Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Disordini di sonno comuni durante la pandemia COVID-19

Uno studio recente pubblicato sul medRxiv* del " server " della pubblicazione preliminare nell'ottobre 2020 rivela la prevalenza significativa delle anomalie di sonno fra la popolazione nelle aree influenzate da COVID-19. Ciò è probabile causare un tributo pesante su salubrità mentale e fisica se continuo a lungo termine.

La pandemia COVID-19 ha causato milioni di infezioni e le centinaia di migliaia di morti universalmente entro dieci mesi del suo inizio. I servizi sanitari di salute pubblica hanno messo a fuoco sulla diminuzione del grado di diffusione del virus via gli interventi non farmaceutici (NPIs) quali i lockdowns e sul distanziare sociale.

Un'altra conseguenza significativa di questo periodo pandemico è lo stress emozionale e mentale causato dalla continuazione e dagli alti livelli di ansia, di panico, della depressione e dell'insonnia, come in altre situazioni caratterizzato da quarantena. I timori circa il futuro, le difficoltà economiche, la fatica del lockdown, l'incertezza circa la situazione reale riguardo alla malattia e le misure approntate per gestire la sua diffusione, lo stigmatization dei pazienti COVID-19 come pure il calo ripido nelle interazioni sociali e la perdita di supporto sociale, possono reagire con lo stile di vita alterato ai disordini di sonno di grilletto.

Studio: Epidemiologia dei disordini di sonno durante la pandemia COVID-19: Una rassegna sistematica di definizione. Credito di immagine: PrinceOfLove/Shutterstock
Studio: Epidemiologia dei disordini di sonno durante la pandemia COVID-19: Una rassegna sistematica di definizione. Credito di immagine: PrinceOfLove/Shutterstock

L'importanza di sonno

Il sonno è stabilito per essere determinante per il fisico medica e la salute mentale di mantenimento ad un livello di qualità ragionevole. Le rotture del ciclo normale di sonno possono indurre la somma totale di sonno a diminuire, con la vigilanza continua. Ciò, a sua volta, può precipitare gli episodi insonni, l'instabilità dell'umore di giorno, i cattivi sogni e la stanchezza.

Alcuni grilletti comuni per le abitudini pessime di sonno comprendono l'esagerare della tecnologia, dello sforzo severo, dell'ansia, del trauma, della povertà, della durata di città e dell'uso aumentato dei media sociali. Le abitudini difficili di sonno sono, quindi, non solo abbastanza comune, essendo trovando in fino a 25% della popolazione, ma egualmente sono collegati ad un intervallo degli stati di salute sfavorevoli quali l'obesità, il diabete, l'ipertensione, il colpo, il cancro, la sepsi e la sindrome metabolica.

Fattori di rischio per i disordini di sonno durante la pandemia

Lo studio corrente valuta la presenza e le cause di disordine di sonno e gli interventi correnti progettati per correggerla. I ricercatori hanno trovato 78 studi, principalmente hanno collocato negli Stati Uniti o in Cina. La prevalenza di disordine di sonno ha variato dallo studio allo studio, da in basso quanto ~2% - ~77%. In molti studi, i giovani hanno riferito i disturbi del sonno in relazione con pandemica, ma c'era una mancanza di dati contestuali che hanno ostacolato la prospezione di tali associazioni.

La formazione sia a più su che i livelli più bassi sono stati trovati per avere un impatto significativo su sonno. Il precedente può essere a causa degli sforzi del professionista e accademici che funzionano sul precedente, mentre gli ultimi possono essere dovuto mancanza di stabilità finanziaria. L'altro solo vivente incluso variabili o in isolamento ed avendo famiglia povera o supporto sociale.

I fattori più specifici per disordine di sonno si sono associati con il timore incluso pandemico dell'infezione, l'ansia circa la malattia stessa, mancanza di fiducia nelle contromisure ed essendo incerto dell'efficacia sia delle misure del trattamento che di preventivo in questo condizioni.

Disordini mentali di sonno e di cattiva salute

La gente che egualmente ha avuta altro fisico o le malattie mentali erano ad un elevato rischio di sonno male durante questo periodo, come previsto data “la relazione bidirezionale fra ansia, depressione ed insonnia„ già riferite in altri studi.

Ciò era particolarmente vera dei lavoratori di sanità ed ancor più fra quelle che lavorano al fronte della pandemia. I fattori di rischio per disordine di sonno in questo gruppo hanno compreso un alto carico di lavoro, lavorando negli spostamenti ed il timore dell'infezione con SARS-CoV-2, che sono collegati a burnout dovuto l'alto sforzo psicologico e sociale. Tali disordini di sonno possono anche ostacolare il loro funzionamento professionale e sociale, come si vede negli scoppi più iniziali di MERS e di SAR e quindi nel riconoscimento e nell'intervento iniziali della cedola.

Altri fattori di rischio

Di nuovo, una mancanza applicata di attività fisica, il timore di reddito perdente e l'ozio per mancanza di occupazione pagata, erano fattori che hanno teso a causare un'più alta incidenza dei disordini di sonno. Le femmine erano all'elevato rischio, come coerente con gli studi più iniziali che mostrano la loro più alta predisposizione ad ansia ed alla depressione.

