Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sperano di sviluppare un efficace vaccino COVID-19 facendo uso dell'adenovirus bovino

Un ricercatore nell'istituto universitario di Penn State delle agronomie fa parte di un gruppo degli scienziati che lavorano per sviluppare un vaccino unico COVID-19 che usa un adenovirus bovino come vettore sicuro ed efficace.

Con supporto quasi da una concessione $3,9 milioni dagli istituti della sanità nazionali, il gruppo mira a creare un vaccino che proteggerà tutti i segmenti della popolazione, particolarmente adulti più anziani.

I vettori di Adenoviral sono emerso come piattaforma di promessa della gene-consegna per vari scopi terapeutici e vaccino durante le ultime due decadi. Storicamente, abbiamo usato gli adenovirus umani come piattaforme per la consegna vaccino, ma per mezzo di un delivery system basato su un adenovirus animale significa che la popolazione umana non avrà immunità di preesistenza al vettore, quindi migliorante la sua efficacia.„

Suresh Kuchipudi, professore clinico delle scienze veterinarie e biomediche e direttore associato del laboratorio diagnostico animale di Penn State

Kuchipudi ha spiegato che gli adenovirus umani sono diffusi e possono causare le malattie comuni quali i sintomi del tipo di fredda, la febbre, la gola irritata, la bronchite, la polmonite, la diarrea e l'occhio rosa. Di conseguenza, la maggior parte della gente può avere immunità di preesistenza che potrebbe urtare l'efficacia dei vaccini consegnati via ad un vettore basato a umana.

Il gruppo, che piombo dal virologo Suresh Mittal di Purdue University ed egualmente include l'immunologo Suryaprakash Sambhara dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha adattato un adenovirus trovato tipicamente nel bestiame per impedirlo ripiegare, che accresce la sicurezza. I ricercatori egualmente hanno modificato l'adenovirus per esprimere un peptide che stimola una risposta immunitaria robusta ai virus dell'influenza in mouse.

“Il nostro lavoro preliminare ha rivelato che questa piattaforma vaccino novella fornisce i livelli elevati significativamente di immunità confrontati a quello dei vettori umani dell'adenovirus,„ Kuchipudi ha detto. “Supponiamo che l'immunizzazione con questo vettore che esprime gli antigeni pertinenti di SARS-CoV-2 rinforzi un'efficace immunità anti-COVID-19.„

I ricercatori hanno notato che perché SARS-CoV-2 è un virus recentemente emergente per cui gli esseri umani non hanno immunità precedente, tutto il vaccino dovrà essere altamente immunogeno assicurare la protezione, specialmente fra gli adulti più anziani, di cui i sistemi immunitari diminuiscono naturalmente con l'età.

“Questo lavoro suggerisce che il sistema bovino di vettore dell'adenovirus potrebbe servire da vettore eccellente per lo sviluppo dei vaccini ricombinanti contro gli agenti patogeni emergenti -- per gli anziani ed altri segmenti della popolazione,„ Kuchipudi ha detto. “Crediamo che questo sforzo renda un efficace vaccino COVID-19 e potrebbe dare un contributo significativo alla spianatura della traiettoria della pandemia ed a contribuire a gestire la sua seconda onda.„

Source: