Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le comunità del lavoratore del Qatar possono raggiungere l'immunità del gregge contro SARS-CoV-2

La pandemia ora ha sostenuto durante milione vite universalmente, fra oltre 33,49 milione infezioni confermate finora. Il Qatar riferisce oltre 125.000 infezioni e 214 morti.

Lo sviluppo di immunità del gregge è un modo importante del guadagno della protezione dalle malattie contagiose, quali la vaiolo, il morbillo, la parotite epidemica, la polio e COVID-19. Una volta che raggiunta, l'immunità del gregge può fornire un certo livello di protezione anche alle persone non vaccinate soprattutto a causa della probabilità significativamente diminuita della malattia che si sparge all'interno della comunità. Ci sono due modi sviluppare l'immunità del gregge: vaccinazione ed infezione precedente.

Ora, uno studio recente pubblicato sul medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nel settembre 2020 mostra il risultato di immunità del gregge per l'infezione SARS-CoV-2 almeno da alcune comunità del lavoratore espatriato nel Qatar.

Domande per i ricercatori

Gli obiettivi correnti di studio per rispondere a se le catene di infezione vero sono state irrotte qualunque paese o comunità tali che la trasmissione può più non essere mantenuta a causa di riuscita immunità del gregge. E secondariamente, a che tasso di attacco l'immunità del gregge si presenta?

Il Qatar è un piccolo paese nel golfo arabo, con una popolazione di 2,78 milioni, che hanno sofferto uno scoppio pesante COVID-19. La tariffa di caso raggiunta da ora ad agosto 2020 oltre 50.000 per milione, fra il più alto nel mondo. Ha seguito così il modello classico di SIGNORE, alzante a maggio dopo, con un declino costante che durante i quattro mesi prossimi.

Più alto grado di infezione fra i lavoratori di Expat

La trasmissione iniziale della comunità e il più alta tariffa di caso erano fra la popolazione espatriata, principalmente comprendente il mestiere ed i lavoratori manuali (CMWs). Tipicamente consistendo di singoli giovani fra 20-49 anni, questo gruppo compone una maggioranza (60%) della popolazione del Qatar. In tutto il luogo di lavoro dato, questi lavoratori lavorano e vivono insieme alle stanze comuni, dormitori e bagni e sale da pranzo, con alimento pronto in una cucina comune stile self-service.

La maggior parte dei lavoratori restano all'interno della loro comunità, così limitando l'infezione alle bolle discrete della comunità. Malgrado l'quasi-impossibilità di distanziare sociale classico, questo ha permesso che l'infezione si spargesse rapido all'interno di ogni comunità ma rimanesse limitata là, simile “agli scoppi di influenza in banchi e particolarmente nei collegi.

Funzionalità salienti dell'epidemia nel Qatar

I ricercatori attirano l'attenzione su quattro funzionalità dello scoppio nel Qatar:

  • L'alto numero di caso per milione in CMWs
  • La proporzione elevata dell'infezione asintomatica
  • L'alta proporzione positiva della prova nelle campagne di prova casuali effettuate intorno al picco dell'epidemia in varie comunità di CMWs
  • La curva epidemica classica dopo il reticolo di SIGNORE, con una forte diminuzione nell'incidenza oltre quattro mesi che seguono il picco anche senza distanziare sociale rigoroso

Ciò provoca la domanda “se l'immunità del gregge può essere raggiunta almeno in alcune di queste comunità.„ La definizione operativa per immunità del gregge in questa situazione era “la percentuale di popolazione infettata mai (“tasso di attacco ") oltre cui la trasmissione/circolazione di infezione diventa insostenibili in questa popolazione con limitato se qualsiasi nuove infezioni che accadono.„ Per rispondere a questo, i ricercatori hanno effettuato il test sierologico in una serie di comunità di CMW per gli anticorpi rilevabili COVID-19.

Fra quasi 5.000 CMWs da 10 comunità, i ricercatori hanno trovato che quello più di 70% aveva luogo inferiore a 40 anni e quasi interamente maschio. Circa 43% e 33%, rispettivamente, erano nepalesi ed indiani in origine.

Due-Terza tariffa di sieropositività

Circa 3.200 risultati sieropositivi sono stati ottenuti da queste diverse prove, con il più alta tariffa della comunità che è ~84% e il ~55% più basso. In media, circa 66% delle prove erano positivi. Quando il database nazionale COVID-19 è stato cercato i risultati dei test priori nelle stesse persone, è stato trovato che completamente oltre 1.000 ha avuto una cronologia dell'infezione PCR-positiva laboratorio-confermata prima dello studio corrente.

Il più alta tariffa della diagnosi ha variato da 28% a ~83% nelle comunità che erano state esaminate largamente più presto dalla PCR dovuto le unità casuali di prova o come componente del tracciato del contatto. In altre comunità, la tariffa della diagnosi ha variato da 0,4% to~13%.

Disparità Come una comunità in Seroprevalence

Le più alte probabilità di essere positive per gli anticorpi COVID-19 erano per i Bangladeshis, a quasi 7 volte le probabilità di altre nazionalità, mentre i Nepalis hanno avuti un rischio di ~5-fold, gli indiani e keniani ~3,5%, mentre il più a basso rischio era ~3% per Sri Lankans e ~2% per i filippini. I primi tre erano principalmente lavoratori, mentre alcuni indiani e le ultime due comunità, erano principalmente gestori ed amministratori, con possibilmente meno contatto e gradi differenti di accomodazione che precedenti.

