Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova analisi del sangue può predire esattamente il modulo severo dell'infezione in pazienti Covid-19

Gli scienziati hanno sviluppato, per la prima volta, un punteggio che può predire esattamente quali pazienti svilupperanno un modulo severo di Covid-19.

Lo studio, piombo dai ricercatori all'università di RCSI di scienze di salubrità e della medicina, è pubblicato in giornale di traduzione EBioMedicine della ricerca di The Lancet.

La misura, chiamata il punteggio diDublino-Boston, è destinata per permettere ai clinici di prendere le decisioni più informate quando identifica i pazienti che possono trarre giovamento dalle terapie, quali gli steroidi e dall'ammissione alle unità di cure intensive.

Fino a questo studio, non ci erano punteggi prognostici di Covid-19-specific a disposizione per guidare il processo decisionale clinico. Il punteggio diDublino-Boston può ora predire esattamente quanto severo l'infezione avrà luogo il giorno sette dopo la misurazione del sangue del paziente per i primi quattro giorni.

L'analisi del sangue funziona misurando i livelli di due molecole che inviano i messaggi al sistema immunitario dell'organismo e gestiscono l'infiammazione. Una di queste molecole, (IL) interleukin-6, è pro-infiammatoria e differente, ha chiamato IL-10, è antinfiammatorio. I livelli di entrambi sono alterati in pazienti severi Covid-19.

Sulla base col passare del tempo dei cambiamenti nel rapporto di queste due molecole, i ricercatori hanno messo a punto un sistema del punto in cui ogni aumento di 1 punto è stato associato con 5,6 probabilità aumentate volte per un risultato più severo.

Il punteggio diDublino-Boston facilmente è calcolato e può applicarsi a tutti i pazienti ospedalizzati Covid-19. La prognosi più informata ha potuto contribuire a determinare quando intensificare o de-intensificare la cura, una componente chiave della destinazione delle risorse efficiente durante la pandemia corrente. Il punteggio può anche avere un ruolo nella valutazione se le terapie nuove hanno progettato per fare diminuire l'infiammazione in Covid-19 realmente forniscono il vantaggio.„

Gerry McElvaney, studia l'autore ed il consulente senior, l'ospedale di Beaumont, l'università di RCSI di medicina e le scienze di salubrità

Il punteggio diDublino-Boston usa il rapporto di IL-6 a IL-10 perché ha superato significativamente la misurazione del cambiamento in IL-6 da solo.

Malgrado gli alti livelli nel sangue, usando soltanto le misure IL-6 come strumento prognostico Covid-19 è ostacolato da parecchi fattori. I livelli IL-6 presso lo stesso paziente variano nel corso di tutto il giorno dato e la grandezza della risposta IL-6 all'infezione varia fra i pazienti differenti.

Source:
Journal reference:

McElvaney, O. J., et al. (2020) A linear prognostic score based on the ratio of interleukin-6 to interleukin-10 predicts outcomes in COVID-19. EBiomedicine. doi.org/10.1016/j.ebiom.2020.103026.