Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La valutazione specifica dell'occhio può contribuire a diagnosticare e riflettere le commozioni cerebrali

L'edilizia sopra gli anni di ricerca, un nuovo studio dall'ospedale pediatrico di Filadelfia (CHOP) ha dimostrato come una valutazione specifica dell'occhio potrebbe qualche giorno aiutare correttamente le commozioni cerebrali del video e di diagnosi. I risultati sono stati pubblicati oggi in oftalmologia di JAMA.

Nel primo studio sul suo genere, il gruppo di ricerca ha dimostrato che metrica riflessa leggera pupillary (PLR) quantitativa, che determinano come l'allievo risponde ad indicatore luminoso ed è ottenuto usando un pupillometer infrarosso dinamico tenuto in mano (DIP) e può essere usato per differenziare gli atleti adolescenti concussed dagli adolescenti in buona salute.

Sappiamo che il sistema visivo è commovente dopo una commozione cerebrale in relazione con sport e questo è qualcosa che i pazienti non possano gestire o nascondere intenzionalmente. La risposta dell'allievo ad indicatore luminoso è una funzione autonoma con la metrica catturata facilmente via la pupillometria infrarossa dinamica automatizzata. Abbiamo pensato se PLR potesse distinguere fra gli atleti adolescenti concussed e non concussed, noi possiamo avere un'opportunità per la valutazione obiettiva dove i dati sono ottenuti facilmente tramite unità tenuta in mano in clinico e mettono in mostra le impostazioni.„

Christina L. Master, MD, autore principale, co-cavo del programma di ricerca di commozione cerebrale della materia di menti e uno specialista pediatrico della medicina dello sport di pronto intervento al TAGLIO

Oggi, correttamente diagnosticare una commozione cerebrale è una sfida dovuto una mancanza di test diagnostici obiettivi per gli adolescenti. Negli ultimi anni, i ricercatori al TAGLIO hanno studiato il sistema Visio-vestibolare dell'organismo - il sistema sensoriale che elabora il moto spaziale e le informazioni visive - per cercare i biomarcatori obiettivi per la commozione cerebrale che può supportare la diagnosi ed il trattamento ed i piani di recupero individualizzati guida.

Gli studi precedenti hanno indicato che la commozione cerebrale piombo alla difficoltà che registra il fuoco ed i danni visivi nel sistema nervoso autonomo, rendente al PLR un biomarcatore fisiologico potenziale di promessa per ottenere la commozione cerebrale. Questo studio d'osservazione futuro ha cercato di quantificare queste differenze in PLR via la IMMERSIONE per fornire ai clinici uno strumento diagnostico obiettivo futuro.

Lo studio, che ha avuto luogo ad un programma di commozione cerebrale di specialità e ad una High School suburbana privata, ha iscritto un gruppo degli atleti adolescenti fra 12 e 18 anni ed ha incluso entrambi gli atleti in buona salute (N = 134) e gli atleti con una diagnosi della commozione cerebrale in relazione con lo sport (SRC; N = 98). I ricercatori erano interessati in nove metrica specifiche di PLR che valuta obiettivamente la funzione autonoma, che accade automaticamente, senza sforzo cosciente di una persona.

Lo studio ha trovato le differenze significative fra gli atleti concussed e gli adolescenti in buona salute per tutta la metrica di PLR eccetto la latenza, o il tempo che cattura affinchè l'allievo rispondesse all'indicatore luminoso. Gli atleti con la commozione cerebrale hanno fatti il più grande diametro dell'allievo di minimo e di massimo, la maggior riduzione di percentuale rispetto e la maggior velocità media e del picco di riduzione e della dilatazione agli atleti in buona salute. Quando i dati si sono limitati soltanto alle commozioni cerebrali valutate entro sette giorni della lesione, sette sulle nove metrica di PLR sono rimanere sensibili ad identificare la commozione cerebrale rispetto alle persone in buona salute.

I ricercatori egualmente hanno esaminato le differenze del sesso nei dati. Nessuna differenza del sesso è stata trovata nel gruppo di controllo in buona salute per metrico affatto pupillary, confermante la ricerca precedentemente pubblicata. Tuttavia, c'erano differenze osservate per le femmine con una commozione cerebrale, che ha esibito il tempo maggiore alla ri-dilatazione pupillary di 75% che i maschi, che autorizza l'indagine successiva per caratterizzare meglio tutte le differenze del sesso nella commozione cerebrale.

Speranza che dei ricercatori questi risultati possono piombo ad uno strumento obiettivo futuro di valutazione per uso negli sport o impostazioni urgenti di cura, infine piombo alla diagnosi ed al trattamento più tempestivi e più accurati di commozione cerebrale.

Source:
Journal reference:

Master, C.L., et al. (2020) Utility of Pupillary Light Reflex Metrics as a Physiologic Biomarker for Adolescent Sport-Related Concussion. JAMA Ophthalmology. doi.org/10.1001/jamaophthalmol.2020.3466.