Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori discutono le nuove tecnologie che migliorano la possibilità di prove di fumo di cessazione del periferico

Molti dei ricercatori di dipendenza di nicotina di Carolina del Sud sono a Charleston. Ma molti dei fumatori che devono terminare in tensione altrove nello stato.

Ciò posa egualmente un dilemma per i ricercatori ed i fumatori. I ricercatori non possono iscrivere i grandi e gruppi di fumatori rappresentativi nelle loro prove. Ed i fumatori che vorrebbero terminare non possono accedere facilmente ai trattamenti d'investigazione che potrebbero aiutarli per agire in tal modo.

In molti casi, le prove remote hanno potuto offrire una risposta. Una serie delle nuove tecnologie permette ai ricercatori a Charleston di raggiungere fuori ai fumatori in tutto lo stato, compreso quelli nelle zone rurali più duramente colpite fumando.

Dieci anni fa, la mancanza di accesso Internet a banda larga sarebbe stata un ostacolo per i partecipanti d'iscrizione alle zone rurali nelle prove remote.

Sebbene quella rimanga un'emissione, una che il centro di eccellenza di MUSC Telehealth sta cercando di indirizzare, l'approvazione diffusa degli smartphones fra le popolazioni rurali ha cominciato a scheggiare via a questa sfida.

I giorni di effettuare la ricerca nei nostri piloni di avorio sono più, poichè dovrebbe essere. I giorni sono esperienza in cui aspetteremmo appena la gente per battere sulla nostra porta. Dovremmo uscire alle gente. Dieci anni fa, la tecnologia non era là fare quello, ma ora abbiamo tutte queste capacità e stiamo cominciando abbattere quella barriera del pilone di avorio.„

Matthew J. Carpenter, Ph.D., il professor, dipartimento di psichiatria e scienze comportamentistiche, università di Carolina del Sud medica

Il carpentiere è egualmente un co-direttore del programma di ricerca di controllo del Cancro al centro del Cancro di MUSC Hollings.

Il ricercatore Jennifer Dahne di dipendenze del collega e del carpentiere, il Ph.D., un assistente universitario nel dipartimento della psichiatria e le scienze comportamentistiche, recentemente hanno pubblicato un articolo nella ricerca del tabacco & del nicotina, discutente le nuove tecnologie che migliorano la possibilità di prove di fumo di cessazione del periferico.

“Stiamo provando a portare i nostri test clinici ai nostri partecipanti della ricerca,„ ha detto Dahne. “E facendo quello, speriamo di assicurare un campione più rappresentativo e più diverso per i nostri studi della ricerca che riflette più esattamente la popolazione vera dei fumatori.„

Carpentiere e Dahne anche co-diretti il periferico ed il programma di prove virtuale per l'istituto clinico & di traduzione di Carolina del Sud di ricerca (SCTR) -- la scienza clinica & di traduzione assegna (CTSA) il hub con una casa accademica a MUSC. Insieme, stanno funzionando attraverso le specialità per sviluppare le tecnologie per facilitare i test clinici remoti e la pianificazione per dividerli con il più vasto consorzio di CTSA.

L'esecuzione del test clinico è uno sforzo complicato. La guida di studio deve “fondere„ la prova con i pazienti giustamente selezionati ed acconsentiti ed il personale di studio deve valutare lo stato dei pazienti e l'aderenza del farmaco durante la prova. Ora, c'è una serie delle tecnologie da contribuire ad incontrare ciascuna di quelle sfide ed i partecipanti di studio possono raggiungere a distanza che cosa avrebbero dovuto una volta fare in persona.

Precedentemente, i partecipanti potenziali hanno dovuto venire a MUSC da schermare ed acconsentito per una prova. La geografia, il tempo ed il trasporto tutta hanno presentato le barriere.

