Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli epitopi recentemente identificati di coronavirus inducono le risposte robuste dell'anticorpo

I ricercatori all'università di Wisconsin-Madison hanno condotto una rappresentazione di studio quell'infezione con il coronavirus di sindrome respiratorio acuto severo 2 risposte immunitarie robuste di grilletti (SARS-C0V-2) agli epitopi attraverso il proteome virale completo.

SARS-CoV-2 è l'agente responsabile della pandemia corrente di malattia 2019 di coronavirus (COVID-19) che continua ad avere un effetto devastatore sulla salute pubblica globale e sull'economia.

La ONG di Irene ed i colleghi dicono che i risultati di studio suggeriscono che la proteina virale della membrana (m), specialmente l'epitopo 1-M-24 come pure altri epitopi altamente reattivi dovrebbero essere studiati più ulteriormente come obiettivi potenziali nello sviluppo dei sistemi diagnostici, dei vaccini e delle terapie per SARS-CoV-2.

Questi epitopi potrebbero anche essere utili per sviluppare i sistemi diagnostici, vaccini e terapie per altri coronaviruses pericolosi che possono emergere in futuro, aggiungono.

Una versione della pubblicazione preliminare del documento è disponibile nel bioRxiv* del " server ", mentre l'articolo subisce la revisione tra pari.

I sieri di controllo mostrano frequentemente la reattività a CCCoVs e raramente a SAR-CoV, a MERS-CoV e a SARS-CoV-2. I sieri da 20 oggetti di controllo raccolti prima del 2019 sono stati analizzati per IgG che lega ai proteomes completi di 9 CoVs su un microarray del peptide. Le proteine virali sono indicate state allineate al proteome SARS-CoV-2 rispetto ad ogni virus che ha un comitato determinato; La posizione dell'amminoacido (aa) SARS-CoV-2 è rappresentata sull'ascissa. Legare è stato misurato come reattività che era deviazioni standard >3 sopra la media per i dati di schiera normalizzati log2-quantile.

“ad opzioni basate a anticorpo possono avere bisogno di di espandersi„

Tutti i coronaviruses hanno quattro proteine strutturali principali (punta [S], busta [E], membrana [m.] e nucleocapsid [N]) come pure le numerose proteine non strutturali e proteine accessorie.

Nel caso di SARS-CoV-2, gli anticorpi contro la S e N finora hanno ricevuto la maggior parte della attenzione.

Tuttavia, non tutte le persone infettate generano i livelli rilevabili di anticorpi contro queste proteine, suggerenti che ad opzioni basate a anticorpo possano avere bisogno di di essere ampliato.

Molto di meno è capito circa le risposte dell'anticorpo ad altre proteine SARS-CoV-2, sebbene i dati dagli studi su altri coronaviruses suggeriscano che queste proteine possano essere importanti. Per esempio, alcuni vaccini sperimentali per SARS-CoV-1 e la sindrome respiratoria di Medio Oriente (MERS-CoV) avviano la generazione di anticorpi contro la proteina accessoria orf8.

Ancora, gli studi precedenti hanno indicato che la reattività crociata umorale si presenta fra i coronaviruses, in grado di essere protettivi. Tuttavia, la reattività crociata interamente-proteome ancora non è stata studiata.

Che cosa lo studio corrente ha compreso?

Ora, la ONG ed i colleghi hanno usato un microarray che del peptide hanno progettato per valutare il proteome di SARS-CoV-2 e di altri coronaviruses umani ed animali per determinare la specificità e la reattività crociata dell'anticorpo fra i virus.

Il microarray è stato usato per profilare gli anticorpi di G (IgG) dell'immunoglobulina fra 40 pazienti che avevano recuperato da COVID-19 e da 20 comandi di SARS-CoV-2-naive.

“Abbiamo mirato a mappare le dimensioni complete del legame degli anticorpi indotti tramite l'infezione SARS-CoV-2 ed allineare gli epitopi identificati in termini di probabilità di importanza e del immunodominance,„ scrive il gruppo.

