Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Mosca di frutta di uso dei ricercatori per sviluppare un modello novello di malattia per la sindrome di Pitt-Hopkins

I ricercatori dal laboratorio molecolare della neurobiologia di TalTech intestato dal professor Tõnis Timmusk hanno usato la mosca di frutta, melanogaster della drosofila per sviluppare un modello novello di malattia per la sindrome di Pitt-Hopkins (PTHS). Il loro studio è stato riferito nell'emissione di luglio dei modelli e dei meccanismi di malattia.

La sindrome di PTHS è causata dalle mutazioni in una delle due copie del gene TCF4. I pazienti di PTHS soffrono dal moderato all'inabilità intellettuale severa: non impareranno tipicamente mai come parlare. Egualmente severly imparied le abilità motorie, compreso acquisizione in ritardo della capacità di camminata. Ci sono intorno 500 casi hanno documentato tutt'intorno il mondo, ma a causa della similarità sintomatica con altre sindromi intellettuali di inabilità (Angelman, Rett ecc.), il PTHS potrebbe essere underdiagnosed.

75% dei geni umani conosciuti per essere associato con le malattie hanno loro geni corrispondenti nel genoma della mosca di frutta, rendente a drosofila un sistema sperimentale ampiamente usato per la modellistica delle malattie umane. Le controparti della drosofila del gene TCF4 è conosciuta come daughterless (da).

Quando geneticamente abbiamo diminuito la quantità di prodotto del gene del da specificamente nel centro di memoria e dell'apprendimento del cervello della mosca, i difetti esibiti animali della memoria associativa. Vale a dire, avevano perso la capacità di associare gli odori specifici con disponibilità dell'alimento. Inoltre, le abilità locomorici di queste mosche di frutta sono state alterate come rivelatore da una prova conosciuta come l'analisi rampicante. Dopo abbiamo mirato a migliorare l'attività del da nelle mosche dei mutanti per riparare entrambi il loro apprendimento e capacità locomorici, cioè salvare il fenotipo difettoso.„

Il Mari Palgi, ricercatore, laboratorio molecolare di neurobiologia

Il primo autore dell'articolo Laura Tamberg dice: “Abbiamo alimentato il mutante pilotiamo due sostanze differenti che erano state indicate per migliorare l'attività di TCF4 ad un'in un'analisi basata a cultura delle cellule. Abbiamo trovato che queste sostanze potevano migliorare l'abilità di apprendimento degli animali compromessi. Nell'analisi rampicante, le mosche compromesse riacquistata la capacità di scalare verso l'alto dopo un'amministrazione di un composto. L'effetto di salvataggio era più pronunciato in mosche femminili probabilmente poiché mangiano più per riprodurrsi e così aveva consumato più delle sostanze - che erano state consegnate con alimento. „

Il Mari Palgi aggiunge: “Questi risultati suggeriscono che queste due sostanze potrebbero essere potenzialmente utili per i pazienti di PTHS. Uno di questi, resveratrol, è un integratore alimentare trovato nella quantità delle derrate alimentari, quali l'uva rossa ed i mirtilli ed altro quello, SAHA, è una droga già nell'uso clinico per il trattamento di determinati linfomi.„

Oltre a PTHS, le varianti comunemente d'avvenimento del gene TCF4 sono state associate con altre malattie psichiatriche quali la schizofrenia ed il disordine bipolare. Il modello della drosofila degli autori ha potuto essere usato per studiare determinati aspetti di queste malattie misurando i cambiamenti nei endophenotypes quale inibizione del prepulse.

In futuro è fattibile da usare questo modello della drosofila congiuntamente a due prove comportamentistiche dirette - apprendimento associativo ed analisi negative di geotaxis - per schermare per terapeutica supplementare affinchè la loro capacità migliori l'attività di TCF4.

Source:
Journal reference:

Tamberg, L., et al. (2020) Daughterless, the Drosophila orthologue of TCF4, is required for associative learning and maintenance of the synaptic proteome. Disease Models & Mechanisms. doi.org/10.1242/dmm.042747.