Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca studia lo sforzo post - traumatico in partner dopo l'aborto

Si in 12 partner avverte lo sforzo post - traumatico dopo l'aborto, suggerisce un nuovo studio.

La ricerca, piombo dall'istituto universitario imperiale Londra, esaminata oltre 100 coppie che avevano avvertito la perdita di gravidanza della fase iniziale (aborto o gravidanza ectopica prima di 12 settimane).

Lo studio, il mai visto per studiare lo sforzo post - traumatico (PTS) in partner dopo l'aborto, segue la ricerca precedente dallo stesso gruppo che ha trovato intorno uno in I.T. a lungo termine di esperienza di cinque donne che segue la perdita iniziale di gravidanza.

La ricerca corrente, pubblicata nell'ultrasuono del giornale nell'ostetricia ed in ginecologia, trovate quel un mese dopo perdita di gravidanza, una in 14 (partner di 7 per cento) ha risposto ai criteri per lo sforzo post - traumatico (PTS), aumentanti ad uno in 12 (8 per cento) a tre mesi, con uno in 25 partner ancora che soffrono dall'I.T. nove mesi dopo la gravidanza los.

Il gruppo dietro la ricerca, costituita un fondo per dall'istituto nazionale theImperial di Charityand di salubrità theImperial del centro di ricerca di ResearchBiomedical di salubrità, dalla richiesta per contributo psicologico migliore ad una donna e dal suo partner dopo perdita di gravidanza.

Oggi (venerdì 9 ottobreth ) traccia l'inizio della settimana BRITANNICA di consapevolezza di perdita del bambino.

Ci sono intorno 250.000 aborti nel Regno Unito ogni anno. La nostra ricerca precedente ha suggerito le donne potessero essere lasciate profondamente traumatizzate dopo una perdita di gravidanza e questo nuovo studio suggerisce che i partner egualmente avvertissero lo sforzo post - traumatico. I partner sono trascurati spesso quando una donna avverte la perdita di gravidanza.

Eppure questa ricerca suggerisce che sebbene i partner non soffrano spesso l'I.T. quanto le donne, ci ancora potrebbero essere molti migliaia di partner che vivono con lo sforzo post - traumatico, che è uno stato serio che richiede il trattamento.„

Tom Bourne, autore principale di studio ed il professor, il centro nazionale per ricerca di aborto, istituto universitario imperiale Londra di Tommy

Uno in quattro gravidanze cessa il più spesso in aborto - prima o intorno 12 settimane. Le gravidanze ectopiche provocano sempre la perdita di gravidanza, poichè un embrione si sviluppa in un'area fuori dell'utero e non può svilupparsi.
Le donne nello studio hanno assistito alle unità in anticipo di valutazione di gravidanza a tre ospedali di Londra - la regina Charlottes e Chelsea, St Mary e Chelsea e Westminster.

Tutte le coppie nello studio sono state chieste per compilare ancora i questionari convalidati circa le loro emozioni e comportamento un mese dopo perdita di gravidanza, poi tre e nove mesi più successivamente. Nei partner di totale 102 completati l'indagine un mese dopo la perdita di gravidanza, cadente a 70 a nove mesi dopo la perdita di gravidanza.

Le risposte dalle donne erano simili a quelle riferite in uno studio precedente ed hanno rivelato un mese che segue perdita di gravidanza, un terzo delle donne (34 per cento) ha sofferto lo sforzo post - traumatico mentre uno in quattro (26 per cento) ha sofferto l'I.T. tre mesi dopo la perdita di gravidanza ed uno in cinque (21 per cento) a nove mesi.

Le donne ed i partner nello studio che ha risposto ai criteri per lo sforzo post - traumatico hanno riferito regolarmente rivivere le sensibilità connesse con la perdita di gravidanza e la sofferenza dei pensieri intrusivi o indesiderati circa la perdita di gravidanza. Sia le donne che i partner egualmente hanno riferito avere gli incubi o ritorni di fiamma, mentre altre hanno evitato qualche cosa che potrebbe ricordare loro della loro perdita.

