Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I bassi livelli di consumo prenatale dell'alcool possono pregiudicare lo sviluppo del cervello del bambino

La nuova ricerca dall'università di Sydney trova che anche i bassi livelli di consumo dell'alcool durante la gravidanza possono avere un impatto sullo sviluppo del cervello di un bambino ed è associato con i maggiori problemi psicologici e comportamentistici nella gioventù compreso ansia, la depressione e l'attenzione del povero.

Pubblicato oggi nel giornale americano prestigioso della psichiatria, lo studio piombo dal centro del Matilda dell'università per la ricerca nella salute mentale e nell'uso della sostanza.

L'impatto di uso a basso livello dell'alcool durante la gravidanza sullo sviluppo di bambino è relativamente sconosciuto e c'è stato esteso dibattito circa se c'è un livello sicuro di consumo.

Le differenze comportamentistiche, neurali e conoscitive dei ricercatori esaminatori se del consumo dell'alcool nella gravidanza è stato collegato con psicologico, in bambini hanno invecchiato nove - dieci anni. Con un campione della gioventù 9.719, questo è il più grande studio per studiare gli impatti di uso a basso livello dell'alcool durante la gravidanza. I bassi livelli di bere sono stati considerati una - due bevande per occasione con un massimo di sei bevande alla settimana.

La nostra ricerca ha trovato che anche le piccole quantità di alcool consumate mentre incinte possono avere un impatto significativo sullo sviluppo del cervello di un bambino.

La ricerca precedente ha indicato che l'uso molto pesante dell'alcool, come bere di baldoria, durante la gravidanza può causare il danno al bambino. Tuttavia, questo studio indica che tutto l'uso dell'alcool durante la gravidanza, anche bassi livelli, è associato con sottile, eppure effetti comportamentistici e psicologici significativi in bambini compreso ansia, la depressione e l'attenzione del povero.

Questo studio è così importante perché in Australia, intorno 50 per cento dell'alcool della bevanda delle donne prima che li conoscano sono incinti e 25 per cento agiscono in tal modo dopo che sanno. La vasta maggioranza consuma una o due bevanda standard per occasione che questo studio mostra è abbastanza per urtare il cervello del bambino.„

Sig.ra Briana Lees, autore principale, candidato di PhD al centro di Matilda

Risultati di studio

Nello studio, 25 per cento dei bambini erano stati esposti all'alcool in utero (nell'utero), 60 per cento di questi bambini erano stati esposti ad uso a basso livello dell'alcool e 40 per cento erano stati esposti ai livelli più pesanti. Esposizione più pesante che è tre o più bevande per occasione o sette o più beve alla settimana.

I bambini che sono stati esposti nell'utero in qualunque momento ai bassi livelli di alcool durante la gravidanza hanno avvertito problemi più psicologici/più emozionali (ansia compresa, depressione ed essendo ritirando) ed i problemi comportamentali (attenzione difficile compresa ed essere impulsivo) che i bambini non esposti. C'era una probabilità aumentata 25 per cento di una diagnosi di disordine dell'iperattività di deficit (ADHD) di attenzione in bambini che sono stati esposti ai livelli leggermente più pesanti di alcool (circa 36 bevande) nelle prime 6-7 settimane della gravidanza. L'uso più pesante dell'alcool durante la gravidanza iniziale egualmente è stato associato con la norma che rompe il comportamento e l'aggressione, con un elevato rischio 30 per cento del bambino che è diagnosticato con il disordine ribelle oppositivo che la gioventù non esposta.

C'erano differenze osservate nel volume del cervello e nell'area fra i bambini esposti che hanno contribuito allo psicologico ed ai problemi comportamentali. Il numero stimato delle bevande consumate durante la gravidanza ha variato da 0-90 con la media che è 27. La maggior parte delle bevande è stata consumata nelle prime 6-7 settimane prima di conoscenza di gravidanza.

“Generalmente, il più un bambino fosse esposto all'alcool in utero che più severi i risultati fossero,„ ha detto sig.ra Lees.

“I bambini hanno avvertito gli effetti negativi anche se sono stati esposti soltanto ai bassi livelli di alcool durante la gravidanza molto iniziale (circa 16 bevande nelle prime sei - sette settimane) e poi la madre ha smesso di bere. La difficoltà è molte donne non sa che sono incinte a quella fase iniziale.

Il professor senior Maree Teesson dell'autore, Direttore del centro di Matilda ha detto che questi risultati sono importanti per le famiglie, i clinici ed i responsabili politici che si muovono in avanti.

“Questa ricerca evidenzia l'importanza affinchè le donne sia informata degli effetti che anche i bassi livelli di bere possono avere sullo sviluppo del cervello dei bambini,„ lei ha detto.

“L'opzione più sicura durante la gravidanza è di astenersi dal bere tutto l'alcool.

“Questi informazioni sono egualmente importanti per le donne che pianificazione le gravidanze. Anche quando pianificazione la gravidanza, è più sicuro astenersi affatto dal bere. Tutto il consumo dell'alcool dalla concezione in tutto l'intera gravidanza può urtare lo sviluppo del cervello del loro bambino.„

Circa lo studio

Lo studio ha utilizzato il auto-rapporto di intervista clinica, della gioventù e del genitore, mansioni e strutturale conoscitivi e dati funzionali di imaging a risonanza magnetica dello stato (MRI) di riposo a partire da 9.719 anni a livello comunitario delle età nove - dieci dei bambini nello studio conoscitivo dello sviluppo del cervello (ABCD) adolescente. L'uso dell'alcool era retrospettivo, genitore-riferito i dati.

Source:
Journal reference:

Lees, B., et al. (2020) Association of Prenatal Alcohol Exposure With Psychological, Behavioral, and Neurodevelopmental Outcomes in Children From the Adolescent Brain Cognitive Development Study. American Journal of Psychiatry. doi.org/10.1176/appi.ajp.2020.20010086.