Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli studenti universitari della selezione potrebbero diminuire il carico della comunità COVID-19

I ricercatori nel Canada e negli Stati Uniti riferiscono che schermare gli studenti per l'infezione con il coronavirus 2 (SARS-CoV-2) di sindrome respiratorio acuto severo poichè le università riaprono questa caduta potrebbe diminuire il carico della malattia 2019 (COVID-19) di coronavirus nella più vasta comunità.

Il gruppo ha condotto ad un'analisi basata a modello per stimare l'impatto che il rendimento di popolazione studentesca relativamente grande avrebbe avuto sulla tariffa delle infezioni COVID-19 in una città di taglia media, in cui il numero dei casi era relativamente pochi, prima del ritorno degli studenti.

Lauren Cipriano (università di Ontario occidentale) e colleghi dalle scienze di salubrità di Londra concentra e l'università di banco di Minnesota della salute pubblica dice che i risultati suggeriscono che il rendimento di una tal popolazione studentesca abbia aumentato significativamente il numero dei casi COVID-19 nella comunità.

Lo studio egualmente suggerisce che la prova sistematica degli studenti abbia impedito il numero delle infezioni in questa popolazione ed abbia fornito i vantaggi significativi di salute pubblica riducendo il numero delle infezioni, delle ammissioni alla cura critica e delle morti di COVID-19-related nella comunità.

“La nostra analisi è pertinente ad una serie di città di taglia media in America settentrionale con l'università relativamente grande e la popolazione dell'istituto universitario,„ scrive il gruppo.

I ricercatori dicono che l'aumento stimato nelle infezioni COVID-19 che seguono la rintroduzione di studenti è dovuto il più alto numero dei contatti questo gruppo ha paragonato alla popolazione in genere, dei loro ambienti viventi ad alta densità e relativamente dei tassi alti di infezione asintomatica.

Una versione della pubblicazione preliminare del documento è disponibile sul medRxiv* del " server ", mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

Disegni schematici di modello (A) degli stati di salubrità COVID-19 e (B) interazioni del contatto di fine fra i sottogruppi della popolazione. Il numero dei contatti fra i gruppi indicati sul disegno schematico rappresenta il numero medio dei contatti al giorno in un
Disegni schematici di modello (A) degli stati di salubrità COVID-19 e (B) interazioni del contatto di fine fra i sottogruppi della popolazione. Il numero dei contatti fra i gruppi indicati sul disegno schematico rappresenta il numero medio dei contatti al giorno in un'era pre-COVID-19.

Potenziale per straripamento dalle città universitarie alla più vasta comunità

L'infettività e la diffusione senza precedenti di SARS-CoV-2 presenta le sfide sostanziali di salute pubblica il locale, il cittadino ed in comunità internazionali che provano a sottoporre la pandemia COVID-19 a controllo.

In molte comunità, l'una misura iniziale che è stata introdotta era la chiusura dei campus universitari. Durante l'estate, molte università hanno annunciato le pianificazioni a parzialmente o completamente riaprono le città universitarie e gli studenti di benvenuto indietro con le strategie di diminuzione sul posto, quali l'maschera-uso, le riunioni limitate e la prova COVID-19.

“Gli studenti universitari vivono, lavorano e socializzano entrambi sopra e fuori città universitaria, con conseguente potenziale significativo affinchè scoppi localizzati COVID-19 trabocchino nella comunità e vice versa,„ ha detto Cipriano ed il gruppo. “È quindi importante quantificare relativamente l'impatto previsto dell'arrivo di un grande numero degli studenti universitari sulla più vasta comunità.„

Che cosa i ricercatori hanno fatto?

Cipriano ed il gruppo hanno sviluppato un modello dinamico della trasmissione di COVID-19 per valutare l'impatto di uno scoppio sulla comunità in una città di taglia media rappresentativa con una città universitaria relativamente grande dell'istituto universitario e con relativamente pochi casi di COVID-19 prima che gli studenti ritornassero.

Il gruppo ha calibrato il modello ai risultati osservati in una città canadese di taglia media fra il 1° marzo ed il 15 agosto 2020 (prima dell'arrivo di una popolazione studentesca) ed ha valutato l'impatto di presentare 20.000 studenti (il 1° settembre) sui risultati di salubrità COVID-19.

I ricercatori hanno considerato gli scenari multipli con differenti comportamenti di prevenzione di infezione come pure gli effetti attenuarsi delle strategie differenti della selezione COVID-19 fra gli studenti.

Il rendimento degli studenti ha aumentato sostanzialmente le infezioni nella comunità

In una città che inizialmente ha avuta relativamente un a tariffa ridotta di COVID-19 riveste, il rendimento della popolazione studentesca significativamente ha aumentato il numero globale delle infezioni nella comunità, potenzialmente raddoppiante il numero delle infezioni nella città durante la caduta.

In uno scenario in cui gli studenti immediatamente hanno ridotto il loro comportamento del contatto di 24% rispetto ai livelli pre-COVID-19, il numero totale delle infezioni nella comunità è aumentato di 87%, 3.900 - 7.299.

Considerevolmente, più di due terzi (71%) delle infezioni incrementali si sono presentati nella popolazione in genere, che ha aumentato la mortalità COVID-19 nella comunità ed ha accelerato la necessità di rimpegnare le restrizioni sociali ed economiche entro 3 settimane.

In uno scenario in cui i ricercatori hanno considerato gli aumenti iniziali e a breve termine nel numero dello studente--studente contatta, un di più alto livello del contatto per appena una o due settimana ha aumentato il numero totale delle infezioni nella comunità di 150% o in più.

La selezione sistematica degli studenti avvantaggia la comunità

In tali scenari, la selezione sistematica degli studenti asintomatici ogni 5 giorni ha diminuito il numero delle infezioni attribuibili all'introduzione degli studenti da 42%. Ha ritardato l'esigenza dell'ri-impegno delle restrizioni sociali ed economiche entro 1 settimana.

Alternativamente, la selezione universale di una volta degli studenti ha impedito meno infezioni che schermando ogni 5 giorni ma era altamente efficace in termini di infezioni impedite per prova di selezione eseguita.

I ricercatori dicono che gli ambienti viventi ad alta densità, l'entusiasmo per il nuovo anno scolastico ed i tassi alti di presentazione asintomatica possono fare diminuire relativamente i comportamenti auto-protettivi fra gli studenti universitari e contribuire ai numeri aumentati di COVID-19 fra la comunità di città.

“La selezione mirata a a questa popolazione fornisce i vantaggi significativi di salute pubblica alla comunità con le infezioni evitate, ammissioni critiche di cura e le morti COVID-19,„ conclude il gruppo.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally first developed an interest in medical communications when she took on the role of Journal Development Editor for BioMed Central (BMC), after having graduated with a degree in biomedical science from Greenwich University.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, September 21). Gli studenti universitari della selezione potrebbero diminuire il carico della comunità COVID-19. News-Medical. Retrieved on October 22, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200921/Screening-university-students-could-reduce-community-COVID-19-burden.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Gli studenti universitari della selezione potrebbero diminuire il carico della comunità COVID-19". News-Medical. 22 October 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200921/Screening-university-students-could-reduce-community-COVID-19-burden.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Gli studenti universitari della selezione potrebbero diminuire il carico della comunità COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200921/Screening-university-students-could-reduce-community-COVID-19-burden.aspx. (accessed October 22, 2021).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Gli studenti universitari della selezione potrebbero diminuire il carico della comunità COVID-19. News-Medical, viewed 22 October 2021, https://www.news-medical.net/news/20200921/Screening-university-students-could-reduce-community-COVID-19-burden.aspx.