Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori analizzano i kit per individuare ed inattivare COVID-19

La capacità della nazione di provare a COVID-19 si è espanta, grazie a lavoro al Dipartimento per l'energia di Stati Uniti il laboratorio nazionale di nord-ovest pacifico in collaborazione con l'università di Washington.

Su richiesta della forza convenzionale della catena di fornitura dell'agenzia COVID-19 della gestione di emergenza federale, un gruppo della DAINA piombo dallo scienziato Kristin Omberg di PNNL ha analizzato i kit che potrebbero essere usati come parte critica di prova di laboratorio usata per individuare il virus in un campione da una persona infettata.

In uno sforzo di ricerca di collaborazione fra i laboratori di UW e di PNNL, il gruppo di PNNL ha stabilito la prestazione per i kit dai produttori supplementari per uso con il comitato diagnostico in tempo reale di centri per il controllo e la prevenzione delle malattie 2019-nCoV RT-PCR individuare ed inattivare il virus.

Gli Stati Uniti Food and Drug Administration hanno quotato due kit supplementari come opzioni che i laboratori possono studiare la possibilità utilizzare nella lotta contro COVID-19, amplificando l'offerta dei prodotti chimici e delle offerte collegati ad una tappa critica nel trattamento di prova.

L'ufficio della DAINA di scienza ha supportato questa ricerca attraverso il laboratorio virtuale nazionale di biotecnologia, un consorzio di tutti e 17 i laboratori nazionali della DAINA messi a fuoco sulla risposta a COVID-19, con il finanziamento fornito dalle CURE di Coronavirus agisce.

Questo gruppo approfitta delle capacità di memoria della DAINA e degli impianti dell'utente alle sfide di tasto di indirizzo nel rispondere alla minaccia COVID-19 nelle aree compreso la modellistica e la risposta di pandemia, della fabbricazione avanzata alle rotture della catena di fornitura di indirizzo, della progettazione di calcolo di terapeutica medica e di ricerca e sviluppo diagnostici di prova.

“Siamo soddisfatti i laboratori della DAINA, i loro impianti dell'utente ed il loro talento scientifico partnering nel tutto della risposta di governo a COVID-19,„ ha detto la caduta di Chris, Direttore dell'ufficio della DAINA di scienza e della testa della DAINA della risposta dell'agenzia a COVID-19.

“La risposta rapida dal consorzio di NVBL e da PNNL in particolare, a questa richiesta di FEMA farà una differenza materiale nella capacità di prova del COVID-19 della nazione.„

Fuoco sui reagenti dell'estrazione

Il lavoro del gruppo indirizza le scarsità severe dei reagenti dell'estrazione, che stanno avendo un impatto sul lavoro di molti laboratori di prova attraverso la nazione. Gli scienziati hanno studiato la capacità dei kit di estrarre il RNA dal virus, un trattamento che rende il virus più facile misurare ed hanno confermato che i kit inattivano il virus - rendendolo sicuro per la prova e l'analisi diffuse.

L'estrazione adeguata del virus da un campione è una tappa critica nel trattamento di prova ed i laboratori non possono esaminare i pazienti senza questi kit. Indicando che i kit supplementari possono essere usati per la prova COVID-19, gli scienziati hanno contribuito a migliorare l'accesso e la disponibilità della prova diagnostica.

Il gruppo di PNNL ha trovato che i due prodotti eseguono similmente ai kit già disponibili per uso.

Un gruppo di otto scienziati da PNNL ha fatto il lavoro in laboratori a PNNL in Richland e a UW a Seattle. Il lavoro a PNNL ha avuto luogo in un laboratorio di ricerca conceduto una licenza a specialmente dallo stato di Washington per analizzare gli esemplari COVID-19.

La prova fatta a PNNL non ha compreso il coronavirus in tensione. Invece, gli scienziati esaminati hanno simulato gli esemplari virali, una miscela di RNA e le cellule umane - un metodo impiegato dal CDC per la valutazione della prestazione.

Nel nostro laboratorio di prova, abbiamo dovuto elaborare e seguire le procedure per il mantenimento distanziare del sociale. Realmente abbiamo usato tre laboratori separati, con nastro adesivo sui pavimenti per indicare l'area di lavoro di ogni persona.„

Kristin Omberg, scienziato, laboratorio nazionale di nord-ovest pacifico

“Era uno sforzo enorme del gruppo per consegnare tempestivamente questi risultati. Ma abbiamo parlato con molti laboratori a Washington ed altrove quella sta lottando per continuare con la domanda delle prove perché non possono ottenere le offerte e realmente abbiamo voluto aiutarli. È incredibilmente piacevole affinchè il nostro gruppo vedi questo lavoro avere un impatto di livello nazionale,„ Omberg ha aggiunto.

La competenza di prova estendere ad altri biothreats

Le configurazioni del lavoro sulla lunga storia di PNNL che ricambia i biothreats, che comprende la ricerca che analizza l'efficacia della prova per i virus di Zika e di Ebola.

Nella sua risposta COVID-19, gli scienziati di PNNL stanno lavorando con le controparti alla DAINA, al CDC, agli istituti della sanità nazionali, al dipartimento della difesa e ad altri.

PNNL e UW hanno una lunga storia di collaborazione, con conseguente lavoro unito sui numerosi progetti di ricerca e nomina degli scienziati con le designazioni speciali all'interno degli ordini di ogni istituzione.

PNNL e la scuola di medicina di UW egualmente hanno preso parte ad una disposizione di collaborazione separata per l'uso degli impianti di UW e la prospezione di nuove opportunità determinate dividendo lo spazio.