Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'attività fisica di mattina ha potuto avere un effetto benefico contro cancro

Una causa potenziale di cancro è rottura circadiana, il cattivo allineamento delle indicazioni ambientali (indicatore luminoso, ingestione di cibo, ecc.) ed i nostri ritmi circadiani endogeni. È stabilito che l'attività fisica regolare durante la vita possa diminuire il rischio di cancro. Questo effetto protettivo potrebbe essere il più utile quando l'attività fisica è fatta di mattina - questo è il risultato principale di uno studio recente coordinato dall'istituto per salubrità globale (ISGlobal), un centro di Barcellona di supporto “dalle fondamenta di Caixa della La„, insieme al dipartimento dell'epidemiologia all'università medica di Vienna.

La maggior parte dei studi sul rischio circadiano di cancro e di rottura messo a fuoco sul lavoro a turni di notte. Gli studi recenti suggeriscono che l'esposizione ad indicatore luminoso alla notte ed all'ingestione di cibo recente possa svolgere un ruolo in eziologia di cancro. Tuttavia, fin qui rimane sconosciuta se la sincronizzazione dell'attività fisica potesse influenzare il rischio di cancro con rottura circadiana.

Per rivolgere questo problema, i ricercatori hanno esaminato l'effetto della sincronizzazione dell'attività fisica ricreativa sul rischio di carcinoma della prostata e del petto in uno studio di controllo di caso basato sulla popolazione. Hanno supposto che l'effetto benefico dell'attività fisica fatta più lunga nella diminuzione del rischio di cancro potrebbe essere più forte una volta fatto di mattina. Hanno basato la loro ipotesi sui risultati di uno studio sperimentale che ha indicato che l'attività fisica nel pomeriggio e nella sera può ritardare la produzione della melatonina, un ormone prodotto pricipalmente durante la notte e con i beni oncostatic ben noti.

L'analisi ha incluso 2.795 partecipanti dello studio di multicase-control (MCC-Spagna) in Spagna. I ricercatori hanno trovato che l'effetto benefico dell'attività fisica (il più lungamente fatta durante la vita) per diminuire il rischio di carcinoma della prostata e del petto era più forte quando l'attività è stata fatta regolarmente di mattina (8-10). Negli uomini, l'effetto era similmente forte egualmente per uguagliare l'attività (7-11 pm).

I risultati erano immutati quando considera la sincronizzazione di attività fisica più gravosa. Gli effetti hanno differito attraverso i chronotypes, la preferenza per il sonno ed essere attivi ad una determinata ora. L'attività di primo mattino (8-10) è sembrato particolarmente protettiva per i chronotypes recenti, la gente che preferisce generalmente essere attiva verso la sera.

In loro documento, che è stato pubblicato nel giornale internazionale di Cancro, gli epidemiologi discutono come l'attività fisica può influenzare i ritmi circadiani umani e suggerire i meccanismi biologici possibili (per esempio alterazione di produzione dell'ormone sessuale e della melatonina, metabolismo nutriente ecc.).

In generale i risultati di questo studio indicano che il periodo del giorno di attività fisica è un aspetto importante che può rafforzare l'effetto protettivo di attività fisica sul rischio di cancro. Questi risultati, se confermati, possono migliorare le raccomandazioni correnti di attività fisica per prevenzione del cancro. La radura è che ognuna può diminuire semplicemente il suo rischio di cancro essendo moderatamente fisicamente attiva per almeno 150 minuti ogni settimana.„

Manolis Kogevinas, Direttore scientifico della distinzione di Severo Ochoa a ISGlobal e coordinatore dello studio

Source:
Journal reference:

Weitzer, J., et al. (2020) Effect of time of day of recreational and household physical activity on prostate and breast cancer risk (MCC‐Spain study). International Journal of Cancer. doi.org/10.1002/ijc.33310.