Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati scoprono le piccole molecole che possono diminuire lo sforzo cellulare

Per molti, ottenere più vecchio può purtroppo significare un rischio aumentato di malattia dalla malattia cardiovascolare a cancro. Gli scienziati dell'università del Michigan attivamente stanno ricercando i sostegni biologici di invecchiamento allo scopo degli interventi svilupparsi che potrebbero potenzialmente aiutare le vite più lunghe della gente e più sane in tensione.

Un nuovo articolo negli avanzamenti di scienza del giornale descrive la scoperta di parecchie molecole piccole di promessa che sembrano diminuire lo sforzo cellulare in cellule epiteliali del mouse e potrebbero allungare la vita.

La resistenza cellulare di sforzo sembra essere una caratteristica comune degli organismi longevi, quali gli invertebrati ed i mouse.„

Lombardo di David, M.D., Ph.D., l'autore principale del documento, professore associato di patologia

Il lombardo fa parte di un gruppo pluridisciplinare al centro del Paul F. Glenn di U-M. per invecchiare. La ricerca recente dal collega ed il collega studio creano Richard Miller, M.D., Ph.D., hanno trovato parecchie droghe di promessa, compreso la rapamicina, una droga di cancro e un acarbose, una droga del diabete, quel duraturo in mouse.

Il nuovo studio, che usa l'alta selezione di capacità di lavorazione, una tecnica che tiene conto l'esame delle centinaia di composti immediatamente, ottiene intorno ad alcune delle limitazioni posate dagli studi del mouse.

“I mouse vivono in media tre anni, che rende facendo uso di loro per gli studi di longevità che richiede tempo e costoso,„ lombardo spiega. Usando le celle per esaminare come una cella risponde allo sforzo, sperano di mettere a punto un sistema di proxy con cui esaminare invecchiamento.

Per lo studio, le cellule epiteliali del mouse sono state esposte a tre tipi di stress ambientali: un diserbante tossico ha chiamato il paraquat, il cadmio di metalli pesanti e il methansulfonate metilico, che danneggia il DNA. Dopo che il trattamento con più di 4500 composti, il gruppo ha identificato le centinaia di piccole molecole che hanno conferito un certo grado di protezione contro uno o più dei fattori di sforzo. Il gruppo poi ha messo a fuoco su otto composti per un esame più vicino di come hanno funzionato al livello molecolare.

Il lombardo spiega che due candidati, AEG 3482 e cardamonin (trovati in spezie quale il cardamomo), sono sembrato attivare la via Nrf2/SKN-1. La ricerca precedente ha indicato che questa via aiuta le celle a resistere allo sforzo ed è implicata negli effetti d'allungamento di parecchi altri interventi nei elegans del C., un verme usato frequentemente per gli studi invecchianti e può anche estendere la durata della vita di di topo maschio.

Confrontando i loro risultati ad uno studio differente sulla longevità nei elegans del C., hanno trovato alcuni degli stessi composti che i vermi protetti dallo sforzo erano della stessa classe di quelli che il loro gruppo ha identificato come efficace in celle del mouse.

Il gruppo nota che il loro metodo presenta le limitazioni. Per esempio, hanno trovato quella rapamicina e il acarbose, precedentemente indicato per prolungare la vita in mouse, non ha protetto dai fattori di sforzo che hanno utilizzato. E, dice il lombardo, molto più necessità del lavoro di accadere prima che i risultati possano essere estrapolati agli esseri umani. “Penso che la riga inferiore sia noi sia equo differente che i vermi e le mosche ed alcune di queste droghe hanno simili effetti negli organismi differenti, ma non è un'una - una relazione.„

Il lombardo dice che la promessa del metodo è la sua capacità di trovare le droghe interessanti per seguito, per studiare particolarmente il loro meccanismo di atto. “Non penso affatto sono pronto per gli studi di durata della vita, ma che cosa abbiamo identificato è un gruppo interessante di composti che hanno alcuni effetti intriganti in celle ed in invertebrati.„

Source:
Journal reference:

Lombard, D.B., et al. (2020) High-throughput small molecule screening reveals Nrf2-dependent and -independent pathways of cellular stress resistance. Science Advances. doi.org/10.1126/sciadv.aaz7628.