Il gruppo aggiunge quello sebbene meno partner abbiano risposto ai criteri per l'I.T. che le donne, molti dei partner ha avvertito i diversi sintomi dell'I.T., anche se non hanno risposto ai criteri completi per la circostanza. Per esempio, ad un mese, tre e nove mesi dopo la perdita di gravidanza, oltre 80 per cento di tutti i partner hanno riferito ritenere impotenti ed intorno ad un terzo di tutti i partner ha riferito la sensibilità terrorizzata. Intorno 70 per cento di tutti i partner hanno riferito rivivere l'evento ed uno in cinque ha riferito che i loro sintomi avevano pregiudicato le relazioni.

Il Dott. Jessica Farren, primo autore della ricerca da imperiale ed ostetrico e ginecologo, ha detto: “Questo studio dimostra là è una percentuale importante di partner che avvertono i sintomi psicologici severi dopo una perdita di gravidanza. Inoltre, quei partner che non hanno raggiunto la soglia per la diagnosi dello sforzo post - traumatico sono ancora molto probabili avvertire i sintomi l'un impatto sul loro benessere.

Lo sforzo post - traumatico può avere un effetto tossico su tutti gli elementi del lavoro pregiudicante vita, della casa e delle relazioni di una persona. La prova suggerisce il rischio di aumenti di ripartizione di relazione dopo perdita di gravidanza e le nostre manifestazioni che della ricerca la perdita di gravidanza può andare hanno un impatto psicologico significativo e durevole sia su una donna che sul suo partner.

Eventualmente una consapevolezza dei risultati di questo studio aiuterà le coppie a traversare le loro risposte differenti a queste perdite e si mostra la comprensione che è necessaria passare attraverso un periodo molto difficile nella loro relazione.„

Il professor Tom Bourne ha aggiunto: “Abbiamo realizzato negli ultimi anni i progressi significativi nella rottura del silenzio intorno alle emissioni di salute mentale nella gravidanza e dopo la nascita, ma le perdite iniziali di gravidanza ancora sono protette dalla segretezza, con riconoscimento pochissimo di quanto distressing e profondo un evento essi è. Questa ricerca suggerisce che il supporto psicologico dovrebbe essere offerto sia alla donna che al suo partner, con le coppie date l'opzione di assistere alla terapia insieme.„

Gli autori avvertono lo studio hanno usato un questionario per la schermatura per lo sforzo post - traumatico, ma la diagnosi convenzionale di disordine post - traumatico di sforzo richiederebbe un'intervista clinica.
L'ubriacone di Ian, amministratore delegato della carità imperiale di salubrità, ha detto: “Come la carità dedicata per cinque ospedali di Londra, siamo impegnati nella ricerca che aprente la strada supportante quella piombo a cura reale del ricoverato di miglioramenti.

“Questo ultimo studio fa luce sulle difficoltà psicologiche gravi incontrate dai partner dopo un aborto ed aspettiamo con impazienza di vedere come questa ricerca importante può essere tradotta in migliore cura per le coppie che affrontano il dolore inconcepibile di perdita del bambino.„

L'amministratore delegato Jane Brewin di Tommy ha commentato: “La perdita del bambino può avere le elasticità durevole e profondo impatto su entrambi i genitori e di questo studio una voce a molti che abbiano sofferto nel silenzio, evidenziante le conseguenze profonde che possono avere per la loro salute mentale e benessere. Il messaggio è chiaro; i partner sono vulnerabili agli stessi problemi psicologici delle madri ed il supporto dello specialista deve essere messo a disposizione di qualsiasi o entrambi i genitori privati.

“Sta adattandosi che il centro nazionale di Tommy per la ricerca di aborto ha sollevato questa emissione nella settimana di consapevolezza di perdita del bambino, che questo anno mette a fuoco sull'isolamento che le famiglie addolorantesi affrontano troppo spesso - un'emissione che può essere esacerbata per i partner che le ritengono deve essere forte e complementare, nascondente il loro proprio crepacuore. Gli atteggiamenti nei confronti di perdita del bambino devono cambiare in modo che chiunque che voglia aprirsi o chiedere guida ritenga capace di agire in tal modo.„

Source:
Journal reference:

Farren, J., et al. (2020) Post-traumatic stress, anxiety and depression following miscarriage and ectopic pregnancy: a multi-center, prospective, cohort study. American Journal of Obstetrics and Gynecology. doi.org/10.1016/j.ajog.2019.10.102.