Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Scoprendo una molecola che potrebbe interferire con la replica SARS-CoV-2

Thought LeadersStepan NersisyanResearcher in Biology and BiotechnologyHSE University

In questa intervista, Notizia-Medica parla a Stepan Nersisyan dei suoi sforzi di ricerca durante la pandemia COVID-19 ed alla sua scoperta di una molecola che potrebbe ripiegare SARS-CoV-2.

Perché avete scelto di ricercare i virus e la loro replica?

Una delle direzioni principali della ricerca del nostro gruppo è l'analisi delle interazioni miRNA-mediate. Poiché c'è diverso l'interazione digita all'interno dell'interazione del virus-host, abbiamo deciso di analizzare le interazioni possibili per SARS-CoV-2 ed altri coronaviruses.

Effettivamente, questo è molto importante nel contesto di una pandemia in corso.

Virus SARS-CoV-2

Credito di immagine: Yeti punteggiati/Shutterstock.com

Che cosa sono microRNAs?

MicroRNAs (abbreviato solitamente come miRNAs) è piccolo RNAs che è prodotto in molte cellule di mammiferi. Opposto a al messaggero RNAs (mRNAs), i miRNAs non codificano le proteine: una delle loro funzioni principali è la regolazione genica.

Brevemente, il miRNA lega il mRNA dei geni dell'obiettivo che promuovono la sua degradazione o repressione della sua traduzione. Un miRNA può avere dozzine di geni dell'obiettivo, mentre un gene può essere regolamentato dalle centinaia di miRNAs.

Potete descrivere la relazione fra i microRNAs ed i virus?

Ci sono tipi multipli di interazione fra i miRNAs ed i virus. In primo luogo, alcuni virus (principalmente virus a DNA) codificano i miRNAs, per esempio, virus di Epstein-Barr. Questi miRNAs possono avere funzioni distinte o imitare appena i miRNAs cellulari. Secondariamente, alcuni virus possono aumentare o giù-regolamentare l'espressione dei miRNAs cellulari per eludere una risposta immunitaria.

Per concludere, i miRNAs cellulari possono legare a RNA virale, che può essere una spada a doppio taglio. Da un lato, il miRNA può completamente distruggere il RNA virale, mentre d'altra parte il miRNA può rallentare appena la replica del virus. Gli ultimi hanno potuto essere utili affinchè il virus eludano una risposta rapido immune.

MicroRNA

Credito di immagine: StudioMolekuul/Shutterstock.com

Perché è la replica lenta utile per i virus durante le fasi iniziali di infezione?

Lo scopo principale del virus alla prima fase di infezione è al massimo di spargersi in cellule ospiti. Solo dopo che una quantità sufficiente di celle “pre-infettate„ inscatola l'inizio del virus il principale sincronizzi della sua replica.

Se il sistema immunitario può individuare questo nelle fasi iniziali, sarà molto più facile da eliminare le celle infettate e da fermare l'infezione.

Come alcuni virus accumulano i siti di associazioni del miRNA ospite? Che cosa sono i vantaggi di questo per un virus?

La capitalizzazione delle sedi del legame è un trattamento evolutivo. Brevemente, ogni virus ripiegato può portare il suo profilo delle mutazioni. Se queste mutazioni si presenteranno nelle sedi del legame del miRNA, questo virus non potrà usare i vantaggi del rallentamento miRNA-mediato della replica e probabilmente non sopravvivrà a.

Nella vostra ricerca, avete individuato i miRNAs delle cellule che possono legare ai genoma di coronavirus. Potete descrivere prego come avete effettuato la vostra ricerca che quella piombo a questa scoperta?

La nostra ricerca è stata condotta in una struttura bioinformatical. Facendo uso degli strumenti di previsione dell'obiettivo del miRNA, abbiamo trovato i miRNAs con le probabilità estremamente alte dell'associazione virale del RNA.

Dopo, abbiamo eseguito l'analisi di conservativity delle sedi del legame, cioè la mutazione calcolata valuta per ciascuna dei virus e delle sue sedi del legame.

Per concludere, abbiamo analizzato i risultati di miRNA che ordinano realizzati da Peng et al. (https://doi.org/10.1128/mBio.00198-11) e Morales et al. (https://doi.org/10.1016/j.chom.2017.01.015) per i polmoni dei mouse infettati da SAR-CoV. Qui, abbiamo trovato che l'espressione del miRNA miR-21-3p 8 volte su-è regolamentata in mouse infettati.

Come ha potuto la vostra ricerca aiutarci in ulteriore SARS-CoV-2 di comprensione?

Crediamo che le varie interazioni dei miRNAs e dei virus cellulari possano scoprire i meccanismi nascosti dell'infezione di coronavirus.

Legando al coronavirus

Credito di immagine: Juan Gaertner/Shutterstock.com

Credete che se possiamo più ulteriormente capire la sede del legame di MiRNA has-miR-21-3p, potremmo potenzialmente eliminare questo e contribuire a gestire la replica di SARS-CoV-2?

Ciò è un'emissione molto complessa che può essere affrontata esclusivamente dagli esperimenti accurati. Dal punto di vista di bioinformatica, è abbastanza probabile accadere.

Che cosa sono i punti seguenti nella vostra ricerca?

La continuazione più logica della nostra ricerca in materia è di convalidare sperimentalmente le interazioni trovate. Ciò dovrebbe essere fatta sia in vitro che in vivo.

Dove possono i lettori trovare più informazioni?

Circa Stepan Nersisyan

Ricercatore alla facoltà di biologia e di biotecnologia, università di Organo permanente per la salute e sicurezza. Stepan Nersisyan

I suoi argomenti principali di interesse sono miRNAs, transcriptomics e le applicazioni dell'apprendimento automatico e delle statistiche applicate nella ricerca biomedica.

Emily Henderson

Written by

Emily Henderson

Emily Henderson graduated with a 2:1 in Forensic Science from Keele University and then completed a PGCE in Chemistry. Emily particularly enjoyed discovering new ideas and theories surrounding the human body and decomposition. In her spare time, Emily enjoys watching crime documentaries and reading books. She also loves the outdoors, enjoying long walks and discovering new places. Emily aims to travel and see more of the world, gaining new experiences and trying new cultures. She has always wanted to visit Australia and Indonesia.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Henderson, Emily. (2020, September 18). Scoprendo una molecola che potrebbe interferire con la replica SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on November 28, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20200922/Discovering-a-molecule-that-could-interfere-with-SARS-CoV-2-replication.aspx.

  • MLA

    Henderson, Emily. "Scoprendo una molecola che potrebbe interferire con la replica SARS-CoV-2". News-Medical. 28 November 2020. <https://www.news-medical.net/news/20200922/Discovering-a-molecule-that-could-interfere-with-SARS-CoV-2-replication.aspx>.

  • Chicago

    Henderson, Emily. "Scoprendo una molecola che potrebbe interferire con la replica SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200922/Discovering-a-molecule-that-could-interfere-with-SARS-CoV-2-replication.aspx. (accessed November 28, 2020).

  • Harvard

    Henderson, Emily. 2020. Scoprendo una molecola che potrebbe interferire con la replica SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 28 November 2020, https://www.news-medical.net/news/20200922/Discovering-a-molecule-that-could-interfere-with-SARS-CoV-2-replication.aspx.