Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori studiano l'effetto del placebo nel trattamento di nausea al livello molecolare

Le basi molecolari dell'effetto del placebo sono capite male. Un gruppo piombo da Ludwig-Maximilians-Universitaet (LMU) nel ricercatore Karin Meissner di Monaco di Baviera ora ha studiato il fenomeno nel contesto della nausea ed ha identificato le proteine specifiche che correlano con il suo impatto favorevole.

L'effetto del placebo sembra fare meraviglie. In determinati casi, l'amministrazione “di una droga„ ai pazienti che sono ignari del fatto che il preparato non contiene agente attivo può avere un impatto positivo sul loro stato - alleviare il dolore, per esempio. L'effetto del placebo è ben noto, ma è stato studiato soprattutto nel contesto delle sindromi di dolore.

Ciò piombo i ricercatori mettere a fuoco sui cambiamenti nell'attività di cervello, poichè sembrano offrire il substrato più probabile per il fenomeno. Ma i meccanismi biologici responsabili dell'effetto rimangono evasivi. Un gruppo di ricercatori piombo da Karin Meissner nell'istituto di LMU della psicologia medica, in collaborazione con i colleghi basati al Helmholtz Zentrum München, ora ha effettuato il primo studio sull'effetto del placebo al livello molecolare, nel contesto del sollievo della nausea.

I loro risultati non solo confermano l'efficacia di un placebo sui sintomi, essi egualmente rivelano i cambiamenti in chimica del sangue che potrebbe spiegare l'effetto stesso.

Ciò è il primo studio intrapreso mai in quale proteomics è stato impiegato nel contesto della ricerca sull'effetto del placebo. Proteomics è un metodo che permette che uno identifichi virtualmente tutte proteine presenti in celle, tessuti o liquidi organici. Il proteomics del plasma quindi fornisce una maschera imparziale dell'effetto del placebo al livello molecolare.„

Karin Meissner, ricercatore, università di Ludwig Maximilian di Monaco di Baviera

La nausea è tutto l'troppo abituato ai viaggiatori che sono a malattia di mare incline causata tramite il moto costante ed imprevedibile della superficie dell'oceano. Ma la nausea si presenta in molte altre impostazioni - compreso la gravidanza - e come effetto collaterale dei farmaci da vendere su ricetta medica o degli anestetici.

Finora, comparativamente pochi studi sono stati votati al ruolo o alla potenza dell'effetto del placebo nel trattamento della nausea. “Trovo la nausea come sintomo specialmente che, perché è associato con i cambiamenti misurabili nell'attività dello stomaco,„ Meissner interessante spiega. Ciò fornisce un parametro fisico obiettivo con cui l'effetto misterioso del placebo può essere riflesso.

I ricercatori in primo luogo hanno esposto un gruppo di 100 volontari ad uno stimolo visivo conosciuto per indurre attendibilmente la nausea. Più specificamente, sono stati indicati una successione continua delle bande in bianco e nero video su uno schermo semicircolare 30 cm di distanza. Le loro reazioni a questo stimolo di vection, che induce l'illusione di auto-moto, poi sono state valutate.

Gli oggetti sono stati interrogati riguardo ai loro sintomi, i loro livelli di attività gastrica sono stati misurati ed i campioni di sangue sono stati ottenuti, che successivamente sono stati sottoposti all'analisi proteomic. Il seguente giorno, il gruppo ha provato come i vari sottogruppi di loro popolazione sperimentale hanno reagito ad un placebo rispetto ad un efficace trattamento o a nessun trattamento affatto.

Nel caso del trattamento provato, uno stimolatore neurale elettrico transcutaneo (unità di DIECI) è stato usato per consegnare gli impulsi elettrici delicati ai punti particolari di agopuntura sull'interfaccia. Nel caso del gruppo del placebo, il trattamento o si è applicato soltanto superficiale all'interfaccia o lo strumento non è stato inserito affatto.

I risultati erano sorprendenti, in quanto sono sembrato confermare alcune delle ipotesi che sono state avanzate per spiegare l'effetto del placebo nella letteratura scientifica, dice Meissner. Per esempio, l'analisi proteomic del sangue dei soggetti considerati ha rivelato la presenza di proteine specifiche che sono state collegate ad una risposta immunitaria rapida alla nausea.

“E nel nostro studio, il trattamento del placebo sembra reprimere questa risposta immunitaria,„ dice Meissner. Inoltre, ci sono indicazioni che le proteine gradiscono il neurexin e reelin, che sono stati collegati a comportamento ed a legame comprensivi, possono essere collegati con l'effetto del placebo sul sollievo della nausea.

Ciò suggerisce che gli ormoni connessi con legame possano ampliare l'effetto del placebo - e può indicare un'origine evolutiva del fenomeno. “In mammiferi sociali, comportamento governare rinforza il legame,„ Meissner precisa. Ciò è un modulo di igiene sociale - un termine che potrebbe anche applicarsi ad un trattamento del placebo - e potrebbe stimolare la versione di determinati ormoni che supportano l'impatto del placebo, lei aggiunge.

Per concludere, le impronte proteomic trovate nel plasma sanguigno potevano predire con accuratezza sorprendente che dei partecipanti avrebbe sviluppato la risposta più efficace al placebo, Meissner dice. Altra un'osservazione notevole è stata fatta durante lo studio relativamente all'effetto del placebo. La nausea è accompagnata da un cambiamento rilevabile nell'attività dei muscoli di stomaco.

Questo parametro ha ritornato al normale in donne che hanno ricevuto il trattamento del placebo, ma non ha risposto nel gruppo maschio corrispondente. “Le ragioni per questa differenza in relazione con il sesso ancora non sono conosciute,„ dice Meissner.

“Ma possono essere connesse con le differenze fra i sessi relativamente a come le persone si adattano agli stimoli distressing.„ Lei ed i suoi co-author osservano il nuovo studio come primo punto di promessa, come sottolineano il potenziale delle analisi proteomic nella ricerca clinica.

Source:
Journal reference:

Meissner, K., et al. (2020) Molecular classification of the placebo effect in nausea. PLOS ONE. doi.org/10.1371/journal.pone.0238533.