Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I pazienti di cancro al seno neri avvertono più more nell'inizio del trattamento, la durata che le donne bianche

Uno in sette donne di colore con cancro al seno ha avuto more nell'iniziare il trattamento e le donne di colore egualmente avevano esteso la durata del trattamento, secondo uno studio piombo dai ricercatori completi del centro del Cancro di UNC Lineberger.

Nel Cancro del giornale, Melissa Troester, PhD, Marc Emerson, il PhD ed i loro colleghi riferiscono che le donne di colore erano più probabili delle donne bianche (13,4% contro 7,9%) avere l'inizio della cura in ritardo entro almeno i 60 giorni dopo la diagnosi. Le donne di colore erano egualmente più probabili avere durata più lunga del trattamento, come erano donne sotto l'età di 50 di tutte le corse.

Lo studio ha valutato vari fattori paziente-riferiti per il loro impatto sul ritardo dell'inizio o sul prolungamento della durata. Mentre l'accesso alle cure, lo stato del tumore e lo stato socioeconomico hanno pregiudicato i tempi di avviamento del trattamento, questi fattori hanno avuti maggior impatto sulla lunghezza di cura. Era egualmente notevole che lo stato socioeconomico non è stato connesso forte alla mora del trattamento quanto la corsa.

Il nostro studio ha trovato che le donne di colore hanno avvertito più spesso le more sia nell'inizio che nella durata del trattamento delle donne bianche. Anche fra le donne con stato socioeconomico basso, ancora abbiamo veduto meno more fra le donne bianche, sottolineanti l'esperienza disparata nelle donne di colore, che sembrano avvertire le barriere uniche.„

Marc Emerson, autore del documento il primo e collega postdottorale ad UNC Lineberger e ad UNC Gillings

Sebbene abbiano un simile rischio di sviluppare il cancro al seno, le donne di colore sono 42% più probabili delle donne bianche morire dalla malattia. Fra le donne più giovani di 45, il tasso di mortalità per le donne di colore sono più del doppio quello delle donne bianche.

I ricercatori hanno analizzato il corso di una cura di 2.841 donna iscritta alla fase III di studio del cancro al seno della Carolina, che fa parte di uno studio basato sulla popolazione UNC Lineberger e del banco di UNC Gillings della salute pubblica globale lanciata nel 1993 per studiare come le cause, i trattamenti ed i risultati a lungo termine di cancro al seno differiscono fra le donne in bianco e nero. Le donne incluse nella nuova analisi erano fra 24 e 74 anni a periodo della diagnosi, hanno avute fasi 1, cancro al seno 2 o 3 ed approssimativamente a metà erano nere.

Lo studio hanno usato l'analisi latente della classe per raggruppare le donne secondo una vasta gamma di fattori relativi a stato socioeconomico, le barriere a cura d'accesso ed i trattamenti ed altri fattori pazienti che contribuiscono alle disparità razziali. Questa aggregazione ha permesso che i ricercatori considerassero come fattori cumulati che possono lavorare insieme per definire le esperienze di sanità.

“Descrivere e studiare l'insieme complesso dei fattori che influenzano l'esperienza della sanità delle donne sono una sfida, ma guide di questo approccio sviluppano una comprensione più complessa,„ ha detto Troester, l'autore senior ed il professore dello studio dell'epidemiologia ad UNC Gillings e professore di patologia e del laboratorio medicina alla scuola di medicina di UNC. “Abbiamo osservato che la durata del trattamento era un indicatore sensibile particolare di accesso. Ciò suggerisce che oltre ai pazienti d'aiuto inizi il trattamento in tempo, noi anche deve lavorare verso migliorare l'accesso in modo dal trattamento non si trascina.„