Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le cliniche Post--COVID ottengono l'salto-avvio dai pazienti con la malattia prolungata

Clarence che Troutman ha sopravvissuto ad una degenza in ospedale di due mesi con COVID-19, quindi che è andato a casa all'inizio di giugno. Ma è lontano sopra dalla malattia, ancora soffrente dalla resistenza, dalla dispnea e dalle mani limitate che possono essere rigide e gonfiate.

“Prima di COVID, ero un 59enne, uomo relativamente in buona salute,„ ha detto il tecnico a banda larga da Denver. “Se dovessi dire dove sono ad ora, direi circa 50% di dove ero, ma quando in primo luogo sono andato a casa, ero a 20%.„

Accredita molto del suo progresso “alla motivazione ed alla formazione„ derivate da un nuovo programma per i pazienti post--COVID all'università di colorado, ad una dei piccole ma al numero crescente di cura puntata su cliniche e di studio dei coloro che ha avuto il coronavirus imprevedibile.

Mentre l'elezione si avvicina a, molta attenzione è concentrata sui numeri quotidiani di infezione o sul numero di vittime rampicante, ma un'altra misura importa: I pazienti che sopravvivono a ma continuano a lottare con un intervallo degli effetti fisici o mentali, compresi danno ai polmoni, cuore o preoccupazioni, ansia e la depressione neurologiche.

“Dobbiamo pensare a come stiamo andando fornire la cura per i pazienti che possono recuperare per anni dopo il virus,„ abbiamo detto il Dott. Sara Jolley, un pulmonologist con l'università di UCHealth di ospedale di colorado e Direttore della clinica Post--Covid di UCHealth, in cui Troutman è veduto.

Quel bisogno salto-ha avviato le cliniche post--COVID, che riuniscono un intervallo degli specialisti in uno sportello unico.

Uno del primo e più grande tali cliniche sono al monte Sinai in New York, ma i programmi egualmente hanno lanciato all'università di California-San Francisco, di centro medico di Stanford University e dell'università della Pennsylvania. La clinica di Cleveland pianificazione aprire all'inizio dell'anno prossimo uno. E non è appena centri medici accademici: Il bambino buono e la famiglia di St John concentrano, parte di una rete delle cliniche della comunità in Los Angeles centromeridionale, hanno detto questo mese che mira a verificare migliaia di sui pazienti che sono stati diagnosticati con COVID da marzo per gli effetti a lungo termine.

L'idea generale è di riunire i professionisti medici attraverso un vasto spettro, compreso i medici che si specializzano nei disordini del polmone, emissioni del cuore e cervello e problemi del midollo spinale. Gli specialisti di salute mentale egualmente sono coinvolgere, con gli assistenti sociali ed i farmacisti. Molti dei centri egualmente fanno gli studi della ricerca, miranti a capire meglio perché il virus colpisce così duro i pazienti sicuri.

“Alcuni dei nostri pazienti, anche quelli su un ventilatore sulla porta della morte, usciranno notevolmente indenne,„ ha detto il Dott. Lekshmi Santhosh, un assistente universitario di cura critica polmonare e una guida del programma post--COVID a Uc San Francisco, ha chiamato la clinica OTTIMALE. “Altri, anche coloro che mai sia stato ospedalizzato, non abbia la fatica rendente non valida, il dolore toracico in corso e dispnea e là sono nel fratempo un intero spettro.„

“Vacillando„ bisogno medico

È troppo in anticipo per sapere quanto tempo gli effetti ed i sintomi medici persistenti indugieranno, o per effettuare le valutazioni accurate sulla percentuale dei pazienti influenzati.

Alcuno presto studia sta calmando. Un rapporto austriaco ha rilasciato questo mese ha trovato che 76 dei primi 86 pazienti studiati hanno avuti prova di danno ai polmoni sei settimane dopo scarico dell'ospedale, ma che caduto a 48 pazienti a 12 settimane.

Alcuni ricercatori e cliniche dicono che circa 10% dei pazienti degli Stati Uniti COVID vedono può avere effetti d'esecuzione, ha detto il Dott. Zijian Chen, Direttore medico del centro per cura Post--COVID al monte Sinai, che ha iscritto finora 400 pazienti.

Se quel preventivo è corretto - e Chen ha sottolineato che la più che ricerca è necessaria assicurarsi - traduce ai pazienti che entrano nel sistema sanitario in massa, spesso con le emissioni multiple.

Come i sistemi e gli assicuratori di salubrità rispondono sia tasto, ha detto. Più di 6,5 milione residenti degli Stati Uniti hanno verificato il positivo a malattia. Se più poco di 10% - dica 500.000 - già hanno sintomi duraturi, “quel numero è vacillante,„ Chen ha detto. “Quanta assistenza medica sarà necessaria per quella?„

Sebbene i costi iniziale potrebbero essere una transenna, le cliniche stesse possono finalmente ritirare il reddito tanto necessario ai centri medici attirando i pazienti, molti di chi hanno assicurazione per riguardare alcune o tutto costo delle visite ripetute.

