Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori del UCLA sono sovvenzionato di $13 milioni NIH per combattere il melanoma

I ricercatori del UCLA hanno stato sovvenzionato $13 milioni dagli istituti della sanità nazionali per trovare i nuovi modi sormontare la resistenza del melanoma ad alcune delle terapie e delle immunoterapie mirate a di promessa.

Ci sono stati avanzamenti significativi negli ultimi dieci anni facendo uso delle terapie e delle immunoterapie mirate a per la cura della gente con i moduli avanzati di questo tipo più micidiale di cancro di interfaccia, ma i trattamenti ancora funzionano soltanto qualche gente. I tumori possono -- e faccia spesso -- diventi resistente a queste droghe.

“Mentre queste terapie hanno trasformato la gente di modo con il melanoma è curata, solo circa 40% - 50% della gente rispondono alle terapie e quello non è abbastanza buono,„ ha detto Antoni Ribas, il MD, il PhD, uno dei ricercatori principali sulla concessione che è un professore di medicina alla scuola di medicina di David Geffen al UCLA ed a Direttore del programma dell'immunologia del tumore al centro completo del Cancro del UCLA Jonsson.

Per più ulteriormente migliorare il tasso di risposta, identificante i meccanismi che determinano come i tumori possono diventare resistenti a queste terapie ed a capire come identificare i pazienti che e non risponderanno a loro è critico a sviluppare i nuovi e trattamenti migliori.

Mentre il melanoma è relativamente raro -- rappresenta soltanto 1% di tutte le casse del cancro di interfaccia -- le tariffe del melanoma stanno aumentando rapido nel corso degli ultimi decenni ed è responsabile della vasta maggioranza delle morti del cancro di interfaccia, secondo l'associazione del cancro americana. I 100.000 nuovi casi stimati del melanoma saranno diagnosticati negli Stati Uniti nel 2020 e quasi 7.000 Americani moriranno dalla malattia questo anno.

La concessione quinquennale permetterà che i ricercatori studino la biologia di queste terapie ed egualmente che costituirà un fondo per i test clinici per sviluppare le nuove terapie di combinazione per sconfiggere la resistenza del melanoma.

Con il Dott. Ribas, Roger Lo, MD, PhD, un professore di medicina e Direttore della clinica del melanoma nella divisione del UCLA della dermatologia e Thomas Graeber, PhD, un professore di farmacologia molecolare e medica e Direttore del centro del UCLA Metabolomics, piombo lo sforzo.

Questi progetti costituiti un fondo per permetteranno che noi catturiamo i risultati più iniziali e li entriamo nei modelli e nei test clinici preclinici verso i trattamenti di avanzamento per i tumori che non rispondono o non diventano resistenti alle terapie correnti.„

Dott. Thomas Graeber, PhD, professore di farmacologia molecolare e medica e Direttore del centro del UCLA Metabolomics

Il gruppo di ricerca interdisciplinare, di cui i membri stanno collaborando per più una decade, metterà a fuoco su tre progetti di ricerca di traduzione:

Comprensione della resistenza dei melanomi EKA-mutati: Il Dott. Lo sta studiando i modi bloccare gli itinerari multipli della resistenza nei melanomi con la mutazione genetica delle EKA e combinarsi e le terapie e le immunoterapie mirate a sequenza. Caratterizzando e co-mirando genomica, le alterazioni epigenomic, proteomic ed immunologiche che resistono alle terapie, il gruppo potranno rivelare il paesaggio della resistenza.

Ottimizzazione del ferroptosis per bloccare l'uscita d'emergenza di resistenza di de-differenziazione: Un modo che i cancri sfuggono ai trattamenti mirati a è de-di differenziarsi, o cambi il tipo di cella sono in una fase precedente dello sviluppo. Questo cambiamento dell'identità permette che le celle dipendano meno dalla via che efficacemente stava miranda a altrimenti. Il Dott. Graeber sta studiando i sottotipi delle cellule che de-differenziano ed hanno indicato la sensibilità ad un tipo di morte autoinflitta delle cellule chiamata ferroptosis, che può potenzialmente bloccare le celle del melanoma che tentano di catturare questa uscita d'emergenza. Facendo uso delle droghe d'induzione congiuntamente ai trattamenti standard correnti ha potuto potenzialmente rinforzare il tasso di risposta.

Studiando i meccanismi della resistenza in PD-1 blocchi l'immunoterapia: Questo progetto, piombo dal Dott. Ribas, sta esaminando come gamme interferone, una molecola distimolazione immune che le guide attivano le celle immuni, guide di segnalazione la risposta del trattamento nella gente con il melanoma avanzato che è curata con una delle immunoterapie principali, chiamato blocco PD-1. Capendo come il lavoro dei geni di gamme interferone può potenzialmente essere usato per predire una risposta ad immunoterapia e per la razionalizzazione dei trattamenti nuovi di combinazione che inducono la segnalazione dell'interferone che può essere usata per curare più pazienti.

“Tutti i nostri problemi di indirizzi di ricerca che richiedono il lavoro tra loro integrato e di collaborazione,„ il Dott. Lo ha detto. “Dividere le risorse è stata strumentale nel muovere il nostro lavoro in avanti e questa concessione ci aiuterà a muoversi più velocemente in laboratorio, permettendoci di creare le terapie per più gente che lo ha bisogno disperatamente.„

DRS. Ribas, Lo e Graeber sono tutti i membri del centro completo del Cancro del UCLA Jonsson e centro di Edythe e di Eli di vasto della ricerca a ricupero della cellula staminale e della medicina al UCLA.