Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il nuovo approccio può aiutare meglio i paramedici ad identificare i pazienti ad ad alto rischio per gli eventi cardiaci avversi

Questa persona con dolore toracico è avuta un attacco di cuore? Quella è una domanda EMTs frequentemente confronta quando rispondendo a 911 chiamata.

Gli studi intrapresi a salubrità battista della foresta di risveglio indicano che sul posto usi di nuovo protocollo e la strumentazione diagnostica avanzata può aiutare meglio i paramedici ad identificare i pazienti ad ad alto rischio per gli eventi cardiaci avversi. Questo approccio ha potuto aiutare i paramedici a determinare l'ospedale più ben attrezzato per curare quella gente.

Lo studio è pubblicato nell'edizione del 7 ottobre del giornale PLOS uno.

Mentre soltanto 7% della gente che rende 911 chiamata dovuto dolore toracico stanno avendo un attacco di cuore, i paramedici devono potere prendere le decisioni corrette facendo uso delle misure obiettive per identificare gli altri 20% che hanno bisogno della cura cardiaca specifica. I pazienti ad alto rischio sono trasportati spesso agli impianti che non hanno capacità interventional della cardiologia e più successivamente devono essere trasferiti ad un altro ospedale per le procedure d'urgenza.„

Jason Stopyra, M.D., ricercatore principale, professore associato della medicina di emergenza al battista della foresta di risveglio

Corrente, la valutazione dell'pre-ospedale dei pazienti con dolore toracico mette a fuoco sul ricerca dei segni di un attacco di cuore con un elettrocardiogramma portatile (EKG). Per il 93% della gente che non sta avendo un attacco di cuore distinguibile, i paramedici contano sulla loro esperienza e preferenza del paziente per decidere che ospedale da andare piuttosto che su una valutazione del rischio obiettiva del livello di cura cardiaca stato necessario, Stopyra ha detto.

Nello studio prospettivo che ha avuto luogo dal dicembre 2016 al gennaio 2018, il gruppo battista della foresta di risveglio ha funzionato con le agenzie di SME in tre rurali e le contee urbane in North Carolina per valutare l'uso di un pre-ospedale hanno modificato la via del CUORE (PHMP) per identificare sia i pazienti alti- che a basso rischio che hanno chiamato 911 con i dolori toracici.

La via del CUORE, che è stata sviluppata da Simon senior Mahler autore, M.D., professore della medicina di emergenza al battista della foresta di risveglio, è stata utilizzata nei pronto soccorsi per 8 anni, Stopyra ha detto.

Il gruppo di ricerca ha formato più di 150 paramedici per usare un ISTAT tenuto in mano, una versione modificata di un'unità che misura il sangue dei pazienti per i livelli di troponina, un enzima cardiaco dell'ospedale nel sangue che può contribuire per individuare la lesione del cuore. Inoltre, i paramedici sono stati formati per chiedere a pazienti alle domande riguardo al loro dolore toracico, età, fattori di rischio ed anamnesi per determinare che cosa è conosciuto come punteggio di rischio del CUORE.

I pazienti nello studio sono stati stratificati in tre gruppi: ad alto rischio basato su troponina elevata, a basso rischio basato su un punteggio del CUORE di meno di 4 con troponina negativa, o rischio moderato basato su un punteggio del CUORE di 4 o più alto con troponina negativa. Gli eventi cardiaci avversi importanti (MACE) sono stati determinati esaminando le registrazioni dopo i 30 giorni. La sensibilità ed i valori predittivi negativi per MACIS ai 30 giorni egualmente sono stati calcolati.

Lo studio ha indicato che un'applicazione futura della via modificata prehospital del CUORE, compreso la misura dei livelli della troponina completati dai paramedici durante il trasporto dell'ambulanza, ha raggiunto l'alta sensibilità, la specificità ed il valore predittivo negativo per un MACIS dai 30 giorni. Una valutazione ad alto rischio ha provocato una specificità di 96% e un valore predittivo positivo di 61%. Una valutazione a basso rischio è stata associata con un valore predittivo negativo di 94% e una specificità di 90%.

“Questo lavoro di squadra fra i ricercatori della medicina di emergenza e le nostre agenzie del locale SME è così apprezzato,„ Stopyra ha detto. “Il nostro studio ha indicato che i paramedici hanno la capacità clinica professionale efficacemente di valutare il rischio cardiaco dei pazienti facendo uso di questo protocollo prima che il paziente ottenesse mai all'ospedale. Speriamo questo approccio permetta che i pazienti ricevano più velocemente, cura messa a fuoco.„

Lo studio è stato limitato in quanto era d'osservazione e nessuna decisione del trattamento è stata presa basato sul PMHP fatto dai paramedici.

L'unità di ISTAT utilizzata in questo studio era fabbricata dal punto di Abbott di cura in Princeton, New Jersey, che egualmente ha costituito un fondo per lo studio.