Mentre le donne hanno compreso soltanto 5% il gruppo, erano 87% meno probabili essere sieropositive. Ciò è probabilmente perché hanno diviso le accomodazioni nei più piccoli gruppi.

Con istruzione superiore, particolarmente la formazione dell'università, le probabilità di essere sieropositiva era 75% più basso. I sintomi di COVID-19, il contatto con la gente infettata, o i segni dell'infezione più severa erano simili anon premonitore di stato sieropositivo.

Positività bassa di PCR

Per i questi CMWs, appena al disopra 2.000 è stato provato a RNA virale da reazione a catena della polimerasi (PCR). Soltanto 112 erano positivi, con parecchie comunità che hanno una tariffa di rilevazione di zero, mentre il più alta tariffa di rilevazione era ~11% in una comunità. Per la prova riunita, la positività di PCR era 4%. Interessante, soltanto 0,8% delle persone sieronegative era stato diagnosticato come PCR-positivo prima di questa.

Ancora di più, circa 80% delle prove positive sono venuto con un valore di soglia del ciclo superiore a 30, indicando che l'infezione attiva non era assente. C'era una differenza a livello comunitario vistosa nella positività di infezione, dalla prova di PCR o sierologica, da un livello di ~84% ad un minimo di 63%. La positività riunita della prova era ancora ~66%.

Soltanto 21 di queste persone erano stati ospedalizzati per COVID-19, ma soltanto cinque e si con la malattia severa e critica. Tutti e 21 le hanno verificato il positivo da sierologia o dalla PCR. La percentuale di gente con l'infezione severa o critica dai ~3.200 prova-positivi confermati era 0,2%.

Soglia di immunità del gregge oltrepassata

In generale, quindi, le comunità di CMW hanno avute un seroprevalence di 65-70%, che è d'accordo con il calcolo classico per immunità del gregge (ad un R0 di 2.5-4, questa figura è d'accordo con il 1-1/R0 calcolato); una tariffa positiva bassa di PCR, con la maggior parte di questi che sono indicativi dell'infezione più iniziale piuttosto che infezione attiva. Inoltre, non hanno trovato un singolo cluster dell'infezione durante questo studio, suggerente che la trasmissione ora fosse alla fine di maggio insostenibile, malgrado il fatto che i grandi cluster fossero stati identificati abbastanza comunemente in queste comunità durante aumentare e la fase di punta di infezione.

Inoltre, tali cluster non sono stati identificati per le ultime settimane nel Qatar in alcuna comunità di CMW in assenza del sociale significativo che distanzia dal 15 giugno 2020. I ricercatori concludono che i loro risultati “supportano che l'immunità del gregge è stata raggiunta (o quasi è stato raggiunto almeno) in queste comunità di CMW e che il livello di immunità del gregge stato necessario per l'infezione SARS-CoV-2 è un tasso di attacco (proporzione infettata mai) di circa 65-70%.

Tuttavia, non eliminano il raggiungimento di immunità del gregge neppure ad un tasso di attacco più basso, in base alla modellistica matematica, che indica che l'esposizione ad un'infezione novella nel primo giro potrebbe oltrepassare significativamente il livello richiesto per immunità del gregge secondo il calcolo più iniziale. Ciò è specialmente così per una comunità che permette il contatto sociale omogeneo, mentre una tariffa eterogenea del contatto porta giù il numero della gente infettata mai.

Implicazioni

I ricercatori dicono che questo studio fornisce “a nostra conoscenza la prima prova empirica per immunità del gregge universalmente.„  Questo trattamento, anche se limitato alle comunità specifiche, è stato raggiunto entro alcuni mesi. Ciò ha potuto significare quella nelle simili comunità, appena circa due terzi della popolazione richiesta a di essere infettato per raggiungere l'immunità del gregge, simile copertura è richiesta affinchè la vaccinazione compire l'immunità del gregge in una comunità che comincia con l'esposizione zero a SARS-CoV-2.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Sorgente

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, September 29). Le comunità del lavoratore del Qatar possono raggiungere l'immunità del gregge contro SARS-CoV-2. News-Medical. Retrieved on May 18, 2021 from https://www.news-medical.net/news/20200929/Qatar-worker-communities-may-have-attained-herd-immunity-against-SARS-CoV-2.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Le comunità del lavoratore del Qatar possono raggiungere l'immunità del gregge contro SARS-CoV-2". News-Medical. 18 May 2021. <https://www.news-medical.net/news/20200929/Qatar-worker-communities-may-have-attained-herd-immunity-against-SARS-CoV-2.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Le comunità del lavoratore del Qatar possono raggiungere l'immunità del gregge contro SARS-CoV-2". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20200929/Qatar-worker-communities-may-have-attained-herd-immunity-against-SARS-CoV-2.aspx. (accessed May 18, 2021).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. Le comunità del lavoratore del Qatar possono raggiungere l'immunità del gregge contro SARS-CoV-2. News-Medical, viewed 18 May 2021, https://www.news-medical.net/news/20200929/Qatar-worker-communities-may-have-attained-herd-immunity-against-SARS-CoV-2.aspx.