Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio trova il nuovo approccio del trattamento per i pazienti con ipertensione sensibile del sale

Le influenze una di ipertensione (ipertensione) in due adulti degli Stati Uniti e possono causare l'indurimento e l'ispessimento delle arterie (aterosclerosi), che possono piombo agli attacchi di cuore, ai colpi o ad altre complicazioni compreso la malattia renale cronica. L'assunzione dietetica del sale può evocare all'l'ipertensione sale sensibile, che esiste a metà approssimativamente dei pazienti ipertesi.

Un nuovo studio dalla scuola di medicina di Boston University (BUSM) ha trovato che un alfa stampo dell'adrenocettore (classe A di droghe che si rilassa il muscolo liscio o i vasi sanguigni) può rappresentare un nuovo approccio del trattamento per i pazienti con ipertensione sensibile del sale. Ciò è il primo studio per dimostrare che l'antagonismo di α1-adrenoceptor diminuisce l'attività di un meccanismo nel rene che riassorbe il sale per diminuire la pressione sanguigna.

I ricercatori hanno usato un modello sperimentale che è stato alimentato un'alta dieta del sale (per modellare il contenuto di una dieta occidentale) che piombo ad un aumento nella loro pressione sanguigna. Una parte di questi modelli poi è stata trattata con un'alfa 1 stampo dell'adrenocettore che ha diminuito la loro pressione sanguigna facendo diminuire l'attività di una via nel rene che riassorbe il sale.

I nostri dati suggeriscono che bloccando α1-adrenoceptors renale può rappresentare un nuovo approccio del trattamento per i pazienti con ipertensione sensibile del sale.„

Richard Wainford, PhD, autore corrispondente, professore associato di farmacologia & terapeutica sperimentale a BUSM

Secondo il ricercatore questo studio evidenzia il ruolo critico di esame della malattia di ipertensione in un modo integrato esaminando l'interazione fra i sistemi multipli dell'organo, in questo caso il sistema nervoso simpatico ed il rene contro il lavoro in isolamento. “Speriamo che questi studi, quel punto culminante un nuovo meccanismo che è alla base della sensibilità del sale di pressione sanguigna, determinino i nuovi approcci del trattamento per ipertensione.„

Source:
Journal reference:

Puleo, F., et al. (2020) Sympathetic Regulation of the NCC (Sodium Chloride Cotransporter) in Dahl Salt–Sensitive Hypertension. Hypertension. doi.org/10.1161/HYPERTENSIONAHA.120.15928.