Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La prova in vitro suggerisce le efficaci combinazioni novelle della droga per SARS-CoV-2

Ogni anno, virus emergenti e di riapparizioni, quali il virus di SARS-CoV-2, di MERS-CoV, di Zika, il virus di Ebola, il virus di influenza A e superficie del virus della febbre della Rift Valley dai bacini idrici naturali per infettare, rendere non valida ed uccidere la gente. Oggi, il numero della gente infettata con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo continua ad aumentare, con 30,9 milione infezioni registrate e un numero di vittime globale che si avvicina a 1 milione.

L'alte spesa e mora connesse con lo sviluppo della droga è un deterrente significativo alla ricerca della droga ed ha richiesto la droga che repurposing invece. Droghi repurposing, anche chiamato droga che riposiziona, è una strategia per la generazione del valore supplementare da una droga attuale mirando alle malattie all'infuori di quello per cui inizialmente è stato inteso.

Uno studio recente pubblicato sul bioRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nel settembre 2020 mostra il valore delle combinazioni della droga per migliorare l'efficacia terapeutica e preventiva di tali droghe riposizionate nella terapia antivirale standard.

Perché droga Repurposing?

I vantaggi della droga che repurposing comprendono avere dati su tutti i processi di fabbricazione, profilo di sicurezza e caratteristiche farmacologiche delle droghe attuali che hanno subito sia le valutazioni precliniche che cliniche. Ciò assicura che queste droghe siano molto più probabili essere commercializzate con successo che le nuove entrate nel servizio del vaccino e della droga ai bassi costi ed in un periodo di scarsità.

Un grande lato negativo è quella monoterapia, l'uso di singola droga trattare una malattia o la circostanza, induce spesso la resistenza virale, che è perché le combinazioni della droga stanno cercande. Facendo uso delle droghe multiple può diminuire le probabilità di farmacoresistenza perché ogni droga usa un meccanismo differente per inibire l'attività virale. Tali meccanismi possono anche essere sinergici o additivi, che permette che le dosi di diverse droghe siano abbassate senza alterare l'efficacia della droga.

Ciò, a sua volta, aumenta il margine di sicurezza e diminuisce le probabilità degli effetti collaterali negativi. Inoltre, se le droghe multiple sono usate, le probabilità del loro essere attive contro più di un tipo di virus sono più alte e tali combinazioni possono essere usate per combattere i virus recentemente emergenti o di riapparizioni.

Le combinazioni di nelfinavir con l
Le combinazioni di nelfinavir con l'anticorpo di neutralizzazione, EIDD-2801, o le celle di salvataggio Calu-3 del remdesivir dalla morte di SARS-CoV-2-mediated ed inibiscono la replica del virus. (Corrente alternata) I paesaggi di combinazione della droga di interazione misurati come matrici di reazione al dosaggio 6x6 facendo uso di un'analisi di CTG sulle celle derisione-infettata e di SARS-CoV-2- (due comitati lasciati). La selettività di manifestazioni del paesaggio di interazione (efficacia-tossicità) e sinergia per le combinazioni della droga (comitati giusti). (D) i punteggi di sinergia dello ZIP hanno calcolato per le matrici di reazione al dosaggio di selettività e di efficacia per 3 combinazioni della droga. (E) gli effetti di 1 nelfinavir del μM più 0,1% DMSO, 2 mg/ml G614, 1 μM EIDD-2801, o 1 remdesivir del μM sulla replicazione virale hanno misurato dall'analisi di riduzione della placca.

Nelfinavir ed altri Antivirals

Un tale cocktail antivirale è la combinazione di nelfinavir e remdesivir, che è considerato di avere il potenziale di trattare virus 18 o più umani. Questa droga combinata è la prima scelta del trattamento dei virus che stanno cambiando rapido.

Molte altre combinazioni della droga sono ora nei test clinici contro SARS-CoV-2, dopo la mostra dell'attività sinergica in vitro una volta provate contro altri virus. Gli studi più iniziali hanno indicato che quando il nelfinavir si combina con il salinomycin, il amodiaquine, il obatoclax, il emetine, o il homoharringtonine, hanno avuti attività sinergica contro il virus in celle di Vero E6.

Lo studio corrente riferisce una combinazione di nelfinavir, un inibitore di proteasi orale di betacoronavirus, con la droga d'investigazione EIDD-2801 ed il siero convalescente che sono risultato avere sinergismo contro l'infezione della linea cellulare epiteliale Calu-3 del polmone umano. La ricerca più iniziale da questo gruppo ha indicato che il siero convalescente potrebbe inibire l'entrata e le repliche virali ed impedire la morte delle cellule dovuto l'infezione virale.

