Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I conteggi di morte non riescono a trasportare i veri effetti della mortalità di COVID-19

Più di 200,000 persone negli Stati Uniti sono morto da COVID-19. Alcuni sostengono che la statistica è inesatto dovuto le contraddizioni in come le morti stanno riferende.

Ma i ricercatori dall'università di Florida del sud sostengono che anche se quelle morti sono state misurate correttamente, il numero completamente non trasporta i veri effetti della mortalità di COVID-19.

Uno studio pubblicato nel giornale della salute pubblica trova che per ogni persona negli Stati Uniti che sono morto dopo il contratto del COVID-19, una media di quasi 10 anni di vita era stata persa.

Il reclamo “anni dei ricercatori di vita persi„ è una misura più perspicace che il conteggio di morte poiché rappresenta le età del deceduto.

Lo strumento è usato spesso determinare gli effetti della malattia, dell'abuso di farmaci e del suicidio non comunicativi. Credono che “gli anni di vita persi„ sia particolarmente appropriato dati l'intervallo delle età a cui le persone sono morto di COVID-19.

Mentre i conteggi di morte sono una misura iniziale vitale delle dimensioni della mortalità COVID-19, non forniscono informazioni per quanto riguarda il profilo dell'età di coloro che è morto. Al contrario, gli anni di vita persi ci dicono le dimensioni a cui le morti stanno presentando attraverso le fasce d'età e possono potenzialmente aiutare meglio i fornitori di cure mediche ed i responsabili della politica a mirare alle risposte cliniche e governative per diminuire il numero delle morti.„

Quast troy, autore principale di studio ed il professor, economia di salubrità, istituto universitario della salute pubblica, università di Florida del sud

Quast ed il suo gruppo di ricerca hanno ottenuto i dati dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie che riferiscono i conteggi di morte COVID-19 dal sesso, dall'età e dallo stato. Lo studio ha messo a fuoco sui dati dal 1° febbraio all'11 luglio, durante cui c'erano stati approssimativamente 130.000 morti COVID-19 riferite.

Poi hanno confrontato le età alla morte alle speranze di vita dall'età e dal genere dall'amministrazione di sicurezza sociale degli Stati Uniti ed ai dati della popolazione dall'Ufficio censimento degli Stati Uniti.

Nel catturare quei fattori in considerazione, hanno calcolato che COVID-19 aveva causato 1,2 milione anni di vita persi durante quel calendario. Mentre l'analisi ha riguardato soltanto il periodo fino a metà luglio, se le tendenze passate fossero di continuare, che calcolano a questo punto si sarebbero avvicinate a 2 milioni.

Quasi 80 per cento delle morti in tutta la nazione si sono presentati fra le età 65 della gente e più vecchio. Di conseguenza, le aree geografiche con una più giovane popolazione hanno avute più anni di perso vita dovuto COVID-19. Per esempio, una sesta parte degli anni della nazione di vita persi è attribuito a New York, l'allora epicentro dello scoppio.

Un altro fattore significativo è condizioni mediche preesistenti. I maschi fanno generalmente che le condizioni mediche più preesistenti le femmine e rappresentare approssimativamente 55 per cento delle morti attribuite a COVID-19.

I ricercatori hanno registrato per ottenere il più alta tariffa dei termini preesistenti fra i defunti COVID-19 diminuendo la speranza di vita prevista da 25 per cento.

La misurazione delle morti COVID-19 è stata difficile dovuto l'evoluzione i criteri diagnostici, i vincoli difficili dell'offerta e delle incertezze che si presentano in unità di cure intensive sovraccaricate.

Quast dice che è vitale da continuare riflettere gli anni di perso vita dovuto COVID-19 aiutare meglio i responsabili politici ed i fornitori di cure mediche a capire le dimensioni dello scoppio.

Source:
Journal reference:

Quast, T., et al. (2020) Years of life lost associated with COVID-19 deaths in the United States. Journal of Public Health. doi.org/10.1093/pubmed/fdaa159.