehabilitation Reports. doi.org/10.1007/s40141-020-00266-4.