Qui hanno combinato l'uso del siero convalescente con nelfinavir, trovante la per raggiungere il sinergismo contro SARS-CoV-2 ma senza prova della tossicità. Egualmente hanno confermato che EIDD-2801 ha avuto attività anti-SARS-CoV-2 sulle celle di Vero. Anche se egualmente hanno provato il remdesivir ed altre due droghe riferiti per avere attività antivirale combinata con nelfinavir, potevano confermare l'inibizione sinergica di infezione SARS-CoV-2 soltanto con nelfinavir più EIDD-2801 o remdesivir. Tuttavia, il precedente ha avuto un punteggio di sinergia di 14 contro 6 per la seconda combinazione.

Queste combinazioni di nelfinavir con il siero convalescente, EIDD-2801, o remdesivir hanno portato giù i titoli virali da 2 o più registri che l'uso di nelfinavir da solo. Nelfinavir è stato osservato per inibire la proteasi SARS-CoV-2, permettendo che sia provata rapido a trattamento COVID-19.

EIDD-2801 inizialmente è stato sviluppato per il trattamento di influenza. Remdesivir è stato utilizzato già nei numerosi protocolli COVID-19.

I ricercatori dicono, “ulteriore ricerca sulle combinazioni di plasma convalescente o sugli anticorpi di neutralizzazione quale BD-368-2 con nelfinavir o altri inibitori virali è autorizzata. Egualmente abbiamo scoperto il sinergismo fra nelfinavir e EIDD-2801.„ Questi risultati saranno provati nei test clinici a convalida del vantaggio clinico.

Romanzo Anti-EV1 ed altre combinazioni antivirali

I ricercatori hanno identificato una combinazione altamente efficace di antivirals che mirano a EV1, un enterovirus che appartiene ad un genere di molti virus patogeni umani comuni. Uno schermo della libreria della droga dell'oncologia di FIMM ha allevato il vemurafenib come inibitore della replica EV1. Questa droga è commercializzata come inibitore dell'enzima cellulare di V600E B-RAF nel trattamento avanzato del melanoma. L'analisi, tuttavia, è stata effettuata in due tipi delle cellule che mancano di questa mutazione B-RAF ma è stata esposta a EV1.

Ciò ha indicato che EV1 è stato inibito nel tipo A549 (ma non RPE) delle cellule da vemurafenib, che non è riuscito ad inibire EV6, mostrando un effetto antivirale specifico. Gli effetti metabolici multipli della droga sono stati identificati come pure sui fattori di trascrizione richiesti per espressione genica antivirale. Di nuovo, la replica EV1 ha inibito la secrezione di molti fattori di crescita, che è stata invertita da vemurafenib.

Ciò piombo loro per esplorare le combinazioni di questa droga con altre droghe sicure, che hanno indicato che il vemurafenib più il emetine, il homoharringtonine, la gemcitabina, o il obatoclax erano sinergici (punteggio di sinergia > 5). D'altra parte, una riduzione della replica EV1 da 2 registri o da più è stata osservata soltanto con vemurafenib combinato con il emetin o il homoharringtonine.

Questi due composti sono già probabilmente sicuri in esseri umani e queste combinazioni dovrebbero più ulteriormente essere sviluppate per la terapia innovatrice anti-EV1.

Altri cocktail antivirali

Altre efficaci combinazioni individuate nello studio corrente comprendono una combinazione della cinque-droga che mira all'ecovirus 1, al sofosbuvir con brequinar e il niclosamide contro l'infezione da HCV e al monensin congiuntamente alla lamivudina e al tenofovir contro l'infezione di HIV-1.

Rendendo conoscenza accessibile

I ricercatori egualmente hanno installato un sito Web che presenterà l'informazione clinica e scientifica completa sull'esistenza e recentemente hanno verificato le combinazioni di droghe antivirali con attività sinergica. Ciò è di ricambiare la mancanza di consapevolezza delle interazioni della droga già stabilite con la ricerca. Mirano a contribuire a sviluppare una risorsa centrale per tutte le tali interazioni utili ed avverse fra le droghe antivirali.

Orientamenti futuri

Per quanto riguarda il futuro, i ricercatori dicono che vogliono “trovare i biomarcatori potenziali per la previsione delle combinazioni novelle della droga per il trattamento di emergenza e di riapparizione delle infezioni virali„ per identificare più rapido ed a buon mercato le efficaci e combinazioni sicure in futuro.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Sorgente

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, September 20). La prova in vitro suggerisce le efficaci combinazioni novelle della droga per SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on November 25, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200920/In-vitro-testing-suggests-effective-novel-drug-combinations-for-SARS-CoV-2.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "La prova in vitro suggerisce le efficaci combinazioni novelle della droga per SARS-CoV-2". News-Medical. 25 November 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200920/In-vitro-testing-suggests-effective-novel-drug-combinations-for-SARS-CoV-2.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "La prova in vitro suggerisce le efficaci combinazioni novelle della droga per SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200920/In-vitro-testing-suggests-effective-novel-drug-combinations-for-SARS-CoV-2.aspx. (accessed November 25, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. La prova in vitro suggerisce le efficaci combinazioni novelle della droga per SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 25 November 2020, https://www.news-medical.net/news/20200920/In-vitro-testing-suggests-effective-novel-drug-combinations-for-SARS-CoV-2.aspx.