A basso livello di intervento

I ricercatori hanno trovato soltanto due interventi diretti a questa area specifica, uno di cui era una mente corpo Baduanjin chiamato esercizio del cinese tradizionale ed all'altra reazione muscolare progressiva. L'uno o l'altro è sembrato essere preferibile a non fare niente in termini di sonno migliore dopo l'intervento, come valutato dal punteggio di sonno.

Rispetto agli esami più iniziali, la prevalenza di insonnia ed i sintomi riferiti erano più alti durante il periodo pandemico, come più presto è stato riferito per accadere dopo gli eventi come il colpo e le lesioni croniche, che generano lo sforzo.

Mentre la gente più anziana è conosciuta per avere più problemi con insonnia, lo studio corrente ha mostrato che quei giovani egualmente avverta tali disordini di sonno, forse dovuto la pressione di più alto sforzo e di incertezza accademici e relativi all'impiego durante questo periodo. Molti studenti sono stati affrontati alla difficoltà di accedere alle classi online, povertà nella famiglia e perfino la privazione nutrizionale, dopo il lockdown di pandemico-risposta.              

Implicazioni ed orientamenti futuri

Malgrado le limitazioni dell'esame, pricipalmente in sua omissione di fornire un gruppo di controllo pre-pandemico e l'uso degli studi limitati principalmente a due paesi, ha dimostrato le associazioni fra i numerosi fattori di rischio fisici e mentali e l'avvenimento di disordine di sonno. È possibile che la gente nelle impostazioni più carenti possa avere una prevalenza ancora più alta di disordine di sonno e dell'anomalia mentale, dice i ricercatori.

I ricercatori dicono che questi risultati possono servire da base degli studi futuri sui disordini di sonno, mettente a fuoco sulle aree separate ed usando i metodi appropriati. Gli studi longitudinali sarebbero ideali da capire come questi cambiano col passare del tempo.

Inoltre, i disgaggi standardizzati devono essere sviluppati per arrivare ad una segnalazione costante di queste circostanze ed i loro fattori di rischio o componenti. Ciò a sua volta, richiedere l'analisi di numerosi fattori di identificare il più pertinente ed apprezzato loro.

Una migliore comprensione dei disordini di sonno e di salute mentale ha potuto aiutare le polizze di forma in questa area, contribuente ad intervenire al tempo ottimale ed ad evitare tali risultati nelle pandemie future.

Lo studio egualmente indica lo sbraccio difficile dei trattamenti farmacologici e psicosociali per questo disordine. È notevole che malgrado l'alta prevalenza delle anomalie di sonno, solo due interventi sono stati identificati, entrambi fra i pazienti ospedalizzati COVID-19.

È necessario che più studi sono intrapresi per esplorare l'efficacia delle terapie disponibili quale la terapia comportamentistica conoscitiva per insonnia (CBT-I), cambiamenti dietetici e l'incorporazione dell'esercizio nella routine quotidiana. È egualmente essenziale per identificare più interventi diretti al sociale specifico ed ai fattori di rischio mentali connessi con i disordini di sonno.

Gli autori concludono, “i risultati di questo esame sottolinea l'esigenza di individuazione tempestiva e di efficace trattamento tutti i sintomi di insonnia, compreso quelle delicate prima che si evolvano a più complesso ed evoca resistere alle risposte psicologiche.„

Alcune misure suggerite comprendono la selezione di tutti i pazienti ai centri del paziente esterno per insonnia ed il rinvio per indagine successiva ed al trattamento se trovato necessario. I lavoratori di sanità dovrebbero specificamente essere mirati a poichè hanno un'più alta prevalenza.

Avviso *Important

il medRxiv pubblica i rapporti scientifici preliminari che pari-non sono esaminati e, pertanto, non dovrebbero essere considerati conclusivi, guida la pratica clinica/comportamento correlato con la salute, o trattato come informazioni stabilite.

Journal reference:
Dr. Liji Thomas

Written by

Dr. Liji Thomas

Dr. Liji Thomas is an OB-GYN, who graduated from the Government Medical College, University of Calicut, Kerala, in 2001. Liji practiced as a full-time consultant in obstetrics/gynecology in a private hospital for a few years following her graduation. She has counseled hundreds of patients facing issues from pregnancy-related problems and infertility, and has been in charge of over 2,000 deliveries, striving always to achieve a normal delivery rather than operative.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Thomas, Liji. (2020, October 13). Disordini di sonno comuni durante la pandemia COVID-19. News-Medical. Retrieved on November 26, 2020 from https://www.news-medical.net/news/20201013/Sleep-disorders-common-during-COVID-19-pandemic.aspx.

  • MLA

    Thomas, Liji. "Disordini di sonno comuni durante la pandemia COVID-19". News-Medical. 26 November 2020. <https://www.news-medical.net/news/20201013/Sleep-disorders-common-during-COVID-19-pandemic.aspx>.

  • Chicago

    Thomas, Liji. "Disordini di sonno comuni durante la pandemia COVID-19". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20201013/Sleep-disorders-common-during-COVID-19-pandemic.aspx. (accessed November 26, 2020).

  • Harvard

    Thomas, Liji. 2020. Disordini di sonno comuni durante la pandemia COVID-19. News-Medical, viewed 26 November 2020, https://www.news-medical.net/news/20201013/Sleep-disorders-common-during-COVID-19-pandemic.aspx.