Chen al monte Sinai ha detto che i centri specializzati possono aiutare la spesa più poco agiata fornendo la cura più redditizia e coordinata che evita la prova duplicata un paziente potrebbe subire altrimenti.

“Abbiamo veduto i pazienti che quando entrano, essi già hanno avuti quattro scansioni di CT o di MRI e che una pila di bloodwork,„ lui abbiamo detto.

Il programma consolida quelli risultati più iniziali e determina se qualunque prova supplementare è necessaria. A volte la risposta a che cosa sta causando i sintomi duraturi dei pazienti rimane evasiva. Un problema per i pazienti che cercano la guida fuori delle cliniche dedicate è che quando non c'è chiara causa per il loro stato, possono essere detti che i sintomi sono immaginati.

“Credo nei pazienti,„ ha detto Chen.

Circa la metà dei pazienti della clinica ha ricevuto i risultati dei test che mostrano il danno, ha detto Chen, un endocrinologo ed il medico della medicina interna. Per quei pazienti, la clinica può sviluppare una pianificazione del trattamento. Ma, frustratingly, l'altra metà ha risultati dei test inconcludenti eppure esibisce un intervallo dei sintomi.

“Che lo rende più difficile trattare,„ ha detto Chen.

Gli esperti vedono le parallele ad una spinta negli ultimi dieci anni per stabilire le cliniche speciali per curare i pazienti rilasciati dai reparti di ICU, che possono avere problemi relativi a riposo a letto a lungo termine o il delirio molti sperimenta mentre ospedalizzato. Alcune delle cliniche post--COVID correnti sono modellate dopo le cliniche post--ICU o sono versioni ampliate di loro.

Il centro di ripristino di ICU al centro medico di Vanderbilt University, per esempio, che si è aperto nel 2012, sta accettando i pazienti post--COVID.

Ci sono circa dozzina cliniche post--ICU nazionalmente, alcune di cui egualmente ora stanno funzionando con i pazienti di COVID, hanno detto James Jackson, Direttore dei risultati a lungo termine al centro di Vanderbilt. Inoltre, ha sentito parlare almeno altri dozzina centri post--COVID in via di sviluppo.

I centri fanno generalmente spesso una valutazione iniziale alcune settimane dopo che un paziente è diagnosticato o scaricato dall'ospedale, mediante la video chiamata. Le visite di ripetizione e della registrazione sono prevedute ogni mese o così dopo che.

“In un mondo ideale, con queste cliniche post--COVID, potete identificare i pazienti ed entrarli in ripristino,„ ha detto. “Anche se la cosa che primaria queste cliniche hanno fatto era di dire ai pazienti, “questa è reale, non è tutta in vostra testa, “„ ha aggiunto, “che l'impatto sarebbe importante.„

Una questione di possibilità

Il finanziamento è il più grande ostacolo, i fautori di programma dicono. Molti ospedali hanno perso il reddito sostanziale alle procedure elettive annullate durante i periodi casalinghi.

“Così, non è un grande tempo lanciare una nuova attività che richiede una sovvenzione di avvio,„ ha detto Glenn Melnick, un professore dell'economia di salubrità all'università della California del Sud.

A UCSF, un gruppo ristretto di docenti fornisce le cliniche di personale post--COVID ed alcuni professionisti di salute mentale si offrono volontariamente il loro tempo, hanno detto Santhosh. Il Chen del monte Sinai ha detto che poteva assumere i membri di gruppo ed il personale ausiliario dagli ordini di quelli di cui la quantità di pratiche paziente elettiva era caduto.

Jackson, a Vanderbilt, ha detto che purtroppo non c' è stato abbastanza ricerca sull'efficacia costo-e-clinica dei centri post--ICU.

“Negli inizi, ci possono essere domande circa il quanto valore fa questo aggiunge,„ lui ha notato. “Ora, la domanda non è così tanto è una buona idea, ma è fattibile?„

Ora, i centri post--COVID sono primi uno sforzo di ricerca, hanno detto Len Nichols, un economista e collega del non residente all'istituto urbano.

“Se questi tipi ottengono buoni per il trattamento dei sintomi a lungo termine, quello è buono per tutti noi,„ ha detto Nichols. “Ci non sono abbastanza pazienti per rendergli un modello aziendale ancora, ma se si trasformano nel posto da andare quando lo ottenete, potrebbe trasformarsi in in un modello aziendale per alcune delle istituzioni dell'elite.„

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.