I ricercatori hanno identificato 79 epitopi del linfocita B attraverso le proteine strutturali S, m., N, il poliproteico orf1ab e le proteine accessorie orf3a, orf6 e orf8.

L'epitopo più alto era 1-M-24, che è trovato nell'N-estremità del M.

I sieri pazienti hanno dimostrato la reattività di alto-grandezza tra altri epitopi nella reattività di S, di m., di N e di orf3a e di basso-grandezza fra gli epitopi in altre proteine.

Gli epitopi con il più alta reattività nella S sono stati trovati nel peptide di fusione, mentre gli epitopi meno reattivi sono stati trovati nel dominio dell'ricevitore-associazione.

Quattro degli epitopi esibiscono l'attività di neutralizzazione potente

Quattro degli epitopi individuati precedentemente hanno dimostrato l'attività di neutralizzazione potente e tutti i questi allineati all'interno dei 10 epitopi principali in questo lo studio.

Il gruppo egualmente ha trovato che gli anticorpi anti-SARS-CoV-2 inter-hanno reagito con gli epitopi omologhi attraverso i proteomes di altri coronaviruses umani ed animali.

I ricercatori precisano che “le centinaia di CoVs [coronaviruses] sono state scoperte in pipistrelli ed in altre specie, rendenti gli straripamenti futuri inevitabili.„

Il più alto numero (70) degli epitopi inter-reattivi è stato trovato nel betacoronavirus del pipistrello RaTG13, che è il virus più strettamente connesso a SARS-CoV-2 (identità del nucleotide di 96%). Ciò è stata seguita dal coronavirus del pangolino (51 epitopo) e da SARS-CoV-1 (40 epitopi).

Una regione che corrisponde SARS-CoV-2 all'epitopo 807-S-26 era inter-reattiva attraverso tutti i coronaviruses ed una regione che corrisponde SARS-CoV-2 all'epitopo 1140-S-25, era inter-reattiva attraverso tutti i betacoronaviruses.

Che cosa sono le implicazioni dello studio?

I ricercatori dicono che i risultati indicano che la proteina strutturale la m. - specialmente l'epitopo 1-M-24 - e gli altri nuovi epitopi identificati qui dovrebbe essere esplorata come obiettivi importanti nello sviluppare i sistemi diagnostici migliori, i vaccini e le terapie per SARS-CoV-2 ed altri coronaviruses pericolosi che possono emergere in futuro.

Ancora, “la vasta reattività crociata che abbiamo osservato in alcune sequenze omologhe del peptide può contribuire a guidare lo sviluppo dei vaccini pan--CoV, dato particolarmente quel gli anticorpi che legano a 807-S-26 e 1140-S-25, i motivi di epitopo inter-reattivi attraverso tutto il CoVs e tutti i β-CoVs, rispettivamente, sono conosciuti potente neutralizzare,„ dice il gruppo.

Avviso *Important

il bioRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2020, October 12). Gli epitopi recentemente identificati di coronavirus inducono le risposte robuste dell'anticorpo. News-Medical. Retrieved on December 04, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20201012/Newly-identified-coronavirus-epitopes-induce-robust-antibody-responses.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "Gli epitopi recentemente identificati di coronavirus inducono le risposte robuste dell'anticorpo". News-Medical. 04 December 2020. <https://www.news-medical.net/news/20201012/Newly-identified-coronavirus-epitopes-induce-robust-antibody-responses.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "Gli epitopi recentemente identificati di coronavirus inducono le risposte robuste dell'anticorpo". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201012/Newly-identified-coronavirus-epitopes-induce-robust-antibody-responses.aspx. (accessed December 04, 2020).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2020. Gli epitopi recentemente identificati di coronavirus inducono le risposte robuste dell'anticorpo. News-Medical, viewed 04 December 2020, https://www.news-medical.net/news/20201012/Newly-identified-coronavirus-epitopes-induce-robust-antibody-responses.aspx.