Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori esplorano gli aspetti clinici e biologici dell'encefalomielite mialgica/sindrome cronica di fatica

Uno dei sintomi principali dell'encefalomielite mialgica/sindrome cronica di fatica (ME/CFS) è malessere post--exertional (PEM), il peggioramento dei sintomi dopo le attività fisiche o mentali.

Facendo uso delle loro proprie parole ed esperienze, la gente con ME/CFS descritto come il PEM di debilitazione può essere in uno studio nelle frontiere in neurologia. Ciò è la prima pubblicazione per uscire dagli istituti nazionali dello studio post-contagioso interno del ME/CFS della salubrità.

Il malessere Post--exertional che segue le attività normali è unico a ME/CFS e non capiamo la biologia che è alla base di questa funzionalità severa e nociva della malattia. Le conversazioni approfondite con la gente che il malessere post--exertional con esperienza ed ascoltare loro descrivono le loro diverse esperienze possono fornire una prospettiva non raggiunta con le indagini. Questo studio fornisce una finestra in appena quanto malessere post--exertional può pregiudicare la qualità di vita di una persona.„

Walter Koroshetz, M.D., Direttore, l'istituto nazionale di NIH dei disordini neurologici e colpo

I ricercatori piombo da Avindra Nath, M.D., Direttore clinico di NINDS, reclutato 43 persone con ME/CFS partecipare a nove gruppi di controllo che discutono le loro esperienze con il malessere post--exertional, compreso le attività quello piombo, quanto tempo è durato ed alle tecniche che hanno usato per contribuire per fare diminuire i loro sintomi.

Cinque sui nove gruppi di controllo hanno incluso i partecipanti che hanno sperimentato il PEM che segue una prova cardiopolmonare di esercizio (CPET), che può misurare come l'organismo reagisce all'esercizio e spesso è condotto facendo uso di una bici fissa.

I gruppi di controllo fa parte di più grande studio che ha luogo al centro clinico di NIH destinato per dare un'occhiata completa a ME/CFS preceduto tramite un'infezione. Lo scopo di più grande studio è di identificare gli aspetti clinici e biologici di ME/CFS che può migliorare la comprensione delle cause e di come i cambiamenti di malattia col passare del tempo.

Il Dott. Nath ed i suoi colleghi egualmente esaminerà la progressione del PEM nei partecipanti di studio che subiscono un CPET. I ricercatori hanno compreso l'esperienza di CPET nei gruppi di controllo del PEM per assistere nella progettazione della sfida di esercizio dello studio di NIH ME/CFS.

ME/CFS è un debilitazione, malattia cronica che può pregiudicare fra 836.000 e 2,5 milione di persone negli Stati Uniti. Oltre al PEM, la gente con ME/CFS avvertirà spesso il dolore, le difficoltà conoscitive e la fatica severa che non migliora con resto.

La malattia può pregiudicare tutte le parti del corpo compreso i sistemi immuni, metabolici, cardiovascolari e neurologici. Non c'è il trattamento per ME/CFS.

L'analisi qualitativa dai gruppi di controllo ha rivelato che sebbene i partecipanti usassero una vasta gamma di frasi per descrivere le loro esperienze, molti dei loro sintomi del PEM sono rientrato in tre categorie di memoria: esaurimento, difficoltà conoscitive e reclami neuromuscolari.

Emicranie incluse di sintomi supplementari del PEM, dolore, nausea, gola irritata e sensibilità ad indicatore luminoso ed al suono. L'inizio del PEM ha luogo generalmente fra 24 e 48 ore dopo sforzo e può durare a partire da 24 ore a parecchie settimane.

Quasi ognuno nello studio ha indicato che il resto completo, spesso in una stanza di quiete e di buio, è stato richiesto per diminuire i sintomi.

Inoltre, molti partecipanti hanno descritto gli sforzi per organizzare in anticipo e le attività di limite per evitare il PEM, mentre però riconoscendo che può accadere inatteso.

“Era abbastanza notevole sentire le dimensioni a cui il PEM può pregiudicare la loro qualità di vita,„ ha detto Barbara Stussman, statistico al centro nazionale del NIH per salubrità complementare ed integrante e l'autore principale dello studio.

“I sintomi diffusi dell'organismo, l'imprevedibilità del PEM e il a volte-lungo ripristino notevolmente hanno ostacolato la capacità delle persone di vivere una vita “normale„.„

Lo studio anche identificato, per la prima volta, differenze fra il PEM causato dalle attività quotidiane, come acquisto di drogheria o andare alla nomina di un medico ed al PEM causato dalla prova di laboratorio CPET. I risultati indicano che i sintomi globali erano simili, ma il PEM causato dalla prova di esercizio ha acceso più velocemente ed è durato più lungamente.

La ricerca supplementare è richiesta di imparare più circa le cause del PEM nella gente con ME/CFS. Gli studi futuri possono identificare i sottotipi del PEM, che possono contribuire a guidare i trattamenti mirati a.

Source:
Journal reference:

Stussman, B., et al. Characterization of Post-Exertional Malaise in Patients with Myalgic Encephalomyelitis/Chronic Fatigue Syndrome. Frontiers in Neurology. doi.org/10.3389/fneur.2020.01025.