Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il perno mostra la possibilità per la rigenerazione dei neuroni nell'occhio e nel cervello

La morte dei neuroni, se nel cervello o nell'occhio, può provocare una serie di disordini neurodegenerative umani, da cecità alla malattia del Parkinson. I trattamenti correnti per questi disordini possono rallentare soltanto la progressione della malattia, perché una volta che un neurone muore, non può essere sostituito.

Ora, un gruppo dei ricercatori dall'università di Notre Dame, la Johns Hopkins University, l'Ohio State University e l'università di Florida ha identificato le reti dei geni che regolamentano il trattamento responsabile della determinazione se i neuroni rigenereranno in animali sicuri, quale gli zebrafish.

Questo studio è prova del principio, indicante che è possibile rigenerare i neuroni retinici. Ora crediamo che il procedimento per la rigenerazione dei neuroni nel cervello sia simile.„

David Hyde, professore nel dipartimento delle scienze biologiche a Notre Dame e co-author sullo studio

Per lo studio, pubblicato nella scienza, i ricercatori hanno mappato i geni degli animali che hanno la capacità di rigenerare i neuroni retinici. Per esempio, quando la retina di uno zebrafish è danneggiata, le celle chiamate il glia di Müller passano con un trattamento conosciuto come riprogrammando. Durante riprogrammare, le celle di glia di Müller cambieranno la loro espressione genica per diventare come le celle del progenitore, o le celle che sono usate durante lo sviluppo iniziale di un organismo. Di conseguenza, queste celle ora del tipo di progenitore possono diventare tutta la cella necessaria per fissare la retina nociva.

Come gli zebrafish, la gente egualmente ha celle di glia di Müller. Tuttavia, quando la retina umana è danneggiata, le celle di glia di Müller rispondono con il gliosis, un trattamento che non li permette di riprogrammare.

“Dopo la determinazione dei trattamenti animali varianti per il ripristino di danno della retina, abbiamo dovuto decifrare se il trattamento per riprogrammare e il gliosis fossero simili. Il glia di Müller seguirebbe lo stesso percorso negli animali della non rigenerazione e della rigenerazione o i percorsi sarebbe completamente differente?„ Hyde detto, che egualmente servisce da Direttore di Kenna del centro di ricerca di Zebrafish a Notre Dame. “Questo era realmente importante, perché se vogliamo potere usare le celle di glia di Müller per rigenerare i neuroni retinici nella gente, dobbiamo capire se fosse un aspetto di nuovo orientamento del percorso corrente di glia di Müller o se richiedesse un trattamento interamente differente.„

Il gruppo di ricerca ha trovato che il trattamento di rigenerazione richiede soltanto l'organismo “gira indietro„ sui sui processi di sviluppo iniziali. Ulteriormente, i ricercatori potevano indicare che durante la rigenerazione di zebrafish, il glia di Müller egualmente passa con il gliosis, significante che gli organismi che possono rigenerare i neuroni retinici seguono un simile percorso agli animali che non possono. Mentre la rete dei geni in zebrafish poteva entrare le celle di glia di Müller dal gliosis nello stato riprogrammato, la rete dei geni in un modello del mouse ha bloccato il glia di Müller dal riprogrammare.

Da là, i ricercatori potevano modificare le celle di glia di Müller di zebrafish in un simile stato che ha bloccato riprogrammare mentre però avendo un organismo rigenerato del modello del mouse alcuni neuroni retinici.

Dopo, i ricercatori mireranno ad identificare il numero delle reti regolarici del gene responsabili di rigenerazione di un neurone ed esattamente che i geni all'interno della rete sono responsabili della regolamentazione della rigenerazione.

Source:
Journal reference:

Hoang, T., et al. (2020) Gene regulatory networks controlling vertebrate retinal regeneration. Science. doi.org/10.1126/science.abb8598.