Ora, grazie a consenso elettronico, partecipanti possono acconsentire dalla casa, facendo uso di qualsiasi funzionalità di e-consenso inclusa presso il REDCap -- uno strumento Vanderbilt-in via di sviluppo ampiamente usato che è messo a disposizione dei ricercatori di MUSC con SCTR -- o una piattaforma online conosciuta come doxy.me, creato dal ricercatore biomedico Brandon del centro dell'informatica di MUSC gallese, Ph.D. in società con Dahne e carpentiere, BMIC egualmente ha creato un plugin del REDCap che assicura che ogni prova iscrivesse i partecipanti con il profilo demografico esatto il gruppo di studio è cercare, contribuente a difendersi dal rischio che i più giovani, partecipanti tecnologia-più di buon senso potrebbero essere sovrarappresentati.

Nel passato, i partecipanti poi avrebbero avuto bisogno di di ritornare a MUSC per tutte le visite di studio prevedute. Ora, gran parte dei dati può essere spigolato a distanza. Le indagini del REDCap di risposta dei partecipanti circa i loro sintomi e quei dati sono raccolti per l'esame dai ricercatori e dai clinici.

I partecipanti possono anche fornire i dati obiettivi circa il loro stato di salute usando un parco delle unità Smartphone-permesse a, quale il video del monossido di carbonio, integrato il REDCap da Dahne per gli studi di fumo di cessazione. Questi dati quantitativi possono essere usati per confermare auto-hanno riferito i dati circa gli sforzi dei partecipanti per terminare.

Altre unità, quali i cappucci astuti, che possono tenere la carreggiata quando una bottiglia di pillola è aperta, potrebbero l'un giorno essere integrate nel REDCap ed essere utilizzate per riflettere come i partecipanti aderiscono ai regimi prescritti del farmaco.

“La più grande transenna per le prove remote è stata la capacità di ottenere a distanza i dati obiettivi su comportamento,„ ha detto il carpentiere. “Così potere raccogliere quei dati facendo uso di queste unità Smartphone-permesse a è cui sono il più emozionante circa.„

Dahne ha stato sovvenzionati una serie di di piccola impresa per sviluppare i trattamenti app basati per la depressione, un altro interesse della ricerca. Recentemente, Dahne ha stato sovvenzionato del trasferimento di tecnologia di piccola impresa dagli istituti della sanità nazionali per integrare un intervento che app basato mobile si è sviluppata per la depressione, chiamato Moodivate, nella cartella medica elettronica. Il app è inteso per indirizzare uno spazio del trattamento per i medici di pronto intervento quando si tratta della depressione.

“I fornitori di pronto intervento non possono consegnare il trattamento psicologico della depressione sul posto durante le visite regolari di pronto intervento,„ Dahne spiegato. “I pazienti di elasticità di app accedono a al trattamento basato a prova senza dovere esaurire il tempo che limitato hanno con i loro medici.„

L'integrazione con la cartella medica elettronica significa che i medici potranno accedere ai dati dal app e vedere se i pazienti stanno migliorando.

Se non, possono alterare le loro pianificazioni del trattamento. La concessione egualmente costituirà un fondo per un test clinico di 600 persone che proverà se i pazienti traggono giovamento più dal app da solo, il app più l'esame del fornitore via la cartella medica elettronica o cura usuale.

Il carpentiere riconosce il valore che Dahne porta allo sforzo di prova remoto a MUSC. “Jen ha un talento per la tecnologia e traiamo giovamento dalla sua passione e visione,„ ha detto il carpentiere. “È un innovatore.„

Non solo hanno potuto queste nuove tecnologie facilitare i test clinici remoti, essi hanno potuto anche fornire i mezzi affinchè i ricercatori dividano i risultati delle prove con i partecipanti.

“Troppo spesso come i ricercatori, noi fanno il nostro studio, rifiniscono sull'analisi e la pubblicano. E poi siamo fatti,„ ha detto il carpentiere. “Scienziati dobbiamo fare un migliore processo di dire le gente circa la pertinenza della ricerca con loro. Le piattaforme remote hanno potuto essere sfruttate per fare quello.„

“In breve, stiamo facendo le prove ed i loro risultati più accessibili per ognuno facendole a distanza,„ ha detto Dahne.

Source:
Journal reference:

Dahne, J., et al. (2020) Remote Methods for Conducting Tobacco-Focused Clinical Trials. Nicotine & Tobacco Research. doi.org/10.1093/ntr/ntaa105.